728x90

Comprimi

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Il canto dei Musicoffili

Comprimi
Questa è una discussione evidenziata.
X
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • marco2unisato
    ha risposto
    Scusami, ora allego i file normalizzati.

    Il falsetto c'è nell'intro di automatic, in you are my flower e in parte in touch fluffy tail.

    De Andrè è interessante perché fa salti melodici veloci su voce bassa, cosa che per me non è facile da fare.

    Comunque, mi fa molto piacere avere risposte di decine di righe da uno che ne sa a pacchi come te. Chapeau . Penso che se comincio a studiare canto con un'insegnante pro capirei velocemente tutte le informazioni che mi dai.

    Ancora grazie e Buona Vita!

    File allegati

    Lascia un commento:


  • Oblomov
    ha risposto
    marco2unisato
    Ritardissimo nel rispondere pardon.
    Figurati, è un piacere discutere dell'arte della musica, se poi posso essere d'aiuto ancora meglio.
    Sto ascoltando con curiosita. Non è una critica, solo che nella tua risposta faccio un po' fatica a sentire con il volume al massimo sia del media che del computer ​. Questo quanto parli, stranamente, quando canti si sente benissimo, può voler dire che hai un canto molto acustico rispetto al tuo parlato ed è un buon segno e/o può essere anche a causa del mix audio, tuttavia.
    C'è anche la voce cosiddetta falsettata?
    Interessante, non escludo che possa essere basso come corde, ma il basso più diffuso è il basso baritono e di solito ha un timbro più scuro, ma questo dipende dalla conformazione delle tue cavità, da cui dipendono gran parte delle nostre caratteristiche timbriche a parte l'impronta principale, la texture di base che identifica ciascuno di noi.
    Se sei se non un basso, comunque una voce bassa, è probabile che, visto come canti consistentemente sopra il Mi4 in modo molto controllato, stia usando il misto, anche se suona decisamente di petto, come impatto all'ascoltatore, per cui lo sto studiando e provando ad imitare, sebbene credo di usare già un'emissione simile sopra il passaggio, ma devo lavorare sulla sua fluidità e consistenza, non che non riesca già a cantare un minimo decentemente questi intervalli tonali, specie rispetto al passato, quando conoscevo solo il passaggio lirico che dava solo due toni scarsi o nemmeno sopra il passaggio classico Mi/Mib4 del baritono, in quanto non rilassava davvero le corde ma era solo un pianto accennato. Sostanzialmente identificava la voce di testa con la sola copertura, hai presente no, le vocali oscurate liriche.
    Avere una voce bassa con grande cassa, comunque può avvantaggiare nel misto se usato bene e come te lasciando spazio a consonanze chiare che si fondono con quelle più scure.

    Ognuno di noi potrebbe avere un atteggiamento più chiaro e scuro, ma anche una risonanza neutrale diversa, per neutrale si intende posizione neutrale a riposo della laringe e vocali (risonanza orale) analoga ad un'altra persona con cui la si confronta. La laringe è mobile, possiamo portarla volontariamente più in alto o più in basso, ovviamente se più bassa sarà più scura. Se la tua è un po' più alta o la tieni più in altro, nonostante un basso l'abbia in genere più ampia, questo accorcia la cassa e ti darà un timbro più chiaro. A livello orale saranno le vocali chiare o scure invece, che a loro volta possono innescare vari atteggiamenti laringei inconsciamente, come influiscono inflessioni dialettali o personali.
    Perchè io come basso penso a Josh Turner, Barry White. De Andrè è definito basso baritono e per dire ha una voce più scura della tua qui. Però per i motivi suddetti potresti essere tranquillamente un basso baritono, ma un altro aspetto è che De Andrè cantava Mi2 come nulla . Dipende anche questo molto dalla nostra ricerca e coordinazioni abituali. Se rilassiamo troppo le corde senza contrarle aumentando la massa, la nostra estensione bassa finisce prima e passiamo al soffiato (falsetto basso) o al fry non rinforzato (debole e con più rumore che note vere). Ho scoperto che sembra sia stato recentemente tradotto come "laringalizzazzione".

    Lascia un commento:


  • marco2unisato
    ha risposto
    Citazione da Oblomov Visualizza il messaggio
    marco2unisato
    Ciao, benvenuto. Continua con questo entusiasmo senza scoraggiarti davanti ad ostacoli pensando per dire che la tua voce non ce la può fare.
    Certo 4 ottave anche se da sole di per sè non parlano della qualità della voce e della capacità, raccontano comunque un lavoro di esplorazione della voce, di ricerca e di espansione dei suoi confini confortevoli. Tutti i migliori auguri per le tue cover ed il resto del tuo progetto musicale.
    Ho però una curiosità sulla tua estensione. E' incredibile che raggiunga un Mi 0, per così dire in notazione europea e il fatto che metta anche le frequenze lo rende inequivocabile, ti avvicini alla soglia infrasonica di 20hz!

    Sei un basso?
    In genere anche un basso per andare così in... basso, ha bisogno di mixare con il registro M0, strohbass o fry, mixare significa, se già lo sai non lo sto spiegando a te, ma in generale mantenere una risonanza ottimale e un cambio continuo invece che improvviso di registro che impedisce di sentirne le caratteristiche più distintive.
    La mia teoria è che voci molto basse con risonanza neutrale molto scura e corde spesse hanno talvolta una connessione più spontanea con M0 che facilita la loro estensione in basso, voci molto acute ne hanno una più spontanea con M2, il registro leggero con corda sottile e distesa.

    Se sei tu nella registrazione di clonation blues non sembri un basso, ma al massimo un baritono leggero, dipende se la tua voce si è scurita in 4 anni però.
    Ma a meno che non schiarisca particolarmente anche nelle tue note centrali per tenere queste tessiture acute blues, dubito che sia diventato un basso. E questo rende ancora più sorprendente che possa raggiungere tali note.

    Quindi ti chiedo, visto che in acuto metti un confine abbastanza chiaro tra le note che consideri piene e quelle falsettate, senti anche nei bassi che c'è una nota sotto la quale comincia una sorta di "fry" o M0?

    Perchè per me sotto E2 inizia a scomparire anche se D2 è ancora decente appoggiando bene e liberandolo da varie tensioni, ma posso mixarlo in uno strohbass abbastanza sonoro e rafforzato dalla risonanza, che rende paradossalmente le due note ancora possibili in prevalenza di M1 D2 e C-C#2 più forti e e definite nel mix con M0, anche se ancora con un timbro più ruvido e "strano" caratteristica tipica di M0, ma che col tempo sto rendendo più pulito e continuo con il cosiddetto "modale".

    In breve quindi, come fai e com'è la tue voce quando arrivi lì? Magari negli altri tuoi brani lo dimostri se puoi indirizzarci su alcuni in particolare?

    Secondo me puoi ancora eliminare quel gap timbrico del B4 dopo il quale falsetti, ma non che ne abbia bisogno, visto che i repertori maschili raramente li superano e dopo tale nota, se hai un falsetto forte e risonante è più che sufficiente, anche se non fosse del tutto connesso, vedi Muse, soprattutto se ci aggiungi del graffiato controllato, molto efficace nel blues e nel rock per parti più arrabbiate, espressive e "isteriche", se vogliamo .

    Arrivare al B4 distintamente pieno senza essere un tenore significa comunque aver riempito gran parte di quel gap, divario nella compressione e distensione cordale che separa M1 che tende a M2 e M2 che tende a M1.
    In quanto è probabile che da E4 circa incominci a distendere le corde per rendere cantabili e leggere le note acute, può essere che arrivato verso Sol#4 smetta di distendere per timore di far entrare il falsetto, quindi A4 e B4 saranno un po' più faticose anche se sostenibili essendo usate meno di frequente.
    Raggiunto C5 può essere che entri il falsetto, ma se il timbro è ancora pieno potrebbe anche trattarsi di una corda più distesa con massa più ridotta, quindi non propriamente ancora falsetto sebbene più chiaro e aperto nella timbrica.
    Puoi provare o a rafforzarla o a darle un po' più colore scuro o scendere con questa verso Ab4 rafforzando un po' se lo senti troppo leggero per colmare questo gap e connettere.
    Ma la smetto qui anche perchè a dispetto di questi miei consigli hai sicuramente un'esperieza più pratica sia canore che musicale da cui posso solo imparare.
    A presto, spero di non aver fatto troppe domande. Ma complimenti per la musica e la voce in Clonation Blues, ora ascolto il resto .
    Sì, penso di essere un basso ma non l'ho mai chiesto a nessuno.
    Mi viene meglio Mark Knopfler come voce bassa.

    Mi correggo, penso di arrivare al MI2 (sarebbe a 82.41 Hz).
    Comunque il riferimento è il MI di "woman" di Chris Rea in "Road To Hell".
    Quindi il range è di 3 ottave, 2 toni e 1 semitono.

    Scusami.

    Nei miei brani non penso di essere sceso più sotto del LA2. L'avevo fatto quasi 5 anni fa in "Unknown Flight" del quale ho ancora l'audio della voce isolata che trovi in allegato.

    Inoltre, per il resto, allego due file mp3 in cui ti faccio sentire i miei limiti inferiore e superiore, della voce non falsettata e Clonation Blues.




    File allegati

    Lascia un commento:


  • Oblomov
    ha risposto
    marco2unisato

    Ho giusto un'anteprima della mia cover di "Talk To Ya Later" dei Tubes.
    Sento che è un buon brano per allenare la voce rauca.
    Come stile è comunque divertente.

    In allegato il file .mp3.

    La voce è da migliorare sicuramente. A breve la drums.


    Molto interessante, la voce c'è e sembra che canti molto bene anche qui, anche come intonazione e poi non è una prima, ma un'esercitazione.
    Stai poi cantando moltissimo intorno al passaggio. In molte note la voce è pulita mentre in altre esce più rauca e graffiata come credo fosse tua intenzione. Il graffiato, se controllato può aiutare nel passaggio, vedi Axl Rose e, in forme diverse Bruce Springsteen, ma si vede che non fai affidamento su quello, tanto più in Clonation Blues, il che è un grande vantaggio tecnico, credimi.
    E' difficile da capire se tiri su il petto o alleggerisci col pianto per evitare eccessi di pressione, eliminandolo poi con risonanze faringee e vocali aperte, che è il modo diciamo "corretto", soprattutto in stili di canto che devono sembrare spontanei e "scorretti" . In questo modo non siamo confinati a vocali strette basate sulla I e U stretta, che, per capirci sono invece adattissime a molti stili di R' n b, Stevie Wonder, Bruno Mars, ovviamente opportunamente rifinite.
    Sembra che nel complesso non forzi per mantenere la voce piena, ma potrei sbagliarmi.

    Lascia un commento:


  • 5corde
    ha risposto
    È ancora più semplice di così: digiti @ e subito dopo inizi a scrivere il nickname dell'utente che vuoi citare (attenzione a maiuscole, spazi tutte le varie); ti compare un menu lista che si accorcia man mano che scrivi, basta selezionare il nome giusto da lì e ci sei

    PS: sono io che ringrazio te per il grande contributo che ci porti ogni volta

    Lascia un commento:


  • Oblomov
    ha risposto
    Citazione da 5corde Visualizza il messaggio
    Oblomov ho modificato il tuo post inserendo correttamente il tag di Marco, credo che linkando il profilo non arrivi alcuna notifica
    Grazie, era quello che stavo cercando di fare, sì bisogna mettere tra parentesi quadre il comando USER= numero tra virgolette a seguire il nome poi la fine sequenza solita con slash [/USER], solo che ricordavo ci fosse un comando nell'editor o nella barra informazioni del post in questione. Come trovo il numero identificativo dei vari user. Grazie molte di nuovo .

    Lascia un commento:


  • 5corde
    ha risposto
    Oblomov ho modificato il tuo post inserendo correttamente il tag di Marco, credo che linkando il profilo non arrivi alcuna notifica

    Lascia un commento:


  • Oblomov
    ha risposto
    marco2unisato
    Ciao, benvenuto. Continua con questo entusiasmo senza scoraggiarti davanti ad ostacoli pensando per dire che la tua voce non ce la può fare.
    Certo 4 ottave anche se da sole di per sè non parlano della qualità della voce e della capacità, raccontano comunque un lavoro di esplorazione della voce, di ricerca e di espansione dei suoi confini confortevoli. Tutti i migliori auguri per le tue cover ed il resto del tuo progetto musicale.
    Ho però una curiosità sulla tua estensione. E' incredibile che raggiunga un Mi 0, per così dire in notazione europea e il fatto che metta anche le frequenze lo rende inequivocabile, ti avvicini alla soglia infrasonica di 20hz!

    Sei un basso?
    In genere anche un basso per andare così in... basso, ha bisogno di mixare con il registro M0, strohbass o fry, mixare significa, se già lo sai non lo sto spiegando a te, ma in generale mantenere una risonanza ottimale e un cambio continuo invece che improvviso di registro che impedisce di sentirne le caratteristiche più distintive.
    La mia teoria è che voci molto basse con risonanza neutrale molto scura e corde spesse hanno talvolta una connessione più spontanea con M0 che facilita la loro estensione in basso, voci molto acute ne hanno una più spontanea con M2, il registro leggero con corda sottile e distesa.

    Se sei tu nella registrazione di clonation blues non sembri un basso, ma al massimo un baritono leggero, dipende se la tua voce si è scurita in 4 anni però.
    Ma a meno che non schiarisca particolarmente anche nelle tue note centrali per tenere queste tessiture acute blues, dubito che sia diventato un basso. E questo rende ancora più sorprendente che possa raggiungere tali note.

    Quindi ti chiedo, visto che in acuto metti un confine abbastanza chiaro tra le note che consideri piene e quelle falsettate, senti anche nei bassi che c'è una nota sotto la quale comincia una sorta di "fry" o M0?

    Perchè per me sotto E2 inizia a scomparire anche se D2 è ancora decente appoggiando bene e liberandolo da varie tensioni, ma posso mixarlo in uno strohbass abbastanza sonoro e rafforzato dalla risonanza, che rende paradossalmente le due note ancora possibili in prevalenza di M1 D2 e C-C#2 più forti e e definite nel mix con M0, anche se ancora con un timbro più ruvido e "strano" caratteristica tipica di M0, ma che col tempo sto rendendo più pulito e continuo con il cosiddetto "modale".

    In breve quindi, come fai e com'è la tue voce quando arrivi lì? Magari negli altri tuoi brani lo dimostri se puoi indirizzarci su alcuni in particolare?

    Secondo me puoi ancora eliminare quel gap timbrico del B4 dopo il quale falsetti, ma non che ne abbia bisogno, visto che i repertori maschili raramente li superano e dopo tale nota, se hai un falsetto forte e risonante è più che sufficiente, anche se non fosse del tutto connesso, vedi Muse, soprattutto se ci aggiungi del graffiato controllato, molto efficace nel blues e nel rock per parti più arrabbiate, espressive e "isteriche", se vogliamo .

    Arrivare al B4 distintamente pieno senza essere un tenore significa comunque aver riempito gran parte di quel gap, divario nella compressione e distensione cordale che separa M1 che tende a M2 e M2 che tende a M1.
    In quanto è probabile che da E4 circa incominci a distendere le corde per rendere cantabili e leggere le note acute, può essere che arrivato verso Sol#4 smetta di distendere per timore di far entrare il falsetto, quindi A4 e B4 saranno un po' più faticose anche se sostenibili essendo usate meno di frequente.
    Raggiunto C5 può essere che entri il falsetto, ma se il timbro è ancora pieno potrebbe anche trattarsi di una corda più distesa con massa più ridotta, quindi non propriamente ancora falsetto sebbene più chiaro e aperto nella timbrica.
    Puoi provare o a rafforzarla o a darle un po' più colore scuro o scendere con questa verso Ab4 rafforzando un po' se lo senti troppo leggero per colmare questo gap e connettere.
    Ma la smetto qui anche perchè a dispetto di questi miei consigli hai sicuramente un'esperieza più pratica sia canore che musicale da cui posso solo imparare.
    A presto, spero di non aver fatto troppe domande. Ma complimenti per la musica e la voce in Clonation Blues, ora ascolto il resto .

    Lascia un commento:


  • marco2unisato
    ha risposto
    Citazione da 5corde Visualizza il messaggio
    Laz purtroppo non ci legge da tempo, per curiosità generale può interessare a tutti sentire come canti, per avere qualche dettaglio dal punto di vista tecnico potrebbero aiutarti i vari Oblomov Sara Facciolo Biagio Bonfrisco JadeSinger
    Ho giusto un'anteprima della mia cover di "Talk To Ya Later" dei Tubes.
    Sento che è un buon brano per allenare la voce rauca.
    Come stile è comunque divertente.

    In allegato il file .mp3.

    La voce è da migliorare sicuramente. A breve la drums.

    File allegati

    Lascia un commento:


  • 5corde
    ha risposto
    Laz purtroppo non ci legge da tempo, per curiosità generale può interessare a tutti sentire come canti, per avere qualche dettaglio dal punto di vista tecnico potrebbero aiutarti i vari Oblomov Sara Facciolo Biagio Bonfrisco JadeSinger

    Lascia un commento:


  • marco2unisato
    ha risposto
    Citazione da Lazarus Visualizza il messaggio
    stavo pensando, dato che
    -diversi utenti ( parecchi) mi hanno scritto in privato per dei consigli sulla voce di carattere tecnico
    -in una community come questa si viene a contatto con le realtà* più varie e interessanti
    -parliamo molto della musica altrui e poco della nostra
    -chitarristi e bassisti hanno prodotto bellisimi samples con la scusa dei contest

    vi va di postare qui anche un paio di minuti ciascuno, tanto per conoscerci meglio? 8)



    Nel frattempo potete trovare qualcosa di mio sul mio mysace in firma
    Bene.

    Canto da autodidatta, mi piace molto

    Nelle ultime 2-3 settimana mi sto proprio appassionando.
    Canto in media 1 ora al giorno.

    Le mie stats:

    Nota più bassa : E1 (MI 1) 41,20 Hz (Chris Rea - Road To Hell)
    Nota più alta: A5 (LA 5) 880 Hz (Pages - Automatic; Toto - You Are The Flower)

    Estensione: 4 ottave, 2 toni, 1 semitono

    Nota più alta senza falsettare: B4 (SI 4) 493.88 Hz (Ken Ashcorp - Touch Fluffy Tail)

    Stavo pensando di studiare canto... Secondo voi ne ho bisogno?

    Tra le mie produzioni, credo che la cosa più difficile che ho fatto come cantante sia Clonation Blues.

    https://choon.co/tracks/0xrowgtunb1/clonation-blues/ (quasi 4 anni sono passati....però).

    Ho varie covers in programma che voglio fare.
    Se interessati, vi mando file di anteprime dei mix oppure aspettate che le pubblico in giro. Vi aggiornerò in tempo

    Lascia un commento:


  • Nightingale
    ha risposto
    Re: Il canto dei Musicoffili

    Io più maturo più divento stonato,è possibile sta cosa? Davvero mi piacerebbe poter cantare qualcosa mentre suono ogni tanto...

    Lascia un commento:


  • Zorro65
    ha risposto
    Re: Il canto dei Musicoffili

    Innanzitutto ti faccio i complimenti Nightfly,certo Freddy Mercury non è cosa da poco,ma anche tu ne hai eh?
    Non posso fare un commento tecnico perchè non ne sono in grado,però devo dire che te la cavi piuttosto bene,mi piacerebbe saper cantare ma non ci ho mai provato.
    Sono nuovo del forum ed ho scoperto questa sezione molto stimolante,chissà che non riesca a farmi scoprire qualche eventuale velleità canora in me,ne dubito ma seguo interessato.

    Lascia un commento:


  • nightfly68
    ha risposto
    Re: Il canto dei Musicoffili

    Anche se vedo che il topic non è movimentato da tempo,
    mi presento pure io

    I want it all - Queen

    https://app.box.com/s/wm5daqvv6qos1l0cvafpi8zqlt8j6shz

    Lascia un commento:


  • Vsago
    ha risposto
    Re: Il canto dei Musicoffili

    EEEEEEEeeeeeeeeeeeee la timidezza mi arrovellerebbe le budella! Io canto con amici e a volte da solo. Ho amplificazione di un mixerino hahahaha e mi do al rock. Ma non prima di aver bevuto un po di grappa! hahaha
    Comunque tu che hai postato i video cantati da te posso solo dire una cosa BRAVO! gif

    Lascia un commento:

240x200 Colonna destra - Post

Comprimi

240x90 - Colonna Destra

Comprimi

240x480 - Colonna Destra Post

Comprimi

240x48

Comprimi

240x90

Comprimi

240x340

Comprimi

Footer 728x90

Comprimi
Sto elaborando... Non inviare di nuovo!
X