728x90

Comprimi

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Consigli per uno che torna a suonare

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Consigli per uno che torna a suonare

    Ciao ragazzi.
    Dopo 15 anni dall'ultima lezione di conservatorio e 10 dall'ultimo tasto premuto, ho deciso di tornare a suonare la tastiera. Ho bisogno del vostro aiuto perché non so decidermi sul primo acquisto.
    Il mio scopo è di suonare, a casa, le classiche hits di musica leggera, qualche colonna sonora e un pizzico di classica.
    Mi sono dato come budget iniziale 300€, più avanti salirò di fascia quando capirò meglio in che direzione andare.
    Ho dato un'occhiata per settimane alle varie Yamaha, Korg, Roland, Casio e sono giunto a queste 2 opzioni:

    Yamaha psr-e463: bene o male per essere una entry level ha tutto quello che può servire, ma forse ha troppe funzioni per le mie necessità.

    Roland go:keys: apprezzo la sua compattezza (devo suonare su una scrivania), ma ho letto voci discordanti riguardo il suo funzionamento come controller midi, soprattutto non capisco se è una nuova concezione di arranger oppure un giocattolo costoso.

    Non so se queste sono opzioni corrette, oppure ho toppato in pieno, vi prego illuminatemi.

  • #2
    Per cominciare scordati di suonare "su una scrivania", ti servira' uno stand dell'altezza giusta e preferibilmente anche uno scranno fatto apposta altrimenti e' una tortura. Roba che costa poco per fortuna.

    Gia' questo ti risolve parte di quei problemi.

    Se non sai bene cosa ti serve cerca qualcosa di usato, nella fascia 300e sono comunque "giocattoloni" e a rivenderli e' dura, magari usati si trovano (e offrigli il 40% del prezzo di listino!).

    BTW: se te non devi andare in giro non ti serve una tastiera autonoma: se hai un computer o un tablet con 100e di compri una master (le trovi anche usate) con cui puoi provare qualunque cosa e qualunque approccio con qualunque tipo di suono / genere. Per altro in questo periodo quasi tutti i software hanno forti sconti o sono gratuiti per tipo 1-3 mesi.

    Commenta


    • #3
      Citazione da andream Visualizza il messaggio
      Per cominciare scordati di suonare "su una scrivania", ti servira' uno stand dell'altezza giusta e preferibilmente anche uno scranno fatto apposta altrimenti e' una tortura. Roba che costa poco per fortuna.
      Grazie per aver pensato ai mie polsi e schiena Fortunatamente ho una sedia regolabile in altezza, ho gia fatto delle simulazioni con delle scatole e non dovrei avere problemi.

      Citazione da andream Visualizza il messaggio
      Se non sai bene cosa ti serve cerca qualcosa di usato, nella fascia 300e sono comunque "giocattoloni" e a rivenderli e' dura, magari usati si trovano (e offrigli il 40% del prezzo di listino!)
      Concordo con te che sul nuovo in questa fascia siamo ancora nell'ambito dei giocattoloni, ma l'usato preferirei evitarlo, ho sempre avuto brutte esperienze. Per l'eventuale "rivendita", se e quando farò l'upgrade, ho già un nipote pronto a dirmi che sono il suo zio preferito

      Citazione da andream Visualizza il messaggio
      BTW: se te non devi andare in giro non ti serve una tastiera autonoma: se hai un computer o un tablet con 100e di compri una master (le trovi anche usate) con cui puoi provare qualunque cosa e qualunque approccio con qualunque tipo di suono / genere. Per altro in questo periodo quasi tutti i software hanno forti sconti o sono gratuiti per tipo 1-3 mesi.
      Conosco i controller midi in generale (li usavo per lavoro in ambito video), ma non ne so nulla di controller audio e VST.
      Dici che per la mia idea di suonare brani (su basi e non) cercando suoni originali (o simili), non ho bisogno di una tastiera ma di un semplice controller?
      Ad esempio, se acquisto FLStudio, ho già un numero soddisfacente di strumenti compresi nel software?

      Commenta


      • #4
        Citazione da Millum Visualizza il messaggio

        Grazie per aver pensato ai mie polsi e schiena Fortunatamente ho una sedia regolabile in altezza, ho gia fatto delle simulazioni con delle scatole e non dovrei avere problemi.
        Nope la sedia regolabile in altezza non basta, anzi e' il contrario, ti serve una seduta piu' bassa, la scrivania e' troppo alta avresti bisogno di 10-20cm di poggi piedi e non e' pratico.

        Lo so perche' io di sedute anatomiche ne ho 2 + uno sgabello e comunque ho uno scranno fatto apposta per il piano altrimenti non si riesce a usare i pedali e hai i gomiti nella posizione sbagliata.

        ...ma poi vedi tu.



        Concordo con te che sul nuovo in questa fascia siamo ancora nell'ambito dei giocattoloni, ma l'usato preferirei evitarlo, ho sempre avuto brutte esperienze.
        Bho io faccio il contrario: strumenti acustici voglio provarli o prenderli nuovi, la roba elettronica e' prodotta in serie quindi sono tutti uguali, io compro praticamente sempre usato o b-stock o amazon refurbished.



        Conosco i controller midi in generale (li usavo per lavoro in ambito video), ma non ne so nulla di controller audio e VST.
        Dici che per la mia idea di suonare brani (su basi e non) cercando suoni originali (o simili), non ho bisogno di una tastiera ma di un semplice controller?
        Ad esempio, se acquisto FLStudio, ho già un numero soddisfacente di strumenti compresi nel software?
        - https://www.thomann.de/it/tastiere_midi_master.html
        - https://www.thomann.de/it/daw_controllers.html

        C'e' di tutto e di piu', tutto integrato o singoli componenti per usi specifici (tastiere, pad, controller DAW...).

        FLStudio e' uno dei pochi che non uso ma se vuoi ti puoi sczricare Ableton Live Suite ora ed e' gratis in prova per 3 mesi durante la pandemia. E' quello in assoluto con piu' tastiere ottimizzate e piu' controller specifici.

        Non c'e' paragone sulla flessibilita' di un set up midi con computer rispetto a tastiere autonome, sopratutto costano meno e puo' provare "cose diverse".

        ...compra una master usata, scarica ableton e magari un altro paio di VST host che ti posso consigliare se vuoi, piglia un paio di buone casse / monitor nearfield e magari una scheda audio.

        Oppure scaricati solo ableton e piglia una master che ti piace e vedi.

        Commenta


        • #5
          La mia scrivania è alta 70cm. Se non ricordo male dalle vecchie lezioni in conservatorio, il gomito dev'essere a livello tasiera e l'avambraccio parallelo al pavimento (e piedi a terra ovviamente). Quando ho fatto le prove, ho regolato l'altezza della mia sedia a circa 48cm, ho sganciato i braccioli e mi è sembrato di essere comodo. Ti prometto che se un giorno mi rendo conto di avere dolori a schiena e polsi, creo un posto dove scrivo 100 volte "andream aveva ragione, serve uno scranno"

          Citazione da andream Visualizza il messaggio
          compro praticamente sempre usato o b-stock o amazon refurbished
          Ti invidio, l'unico acquisto di materiale usato che ho fatto l'anno scorso sono state un paio di cuffie wireless per console (Amazon Warehouse al PrimeDay), dopo 3 mesi sono morte. Le ho spedite in assistenza alla casa madre, dato che non le ho prese nuove non potevano sostituirmele totalmente, ma solo i componenti. Morale: sono 5 mesi che non ho notizie.

          Ad ogni modo, voglio seguire il tuo consiglio e puntare su una master keyboard. Ora navigo un pò sul forum (e in rete) cercando di farmi una cultura su modelli e funzionalità.
          Per le casse ho 2 Yamaha HS5 quindi sono a postissimo.
          Do un'occhiata anche ad Ableton (ho visto che acquistando alcune master il software è incluso), sono ben accetti i tuoi consigli sui vari VST

          Commenta


          • #6
            Le master possono essere "solo tasti", magari con i pad, oppure con dei transportes - macro ottimizzate per lavorare con qualche DAW. Dipende da quanto vuoi spendere: per provare c'e' roba da 100 euro che puo' essere molto comoda da usare di fronte al pc oppure cose piu' grandi molto semplici con i tasti o poco piu'.

            Poi c'e' anche roba "buona", magari piu' specifica per certi usi - software.

            Di VST ce ne sono quanti ne vuoi, se parti con ableton suite per 3 mesi c'e' gia' dentro un sacco di roba, altrimenti Reason e' un DAW old school con tanti suoni e molto leggero. Poi ci sono i VST vari, puoi partire con komplete start che e' gratis poi provare quello che ti pare, ci sono demo di quasi tutti: direi Monark, Pigments, Serum, Diva, FM8, Reaktor...

            Sono anche troppi ;)

            BTW: se proprio vuoi usare la scrivania una cosa che funziona bene (anche ergonomicamente) e' mettere un casseto scorrevole sotto.

            Commenta


            • #7
              Una possibilità visto che parli di master keyboard, potrebbe essere questa.



              Ha una totale integrazione con Massive, Kontakt e altre librerie di suoni, e il display a colori è di una comodità disarmante, ma non è propriamente economica.
              Se vuoi spenderci non più di 100-200€, siamo fuori strada. Questo è più un acquisto che ti accompagna per anni e anni, che non una cosa da usare 6 mesi e poi cambiare con altro.
              L'ho tenuta in considerazione pure io perchè sembra ben fatta e il display è un piacevole extra, anche se poi ho virato su altro.

              Citazione da Millum Visualizza il messaggio
              Ad ogni modo, voglio seguire il tuo consiglio e puntare su una master keyboard. Ora navigo un pò sul forum (e in rete) cercando di farmi una cultura su modelli e funzionalità.
              Per le casse ho 2 Yamaha HS5 quindi sono a postissimo.
              Giusto per metterti la pulce nell'orecchio...
              ...visto che hai già 2 casse monitor, perchè inizialmente ti sei orientato su un arranger con la psr-e463? L'arranger è la scelta nr.1 di chi vuole una cosa che suona autonomamente, senza bisogno di una o più casse esterne. Ma se hai già una coppia di HS5 come monitor, potevi pure puntare su una workstation, che è infinitamente più potente e flessibile.

              Insomma, visto l'uso che ne farai, eviterei l'arranger. O una workstation oppure una master+libreria di suoni.
              Vuoi a tutti i costi un feel tipo pianoforte (tasto pesato) o va bene anche un tasto semi-pesato?
              Vendo Boss RT-20 rotary/leslie, HBE Germania 3Q treble booster, Visual Sound Route66 compressor-overdrive, Fulltone FatBoost FB-3, AMT Tweed Sound, Joyo American Sound, Two Notes Torpedo CAB, Zoom G3X, Zoom GFX5. Info tramite messaggi privati

              Commenta


              • #8
                Citazione da VSmolsky Visualizza il messaggio
                Una possibilità visto che parli di master keyboard, potrebbe essere questa.


                Ha una totale integrazione con Massive, Kontakt e altre librerie di suoni, e il display a colori è di una comodità disarmante, ma non è propriamente economica.
                Se vuoi spenderci non più di 100-200€, siamo fuori strada. Questo è più un acquisto che ti accompagna per anni e anni, che non una cosa da usare 6 mesi e poi cambiare con altro.
                L'ho tenuta in considerazione pure io perchè sembra ben fatta e il display è un piacevole extra, anche se poi ho virato su altro.
                Naa puoi comprare una serie A per 150e a 49 tasti, si trovano anche le a61 a poco.

                Il display della serie S e' una mezza cagata perche' e' di vecchia concezione cioe' non e' adattivo- vettoriale come quello del Push che ti fa vedere il valore relativo dei parametri e permette di fare cose come tagliare i samples o far girare user interface ricche. Quello della Kontron Serie S spara delle immagini di sfondo che sono solo estetiche, peggio ancora i knob hanno dei valori tipo "23" con cui non sai 23 di cosa e quanto margine hai ancora. Poi con Maschine non serve a una sega e ti devi comprare il suo controller e replicare buona parte dell'interfaccia utente!

                Se trovi una vecchia MK1 della serie S usata a un prezzo ragionevole i tasti sono sempre buoni e le funzioni sono piu' o meno quelle. Poi dovra' uscire una nuova MK3 ormai perche' la 2 e' vecchia, ci perdi un sacco di soldi.

                Commenta


                • #9
                  Citazione da andream Visualizza il messaggio
                  Di VST ce ne sono quanti ne vuoi, se parti con ableton suite per 3 mesi c'e' gia' dentro un sacco di roba, altrimenti Reason e' un DAW old school con tanti suoni e molto leggero. Poi ci sono i VST vari, puoi partire con komplete start che e' gratis poi provare quello che ti pare, ci sono demo di quasi tutti: direi Monark, Pigments, Serum, Diva, FM8, Reaktor...
                  Ho preso appunti

                  Citazione da VSmolsky Visualizza il messaggio
                  visto che hai già 2 casse monitor, perchè inizialmente ti sei orientato su un arranger con la psr-e463?
                  Ero indirizzato su una standalone semplicemente perchè ritenevo che le master fossero indirizzate a chi produce musica. Credo anche che siano meno plug&play: se ho una standalone la tiro fuori dall'armadio, la accendo, seleziono lo strumento e inizio a suonare. Con una master devo tirarla fuori dall'armadio, accendere pc, monitor, casse, scheda audio, cablare, aprire il software, settarlo e poi inizio a suonare. Inoltre se il pc è già impegnato per fare altro non posso suonare, o se momentaneamente devo spostarmi in un'altra stanza, non posso. Non dico che questi siano grossi problemi, anzi posso accettarli, però sono punti a favore di una standalone.
                  D'altra parte, da come ho capito, la varietà di suoni, le potenzialità derivanti dall'utilizzo di un software, il prezzo minore (in rapporto alle funzionalità) sono punti a favore di una master.

                  Citazione da VSmolsky Visualizza il messaggio
                  Vuoi a tutti i costi un feel tipo pianoforte (tasto pesato) o va bene anche un tasto semi-pesato?
                  Dato il budget so che non c'è molto da pretendere.

                  Faccio 2 esempi per spiegare meglio le mie intenzioni:
                  - Voglio suonare "The Power of Love" degli Huey Lewis and the News.
                  Cerco la partitura per la parte synth, cerco un synth uguale o simile, imparo il brano, cerco la base, se non la trovo mi accontento del brano normale, ci suono sopra, sono felice
                  - Voglio suonare una piano version di "Kiss from a Rose" di Seal.
                  Cerco la partitura, cerco un qualsiasi "grand piano", imparo il brano, lo suono, sono felice (dato il brano forse anche la mia compagna lo è)

                  Non ho intenzione di produrre brani, voglio solo suonare brani che mi piacciono, chiedo quindi a voi che siete più esperti, è meglio acquistare una master (sotto i 200€ visti gli eventuali costi aggiuntivi), una scheda audio, un software, qualche plugin oppure una tastiera classica?

                  Commenta


                  • #10
                    Allora piu' che un DAW cerca un VST host: l'ideale penso siano proprio i prodotti della Native Instruments, come hardware puoi guardare una A Series o se la trovi usata (o se hai i soldi anche la Serie S, che se uno ha i soldi da spendere e' meglio della A ;) anche se quei display che non e' cosi' figo come sembra e non funziona alimentata via USB, ergo non puoi usarla in giardino col portatile).

                    BTW: io spesso uso la Serie A con il PC e tutto l'ambaradan, poi sto in giardino con la M32 colegata al portatile (le licenze software sono per almeno 2 installazioni) e se serve uso un paio di casse USB portatili.

                    In pratica io apro il portatile e Kontrol e' bello che pronto, se poi vuoi fare lo splendido ti posso fare la lista di mini hub usb + scheda audio economica + mouse/tastiera da lasciare in giro per casa cosi' te attacchi un solo cavo e sei subito pronto a suonare sul divano, in cucina, dove ti pare... Roba che in cina compri con 20 euro.

                    Commenta


                    • #11
                      Citazione da andream Visualizza il messaggio
                      Naa puoi comprare una serie A per 150e a 49 tasti, si trovano anche le a61 a poco.

                      Il display della serie S e' una mezza cagata perche' e' di vecchia concezione cioe' non e' adattivo- vettoriale come quello del Push che ti fa vedere il valore relativo dei parametri e permette di fare cose come tagliare i samples o far girare user interface ricche. Quello della Kontron Serie S spara delle immagini di sfondo che sono solo estetiche, peggio ancora i knob hanno dei valori tipo "23" con cui non sai 23 di cosa e quanto margine hai ancora. Poi con Maschine non serve a una sega e ti devi comprare il suo controller e replicare buona parte dell'interfaccia utente!

                      Se trovi una vecchia MK1 della serie S usata a un prezzo ragionevole i tasti sono sempre buoni e le funzioni sono piu' o meno quelle. Poi dovra' uscire una nuova MK3 ormai perche' la 2 e' vecchia, ci perdi un sacco di soldi.
                      A dire il vero, il dimostratore fa vedere che il display mostra i classici parametri: attack decay release sustain cutoff resonance, ecc...non sono proprio numeri messi lì a caso senza una etichetta e mi sarei stupito del contrario.
                      Perchè pagare 600€ una master keyboard che mostra numeri a caso, quando una master da 200€ fa la stessa cosa?

                      Comunque per ora non devo trovare nulla, ho già consegnato i miei averi a Yamaha e sono a posto così per anni e anni
                      La prossima, tra chissà quanto tempo, potrebbe essere una MODX6, oppure una master che pilota un modulo esterno tipo Korg Radias o Hydrasynth (quando avrà un prezzo abbordabile). Vedremo...
                      Vendo Boss RT-20 rotary/leslie, HBE Germania 3Q treble booster, Visual Sound Route66 compressor-overdrive, Fulltone FatBoost FB-3, AMT Tweed Sound, Joyo American Sound, Two Notes Torpedo CAB, Zoom G3X, Zoom GFX5. Info tramite messaggi privati

                      Commenta


                      • #12
                        Citazione da VSmolsky Visualizza il messaggio

                        A dire il vero, il dimostratore fa vedere che il display mostra i classici parametri: attack decay release sustain cutoff resonance, ecc...non sono proprio numeri messi lì a caso senza una etichetta e mi sarei stupito del contrario.
                        Cerca i video del tipo "perche' non comprare la serie S". In molti VST e altri widget non ti da' un riferimento relativo alla scala del parametro, ti sbatte un "142" su non si sa che cosa. Poi e' spazio e possibilita' sprecate perche' di base Komplete non e' vettoriale quindi non si puo' ri disegnare lo schero per interfacce utente ricche, tante' che non ci sono grafici, envelopes, lanucher, sezioni di sampler... La roba che fa il Push 2 insomma.

                        NI e' sempre stata un disastro per l'aggiornamento delle interfacce, il loro vantaggio e' NKS e la qualita' costruittiva ma fanno spesso ******* spaventose. Per una tastiera da 600-1000e e' un problema, su una serie A da 150 invece mi va bene, anzi sia m32 che serie A sono una figata ORA che dopo un anno hanno rilasciato le utility di configurazione ;)

                        E non parliamo del casino che e' Maschine... Ma di nuovo: se te lo danno gratis con un m32 va' anche bene, ma se devi spendere 2000e di controllers per poterlo usare a pieno e poi scoprire che e' una mezza ******* e devi poi avere ableton per finire un lavoro...

                        Commenta


                        • #13
                          Ho finito il mio tour delle master, filtrando per prezzo e disponibilità, e sono giunto a questa lunga lista di controller (+software):

                          - Komplete Kontrol A61 [semipesata] (ableton lite, komplete, nks, maschine)
                          - Oxygen 61 mk4 (albeton lite, twits, xpand!2)
                          - Impact Lx61+ (bitwig)
                          - Keystation 61 mk3 [semipesata] (pro tools, ableton, mini grand, xpand!2)
                          - Alesis V61 (ableton, xpand!2)

                          Commenta


                          • #14
                            Io ti posso dare il mio parere personale: in questa fascia (prima entrata) l'unica decente che ho provato e comprato e' la NI: i tasti li trovo usabili ed e' costruita decentemente (magari costa un po' di piu' delle altre). Pero' non so se la definirei semipesata: sono tasti piuttosto leggeri che pero' hanno una buona dinamica.

                            IMHO e' la tastiera ideale da usare per pilotare VST, ha dei trasporter comunque validi (tipo i tasti UNDO e DELETE) e ha una buona mappatura anche per Ableton col quale lavora molto bene se poi ti compri un APC / Launchpad che possa lanciare clip / controllare i devices (blu hand). Perche' di suo nativamente i devices non li fa, oggi magari puoi usare la modalita' MIDI e rimappare i banks di quella... Ma va bene: con la tastiera controlli i "suoni" e con la superfice di controller per Ableton controlli le cose specifiche di Ableton, e' addirittura piu' comodo per il mio modo di lavorare

                            La Impact mi intriga se ha qualche funzionalita' per Bitwig, ma comunque Bitwig lo trovi a gratis in versione lite.
                            IMHO il boundle software migliore e' di nuovo NI perche' ha maschine che altrimenti non puoi avere e Monark che e' l'ideale per imparare con Reaktor block.

                            Commenta


                            • #15
                              Citazione da Millum Visualizza il messaggio
                              Ho finito il mio tour delle master, filtrando per prezzo e disponibilità, e sono giunto a questa lunga lista di controller (+software):

                              - Komplete Kontrol A61 [semipesata] (ableton lite, komplete, nks, maschine)
                              - Oxygen 61 mk4 (albeton lite, twits, xpand!2)
                              - Impact Lx61+ (bitwig)
                              - Keystation 61 mk3 [semipesata] (pro tools, ableton, mini grand, xpand!2)
                              - Alesis V61 (ableton, xpand!2)
                              Io ho avuto questa sottolineata, venduta giusto 2 settimane fa. Se ti iscrivevi sul forum un poco prima, magari te la vendevo io occasionissima, visto che era un usato in condizioni da vetrina!
                              Come tasti mi piaceva molto, la trovavo comodissima e anche la risposta della meccanica era molto buona. Era una semi-pesata costruita con criterio.

                              Unico neo: non ha alcuna porta MIDI, il che significa che la puoi usare ESCLUSIVAMENTE collegata a un PC, e la cosa è alquanto limitante in ottica di espandibilità futura. Questo significa che se un domani ci vuoi collegare un expander, non puoi farlo. L'ho rivenduta solo per questo motivo, perchè se avesse avuto una porta MIDI ci avrei schiaffato dentro uno a scelta tra Motif XR, Korg Radias, Roland JV2080, e ciao. Se la prendi, sappi che sei vincolato all'unica porta USB che ha sul retro, quindi sarà sempre e soltanto un controller per suonare su VST.
                              Vendo Boss RT-20 rotary/leslie, HBE Germania 3Q treble booster, Visual Sound Route66 compressor-overdrive, Fulltone FatBoost FB-3, AMT Tweed Sound, Joyo American Sound, Two Notes Torpedo CAB, Zoom G3X, Zoom GFX5. Info tramite messaggi privati

                              Commenta

                              240x200 Colonna destra - Post

                              Comprimi

                              240x90 - Colonna Destra

                              Comprimi

                              240x480 - Colonna Destra Post

                              Comprimi

                              240x48

                              Comprimi

                              240x90

                              Comprimi

                              240x340

                              Comprimi

                              Footer 728x90

                              Comprimi
                              Sto elaborando... Non inviare di nuovo!
                              X