728x90

Comprimi

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Studiare canto in un'accademia?

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Studiare canto in un'accademia?

    Salve, avrei bisogno di un vostro consiglio per cercare di risolvere un dubbio che mi assilla ormai da molto tempo. Ho 19 anni e proprio quest'anno mi sono resa conto che il percorso universitario che avevo scelto non faceva per me perché mi sono innamorata della musica e non riesco a farne a meno. Adesso però c'è un problema, studio canto da circa un anno e mezzo e vorrei continuare fino a raggiungere un livello tale che mi possa permettere di formare un mio gruppo e di farmi conoscere in qualche modo, e che possa anche prepararmi in modo tale da poter affrontare dei concorsi, ma non ho in mente l'idea di darmi all'insegnamento. Per cui voi credete che per il mio obiettivo sia necessario intraprendere un percorso di studio in conservatorio/ accademia come Saint Louis o Lizard, oppure basta trovare una scuola con bravi insegnanti? Se la risposta è la seconda, quale città credete sia migliore tra Bologna Roma e Torino, parlando di opportunità? Se invece pensate che l'accademia possa darmi una marcia in più, qual è la migliore secondo voi?

  • #2
    Oblomov Typhale99 The Lizard King roba per voi ​​​​​​​
    Art Of Motion, musica in movimento.
    https://artofmotion.bandcamp.com/releases

    Commenta


    • #3
      Citazione da _cosimo_ Visualizza il messaggio
      E non scordiamoci le quote rosa Sara Facciolo JadeSinger ​​​​​​​
      Regolamento Musicoff Forum - Come funziona il Forum - Tutta la verità su Musicoff

      Gli altri canali della community
      YouTubeFacebookInstagramTwitter

      Commenta


      • #4
        Ciao Beskermer!
        Piacere di conoscerti, sono una ex studentessa di scuola di musica e conservatorio, ora cantante e insegnante di canto a tempo pieno.
        Se me lo permetti, mi piacerebbe farti avere il mio parere.
        Da quello che scrivi dici di voler studiare musica in modo più approfondito, che vorresti suonare in giro, ma che non hai intenzione di intraprendere il lavoro di insegnante, giusto?
        Allora io per prima cosa mi butterei sul “pratico” e parlerei di lavoro.
        Nella mia esperienza ho imparato a distinguere la musica praticata per passione (anche ad altissimi livelli) da quella praticata per lavoro: se la prima situazione ti consente di scegliere liberamente il genere musicale che vuoi cantare/suonare, le situazioni in cui esibirti e, molto spesso, i musicisti che hai attorno, la seconda (campare di musica) ti impegna ad una vita musicale molto diversa da quello che potresti immaginare (non per forza peggiore, s’intende).
        Se il tuo obiettivo è quello di cantare e fare musica la prima cosa da fare è, banalmente, cantare: studiare con bravi insegnanti, ascoltare moltissima musica, e soprattutto porsi sempre con curiosità nei confronti della propria voce. Su un piano meno “generico” questo significa andare a lezione e studiare tecnica vocale per non rischiare di farsi troppo male, trovare amici con cui formare una band, registrarsi e riascoltarsi si continuo, possibilmente imparare a suonare uno strumento complementare (pianoforte, ma anche chitarra), frequentare un corso di teoria musicale e, se ne hai voglia, scrivere i tuoi brani. Per questo ti consiglio di prendere lezioni di un bravo insegnante, ancor meglio se all’interno di una scuola di musica (frequentare altri studenti ti aiuterà a trovare persone con cui suonare, faciliterà lo scambio e l’interazione). Se ami la musica ed il canto fai questa cosa per te e cerca di trovare la tua soddisfazione personale in questo, anche se, purtroppo, difficilmente una cosa del genere ti darà da vivere.
        Se non è l’insegnamento che ti interessa il conservatorio serve davvero a poco (se non a far contente le famiglie che possono asserire “mio figlio/a studia al conservatorio” durante le cene con i parenti), se pensi che l’insegnamento e delle serate “commissionate” (serate karaoke, matrimoni ecc..) possano uccidere il tuo amore per la musica, anche se hai intenzione di lasciare l’Università trova sempre un piano B che ti dia da vivere, un lavoro che potrai sempre mollare se riuscirai a “sfondare” con la tua arte, ma che ti sarà di grande aiuto se avrai bisogno di auto-produrre la tua musica. Non prendere la strada dell’insegnamento se non ne hai la passione, ho visto gente logorata per questo.
        Buona fortuna per tutto e perdonami il lunghissimo pistolotto da nonnina che fa la calza.
        Un abbraccio!

        P.s.
        Non conosco personalmente le realtà musicali di Torino e Bologna. Roma è piena di ottimi insegnanti e ottime scuole, l’ambiente musicale è misto, a tratti sofferente, ma in ogni caso, molto spesso, di altissimo livello.

        Commenta


        • #5
          Citazione da 5corde Visualizza il messaggio

          E non scordiamoci le quote rosa Sara Facciolo JadeSinger
          Vero, chiedo venia per la dimenticanza ​​​​​​​
          Art Of Motion, musica in movimento.
          https://artofmotion.bandcamp.com/releases

          Commenta


          • #6
            Ciao Beskermer! Io canto da quando avevo 3 anni e ho cominciato a studiare prima in un ' associazione musicale e dopo 7 anni ho sentito l esigenza di qualcosa di più... Qualcosa di più serio... Mi hanno parlato di un' ottima insegnante di canto Serena Ottaviani e da lì non l ho più lasciata. Una vera professionista che oltre ad insegnarti a cantare, la respirazione, la postura ecc ti prepara anche al mondo musicale che trovi là fuori.. In quanto sua allieva da anni posso indicarti lei come Insegnante e lavora a Roma. Per quanto riguarda la situazione musicale, parlando in generale... Mmm... Lascia perdere... Perlomeno questa è la mia Opinione..purtroppo ora si va avanti con le cover band... Se vuoi tirare su una band originale oramai non ti ascolta più nessuno e non ti pagano come dovrebbero... Infatti ora io lavoro soprattutto con matrimoni, feste private ed eventi per locali.. Avrei tanto voluto rimettere su il mio gruppo di inediti ma niente... Il mondo musicale più andiamo avanti e più fa schifo... Vuoi sfondare? Difficile al giorno d oggi soprattutto se sei una persona molto umile... Io oramai ho lasciato perdere... Se vuoi fare dei concorsi per una tua soddisfazione personale va benissimo.. Ma Per sfondare... Mmm.. Lascia perdere... Basta vedere cosa c'è in giro... Tipo la Trap .. Musica terribile.. Oramai la musica di una volta non esiste più... Quella sì che era bella... Poi comunque se vuoi provare a sfondare ci sono tanti talent, oramai si va avanti con quelli...ma non è un bel mondo... È tutto finto. . Quindi vedi tu..
            Un abbraccio

            Commenta


            • #7
              Non posso aiutarvi molto su questo, sono autodidatta e non ho molta esperienza con insegnanti. Credo che il meglio sia un insegnante che conosca le fondamenta e sappia lavorare su quelle, appoggio, fiato, risonanza, passaggio, ma che sia di vedute aperte e sappia andare oltre a bizantinismi quali limiti rigidi di estensione sulla base delle categorie vocali, sappia ascoltare e adattare l'insegnamento alla persona, al suo stile ed aspirazioni insomma all'individuo, la sua personalità e le sue sfaccettature musicali e canore .

              Commenta

              240x200 Colonna destra - Post

              Comprimi

              240x90 - Colonna Destra

              Comprimi

              240x480 - Colonna Destra Post

              Comprimi

              240x48

              Comprimi

              240x90

              Comprimi

              240x340

              Comprimi

              Footer 728x90

              Comprimi
              Sto elaborando... Non inviare di nuovo!
              X