728x90

Comprimi

Problemi nel migliorare con improvvisazione

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Problemi nel migliorare con improvvisazione

    Ciao a tutti,
    vi sottopongo un problema che credo sia stato un pò di tutti noi chitarristi amatoriali: migliorare nell'IMPROVVISAZIONE
    Suono da 5 anni e improvviso in modo abbastanza monotono.
    Mi piace il blues e so suonare una serie di canzoni blues (eric clapton, robert cray, robben ford ecc...)ma il mio problema è che imparo dei lick da vari libri che con il tempo ho preso (e che ho assimilato, ma forse non è così), ma poi quando faccio partire una base per improvvisare mi riduco a suonare sempre le stesse cose e sopratutto non variando a livello ritmico.
    Mi direte di ascoltare tanta musica, e questo già lo faccio , sto imparando anche vari pattern ritmici con relativi giri di accordi per migliorare nella parte di accompagnamento e renderla un pò più vari, però nell'improvvisazione mi sento fermo.
    Come posso migliorare secondo voi? conosco tutti e 5 i box della scala pentatonica e conosco abbastanza le note sulla chitarra. So leggere lo spartito ritmicamente, ma c'è sempre qualche cosa che mi manca, oppure non so come collegare tutte queste cose che so per migliorare nell'improvvisazione

    Avete dei consigli da darmi in merito?

    Grazie
    Ciao
    daveddie

  • #2
    di variare genere, scoprirai molti fraseggi alternativi!

    comunque più di imparare a " pappagallo " i lick sarebbe più proficuo studiare cosa " sta facendo " in quel lick il chitarrista, che scala ha usato, che modo, ecc fortunatamente non esiste solo la pentatonica!
    Chitarrista dei Mercato Nero e Prototape

    Commenta


    • #3
      Riponi lo strumento, ascolta, canticchia quello che vorresti suonare, fissatelo in testa e suonalo. Non suonare con la memoria muscolare.

      Oppure prima componi su carta (musica o un qualche schema a te comprensibile) e poi suona.

      Commenta


      • #4
        Citazione da daveddie Visualizza il messaggio
        Ciao a tutti,
        vi sottopongo un problema che credo sia stato un pò di tutti noi chitarristi amatoriali: migliorare nell'IMPROVVISAZIONE
        Suono da 5 anni e improvviso in modo abbastanza monotono.
        Mi piace il blues e so suonare una serie di canzoni blues (eric clapton, robert cray, robben ford ecc...)ma il mio problema è che imparo dei lick da vari libri che con il tempo ho preso (e che ho assimilato, ma forse non è così), ma poi quando faccio partire una base per improvvisare mi riduco a suonare sempre le stesse cose e sopratutto non variando a livello ritmico.
        Mi direte di ascoltare tanta musica, e questo già lo faccio , sto imparando anche vari pattern ritmici con relativi giri di accordi per migliorare nella parte di accompagnamento e renderla un pò più vari, però nell'improvvisazione mi sento fermo.
        Come posso migliorare secondo voi? conosco tutti e 5 i box della scala pentatonica e conosco abbastanza le note sulla chitarra. So leggere lo spartito ritmicamente, ma c'è sempre qualche cosa che mi manca, oppure non so come collegare tutte queste cose che so per migliorare nell'improvvisazione

        Avete dei consigli da darmi in merito?

        Grazie
        Ciao
        daveddie
        Partiamo dal fatto che su 7 miliardi di persone che popolano questo pianeta, ce ne saranno diversi milioni che sanno fare tutto quello che hai scritto, ovvero: conoscere una o più scale musicali, conoscere le note sul proprio strumento, ascoltare moltissima musica, leggere lo spartito.
        Tuttavia, quelli che arrivano a diventare famosi, o la cui bravura è in qualche modo riconosciuta a livello pubblico, sono pochissimi. Se bastasse saper fare quelle 4 cose per diventare il nuovo John Meyer, ne avremmo a migliaia di John Meyer per il pianeta.
        Questo non lo dico per scoraggiarti, ma per evitare che tu abbia aspettative eccessivamente alte su te stesso.

        La capacità di improvvisazione è frutto di tante tante ore....non di ascolto, ma di playing. E' l'equivalente musicale di produrre un tema in italiano. Più leggi, più hai cose da scrivere. Più suoni, più hai licks con cui improvvisare.
        Poi dipende molto dalla stile con cui vuoi cimentarti. Io che non ho mai suonato una nota di jazz in vita mia, su una base jazz non saprei cosa fare. Se hai sempre suonato Clapton, limitati al blues perchè è quello che sai suonare.
        Qualcosa del genere
        https://www.youtube.com/watch?v=jyzZPcua0go
        https://www.youtube.com/watch?v=fyI1WkOMXto

        Commenta


        • #5
          Citazione da VSmolsky Visualizza il messaggio

          Partiamo dal fatto che su 7 miliardi di persone che popolano questo pianeta, ce ne saranno diversi milioni che sanno fare tutto quello che hai scritto, ovvero: conoscere una o più scale musicali, conoscere le note sul proprio strumento, ascoltare moltissima musica, leggere lo spartito.
          Tuttavia, quelli che arrivano a diventare famosi, o la cui bravura è in qualche modo riconosciuta a livello pubblico, sono pochissimi. Se bastasse saper fare quelle 4 cose per diventare il nuovo John Meyer, ne avremmo a migliaia di John Meyer per il pianeta.
          Questo non lo dico per scoraggiarti, ma per evitare che tu abbia aspettative eccessivamente alte su te stesso.

          La capacità di improvvisazione è frutto di tante tante ore....non di ascolto, ma di playing. E' l'equivalente musicale di produrre un tema in italiano. Più leggi, più hai cose da scrivere. Più suoni, più hai licks con cui improvvisare.
          Poi dipende molto dalla stile con cui vuoi cimentarti. Io che non ho mai suonato una nota di jazz in vita mia, su una base jazz non saprei cosa fare. Se hai sempre suonato Clapton, limitati al blues perchè è quello che sai suonare.
          Qualcosa del genere
          https://www.youtube.com/watch?v=jyzZPcua0go
          https://www.youtube.com/watch?v=fyI1WkOMXto

          VSmolsky: a me non interessa diventare un professionista, so benissimo che esistono un sacco di persone che sanno fare quello che so fare io e sicuramente anche meglio di me. Sinceramente non capisco cosa vuoi dirmi con la tua risposta, però comunque grazie (non è il mio obiettivo diventare il nuovo John Mayer, anzi )

          andream e Alex.Tomasi: ho compreso quello che dite e mi rendo conto che potrebbe essere quello che mi serve per migliorare un pochino alla volta

          Ciao
          daveddie

          Commenta


          • #6
            Citazione da daveddie Visualizza il messaggio
            a me non interessa diventare un professionista, so benissimo che esistono un sacco di persone che sanno fare quello che so fare io e sicuramente anche meglio di me. Sinceramente non capisco cosa vuoi dirmi con la tua risposta, però comunque grazie (non è il mio obiettivo diventare il nuovo John Mayer, anzi )
            Volevo dirti che quelle caratteristiche che elenchi appartengono a mille altri chitarristi, che però non bastano. Magari bastasse conoscere i box della pentatonica e la lettura dallo spartito per improvvisare efficacemente!
            Per fare lo step successivo devi arricchire il tuo vocabolario di "frasi", come chi vuole produrre un bel tema di italiano o un bell'articolo di giornale, deve leggere, leggere, leggere. Informarsi più possibile fino a riuscire a fare una sintesi e formarsi un proprio pensiero. Per questo è importante accrescere il repertorio.
            Forse la cosa più semplice da fare inizialmente è prendere la backingtrack di un pezzo che conosci molto bene, e improvvisarci su.

            Commenta


            • #7
              VSmolsky: per il discorso che dici tu di arricchire le frasi, la mia idea è sempre stata quella di imparare lick, per esempio da libri che ho, però mi sono reso conto che per farli diventare miei, devo ripeterli così come sono scritti, molte volte e poi eventualmente variare note e ritmo.
              Invece per il discorso delle backing track delle canzoni che conosco, la mia idea è quella di sviluppare una improvvisazione melodica, per esempio suonando le note degli accordi tramite le posizioni del CAGED (e in un certo senso sfruttando le posizioni del rivolti),spero di essermi spiegato correttamente ,però è un discorso che sto iniziando a vedere adesso e mi ci vuole del tempo per interiorizzare il tutto
              Cosa ne pensi di questo mio approccio all'improvvisazione?

              Ciao
              daveddie

              Commenta

              240x200 Colonna destra - Post

              Comprimi

              240x90 - Colonna Destra

              Comprimi

              240x480 - Colonna Destra Post

              Comprimi

              240x48

              Comprimi

              240x90

              Comprimi

              240x340

              Comprimi

              Footer 728x90

              Comprimi
              Sto elaborando... Non inviare di nuovo!
              X