728x90

Comprimi

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Consiglio master keyboard

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Vigilius
    ha risposto
    Ok, grazie

    Lascia un commento:


  • Ichil
    ha risposto
    Citazione da Vigilius Visualizza il messaggio

    Ichil Ti ringrazio, hai dovuto fare qualcosa di particolare o la compatibilità è automatica? La Essential è l'Arturia vero? E i suoni che forniscono come ti sembrano? Grazie
    Bisogna seguire questa procedura (un paio di click sulla daw)
    https://www.arturia.com/faq/keylabes...al-tips-tricks.
    sì, è arturia.
    I suoni mi piacciono e sono molteplici, tanto che avevo già comprato Analog Lab a parte (e ora rivenderò la licenza ).
    Ma ti conviene ascoltare i sample sul loro sito.
    Comunque puoi provare le versioni gratuite dei sw NI, così vedi quale fra i due prodotti è più adatto ai tuoi scopi e in base a quello ti orienti per la tastiera.

    Lascia un commento:


  • Vigilius
    ha risposto
    Citazione da Ichil Visualizza il messaggio
    Ti confermo che i controlli di transport della Keylab Essential sono perfettamente compatibili con Reaper.
    Ichil Ti ringrazio, hai dovuto fare qualcosa di particolare o la compatibilità è automatica? La Essential è l'Arturia vero? E i suoni che forniscono come ti sembrano? Grazie

    Lascia un commento:


  • andream
    ha risposto
    He purtroppo Native Instruments proponendo un un ecosistema "kompleto" ci marcia un po' sulla compatibilita': le cose funzionano con i loro software e poi un po' alla volta lavorano su script / protocolli per le altre piattaforme, ed evidentemente non coprono tutti.

    Cosa che e' bene sapere prima: con la A-series devono ancora rilasciare l'utility per riconfigurare la parte MIDI (che dovrebbe avere 4 templates per cambiare al volo 4 configurazioni). Quindi al momento utilizzare le A-series e m32 al di fuori di un DAW (che generalemente puo' fare di tutto) e' un problema :(

    BTW, le IK Multimedia mi intrigano per la scheda audio inclusa, che sarebbe una figata per usarle con il portatile. Purtroppo non ho mai trovato un driver ASIO dedicato per queste, mi sembra di capire che si appoggino su ASIO4ALL che non e' multiclient.

    Lascia un commento:


  • Ichil
    ha risposto
    Citazione da Vigilius Visualizza il messaggio

    Ichil MA alla fine una keyboard pienamente compatibile con Reaper l'hai trovata o no?
    Alla fine ho optato per la Keylab essential 61: capisco le problematiche relative ai tasti indicate da andream, ma le NI della stessa fascia hanno i problemi di integrazione citati ed io non sono un utilizzatore intensivo della tastiera, quindi è probabile che mi duri per molto tempo, pur non essendo al livello di qualità di quelle più costose.
    Ti confermo che i controlli di transport della Keylab Essential sono perfettamente compatibili con Reaper.

    Lascia un commento:


  • Vigilius
    ha risposto
    Citazione da Ichil Visualizza il messaggio
    Ho verificato che l'integrazione della serie A (32 tasti sono troppo pochi) con Reaper è estremamente scarsa, con anche possibili problemi nell'uso di start/stop/record (l'integrazione MCU è stata aggiunta di recente) e questo è un problema in più, perchè pur essendo informatico di voglia e tempo per mettermi a smanettare per far funzionare le cose base non ne ho tanta
    Ichil MA alla fine una keyboard pienamente compatibile con Reaper l'hai trovata o no?

    Lascia un commento:


  • andream
    ha risposto
    Citazione da Vigilius Visualizza il messaggio

    Intanto grazie per la risposta, tieni conto però che sono molto 'vintage' come musicista oltre che di età: se potessi e avessi l'abilità mi prenderei un mixer e farei tutto da solo con strumenti 'veri', alla fine per me è più facile ragionare così...
    Be' praticamente puoi farti tutto il brano con dei take di strumenti veri, per me e' piu' facile partire spezzettando per esercitarmi sui singoli blocchi poi mettere tutto insieme e con la visione di insieme fare un'interpretazione di ogni strumento.

    Dal punto di vista del "single man band" mi e' utile sopratutto poter trascinare un brano indefinitivamente in ogni sua singola parte (scene) quando faccio esercizi.

    Strumenti diversi aiutano a ragionare in modo diverso: ableton con i loop e' un bel giochino per ragionare sulla struttura di un brano, di suo calza bene per musica elettronica ma anche per interpretazioni tradizionali puo' fornire degli spunti di riflessione. Ma per un approccio "lineare" tipo mixer, Logic - Reaper - Ardour sono piu' mirati ed efficaci.

    ...IMHO il casino con tutti 'sti aggeggi e' che bisogna avere una buona padronanza di informatica / inglese a monte, oltre che un po' di disciplina per non perdersi.

    Lascia un commento:


  • Vigilius
    ha risposto
    Citazione da andream Visualizza il messaggio
    Be' provalo, scarica il trial e fai il tutorial.

    ...
    Intanto grazie per la risposta, tieni conto però che sono molto 'vintage' come musicista oltre che di età: se potessi e avessi l'abilità mi prenderei un mixer e farei tutto da solo con strumenti 'veri', alla fine per me è più facile ragionare così...

    Lascia un commento:


  • andream
    ha risposto

    Citazione da Ichil Visualizza il messaggio
    Questo è uno dei motivi per cui prenderò nuovo e non usato: non ho esperienza per riuscire ad evitare le unità difettose e la garanzia in questo caso è un plus.
    Ha tra l'altro, se compri un aggeggio che ha meno di 2 anni e ti fai dare la ricevuta di acquisto con la data -> uno tra produttore, importatore o negozio dovrebbe onorarla. E' capitato a me con un synth usato che si e' cotto appena l'ho collegato a uno dei miei alimentatori USB: Arturia me lo ha sostituito.

    Tutta la roba AKAI quando registri il seriale dell'hardware sul tuo account ti conferisce i codici delle licenze allegate al prodotto

    Lascia un commento:


  • andream
    ha risposto
    Citazione da Ichil Visualizza il messaggio
    Capisco. Alla fine mi pare che a 200€ siamo ancora nel livello di ingresso per il mondo tastieristico.
    Be vedi, sopratutto se prendi quei tastieroni tutto compreso... Insomma e' roba che gia' di base non e' gran che e magari comincia a smontarsi dopo 6 mesi... Se hai 6 mila cose e' facile che qualche knob / tasto / pad comincia a fare qualche gioco strano...



    Questo è uno dei motivi per cui prenderò nuovo e non usato: non ho esperienza per riuscire ad evitare le unità difettose e la garanzia in questo caso è un plus.
    Io una NI l'ho presa refurbished su Amazon: se non va o non ti piace te la cambiano.
    ...ma tutto il resto l'ho sempre preso usato da privati su Mercatino Musicale: io non sono mai stato fregato, in genere la gente se la roba e' difettosa lo dice. Puoi comunque selezionare la roba dalla tua citta per provarla, oppure pagare con PayPal, ma se fai 2 minuti al telefono con il venditore in genere capisci se e' un adulto responsabile capace di confezionare un pacco ;)

    Per me ne val la pena: compri, suoni e se non ti piace rivendi allo stesso prezzo.
    Con la roba MIDI chiaritevi su eventuali licenze software necessarie per usarlo pero', se te le trasferisce o se se le vuole tenere (i software hanno licenze regolate da contratti, non sono beni mobili la cui proprieta' si trasferisce con la consegna).

    Lascia un commento:


  • Ichil
    ha risposto
    Citazione da andream Visualizza il messaggio
    Ti capisco...
    Tu usi Reaper e non e' integrato, pero' se posso farti una gamba tesa: le NI hanno una licenza di Ableton Lite e di Maschine, credo anche le Arturia base e qualsiasi baglio ormai abbia una licenza lite di Ableton... Ma usa Ableton che lavora sia "lineare" che in session con loop di clip
    Maschine ha i suoi limiti pero' se usi VST di NI e' un bel giochino, Reaper non ha nienete di malvagio per l'amore di Dio ma Ableton e' un'altra cosa ;)
    Ho provato a vedere i prezzi e per come "lavoro" io (il mio ultimo prezzo a questo punto dello sviluppo ha 26 tracce, ad es.) dovrei prendere la versione full che costa davvero troppo, pure come upgrade.
    Reaper l'ho pagato 60$ e fa tutto quel che mi serve.

    Che ha dei buoni keybeds, un buon tocco. Si riesce a dare una buona dinamica, i tasti bianchi e neri sono equilibrati. Non sono le solitte spugne che rimbalzano tutte sgangherate che trovi sulle Oxygen e tutte le master full optional sotto ai 200e.
    Capisco. Alla fine mi pare che a 200€ siamo ancora nel livello di ingresso per il mondo tastieristico.

    Perche per suonare mi servono knobs e transporter (start, stop, undo, selezione traccie) e browser. Gli slider no perche non sono infiniti quindi quando cambi funzioni / preset esplode tutto, e prendono spazio. Ai pad ci tengo e li uso separati per quanto 9/10 lavorando con clip / loop me la cavo con la tastiera. I pad sono piu' per suonarci fisso o per fare tutto dall'inizio alla fine (se ci tieni a variare dinamica e swing, diciamo).
    Chiarissimo.

    Brutti tasti, tasti che si sfondano (ne ho vsto tante su mercatino musicale), qualita' dei knobs... Le M-Audio sono peggio. Le Arturia superiori da 400e invece sono molto valide come qualita'. Anche le Novation Impulse hanno buoni materiali, o la solita AKAI MPK49 che costa un po' meno.
    Questo è uno dei motivi per cui prenderò nuovo e non usato: non ho esperienza per riuscire ad evitare le unità difettose e la garanzia in questo caso è un plus.

    Grazie per tutte le indicazioni che mi hai dato, ora mi è più facile ragionarci.

    Lascia un commento:


  • andream
    ha risposto
    Citazione da Vigilius Visualizza il messaggio

    In che senso? Io litigo anche con Reaper! Ableton è tanto più facile?
    A me basterebbe una DAW per fare roba rock: chitarra (la suono io), basso, batteria e tastiere per avere Hammond e qualche 'tappetone'!
    Be' provalo, scarica il trial e fai il tutorial.

    Io quando suono la chitarra tengo vicino https://www.youtube.com/watch?v=9yr7aeg354U, metti che vuoi fare una canzone che ha un'intro + 3/4 parti con giri di accordi diversi su cui vuoi esercitarti, es https://www.youtube.com/watch?v=u9lAIvLosyg

    - registri un clip di 4 bar di hit hat per avere una base di ritmo
    - duplichi 'sta clip e aggiungi snare e cassa
    - 4 bar di tonica con un basso
    - 4 bar di accordi con un Pad (sintetizzatore)
    - 4 bar di arpeggio con un piano

    Parti da un template con gli strumenti precaricati, ci vorra' un minuto.
    - https://www.youtube.com/watch?v=LGCxbIw4OR8

    Ora hai una base per esercitarti con il giro di accordi principale, poi fai la stessa cosa per gli altri blocchi principali della canzone (magari il ritmo resta uguale). Stai lavorando in session mode quindi ti eserciti sulle singole parti quanto ti pare e cambi scena per passare dall'intro -> motivo -> ritornello -> ... come e per quanto ti pare.

    Poi passi in modalita' arrangiamento, registri e per i 3 minuti della canzone lanci le singole clip / scene, poi se vuoi registri l'automation: i livelli, dissolvenze, pan, reverb e delay dei due send. Questa roba la fai in tempo reale con i knobs registrandoci sopra.

    A 'sto punto hai la struttura completa della canzone: magari ti registri la tua chitarra per provare diversi effetti. Io mi faccio il basso a mano per la lunghezza del brano, magari personalizzi la parte ritmica e gli altri strumenti.
    - https://www.youtube.com/watch?v=OaQpybm5Pcw

    Il bello di Ableton e' che volendo ha tutto (strumenti - effetti) inclusi e ci sono un fottio di controller economici per sfruttarlo in modo "piacevole": mini launchpad, mini APC akai, mini launchkey. Oppure un Push 1 usato si trova a ~170e al momento che non e' una follia.



    Il brutto di Maschine di NI e' che non ha la "arrangement" view, quindi puoi solo fare le clip organizzate in scene e per arrangiarle devi infilarle in ableton.

    Lascia un commento:


  • Vigilius
    ha risposto
    Citazione da andream Visualizza il messaggio
    Maschine ha i suoi limiti pero' se usi VST di NI e' un bel giochino, Reaper non ha nienete di malvagio per l'amore di Dio ma Ableton e' un'altra cosa ;)
    In che senso? Io litigo anche con Reaper! Ableton è tanto più facile?
    A me basterebbe una DAW per fare roba rock: chitarra (la suono io), basso, batteria e tastiere per avere Hammond e qualche 'tappetone'!

    Lascia un commento:


  • andream
    ha risposto
    Citazione da Ichil Visualizza il messaggio
    Purtroppo Analog Lab non è compatibile con NKS, quindi dovrei mappare "a mano".
    Ah lo so, diciamo che Analog Lab e' una specie di "PRESET" host, la versine castrata di V collection che sarebbero i VST veri completamente editabili: questo e' mappato NKS con preview dei suoni nel browser.

    Di contro avrei molto software NI che non è affatto male (ne ho le versioni free, più Vocalise 2).
    Ho verificato che l'integrazione della serie A (32 tasti sono troppo pochi) con Reaper è estremamente scarsa, con anche possibili problemi nell'uso di start/stop/record (l'integrazione MCU è stata aggiunta di recente) e questo è un problema in più, perchè pur essendo informatico di voglia e tempo per mettermi a smanettare per far funzionare le cose base non ne ho tanta
    Ti capisco...
    Tu usi Reaper e non e' integrato, pero' se posso farti una gamba tesa: le NI hanno una licenza di Ableton Lite e di Maschine, credo anche le Arturia base e qualsiasi baglio ormai abbia una licenza lite di Ableton... Ma usa Ableton che lavora sia "lineare" che in session con loop di clip

    Maschine ha i suoi limiti pero' se usi VST di NI e' un bel giochino, Reaper non ha nienete di malvagio per l'amore di Dio ma Ableton e' un'altra cosa ;)

    Cosa intendi per "come tasti a me piacciono"? Considera che sono un profano che ha usato solo tastiere con synth action e che sui pianoforti non si trova bene (ma sono meglio come chitarrista, giuro ).
    Che ha dei buoni keybeds, un buon tocco. Si riesce a dare una buona dinamica, i tasti bianchi e neri sono equilibrati. Non sono le solitte spugne che rimbalzano tutte sgangherate che trovi sulle Oxygen e tutte le master full optional sotto ai 200e.


    Perchè non ti piacciono le tastiere con tutto integrato?
    Perche per suonare mi servono knobs e transporter (start, stop, undo, selezione traccie) e browser. Gli slider no perche non sono infiniti quindi quando cambi funzioni / preset esplode tutto, e prendono spazio. Ai pad ci tengo e li uso separati per quanto 9/10 lavorando con clip / loop me la cavo con la tastiera. I pad sono piu' per suonarci fisso o per fare tutto dall'inizio alla fine (se ci tieni a variare dinamica e swing, diciamo).

    Di quali problemi di qualità costruttiva hai sentit parlare? Per quel che ho potuto trovare io in rete pare essere una delle migliori per robustezza nella fascia di prezzo.
    Brutti tasti, tasti che si sfondano (ne ho vsto tante su mercatino musicale), qualita' dei knobs... Le M-Audio sono peggio. Le Arturia superiori da 400e invece sono molto valide come qualita'. Anche le Novation Impulse hanno buoni materiali, o la solita AKAI MPK49 che costa un po' meno.

    Lascia un commento:


  • Ichil
    ha risposto
    Citazione da Vigilius Visualizza il messaggio
    Dove l'hai vista a quel prezzo?
    Strumenti musicali o Play music store.
    Mi pare pure su Thomann.

    Come sono i suoni di Analog Lab? Ci sono dei bassi?
    A me piacciono molto e ci sono dei synth da usare per le parti di basso. Se invece cerchi suoni di basso elettrico/acoustico, non ci sono.
    Se vai sul sito Arturia puoi sentire i demo.

    Anche quelle della Ik Multimedia paiono interessanti, ma è un mondo nuovo per me che sto iniziando ad esplorare (sono un chitarrista).

    Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   ikc-L-01_iRigKeys_49_IO_front.jpg 
Visite: 131 
Dimensione: 80.1 KB 
ID: 2173065
    Pure io sono nuovo del mestiere
    Le Irig mi paiono meno integrate con quello che uso io e per quello non ho cercato informazioni.

    Lascia un commento:

240x200 Colonna destra - Post

Comprimi

240x90 - Colonna Destra

Comprimi

240x480 - Colonna Destra Post

Comprimi

240x48

Comprimi

240x90

Comprimi

240x340

Comprimi

Footer 728x90

Comprimi
Sto elaborando... Non inviare di nuovo!
X