728x90

Comprimi

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Epiphone Les Paul Standard Top Plus Pro, info e setup

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Epiphone Les Paul Standard Top Plus Pro, info e setup

    Buongiorno, mi sono appena presentato e sono nuovo del forum, ho appena comprato una epiphone come da titolo, ma non trovo la chitarra sul catalogo del sito ufficiale epiphone, cercavo informazioni dettagliate, come il materiale del capotasto.e il materiale della tastiera che in certi store dice palissandro, in altri pau ferro ecc. So che il palissandro per legge non si può usare o esportare come prima. La mia tastiera è chiara e dura, rispetto il palissandro, ho una chitarra con tastiera ij palissandro ed il tocco è diverso, la mia chitarra è stata prodotta a giugno 2019. È green burst, suona abbastanza bene, ma ha una meccanica grover che non tiene 20secondi l accordatura, sopratutto il sol, ma alla prima plettrata devo riaccordare, il dado del sol cmq è più molle rispetto a quando giro gli altri 5, sarà svitato allentato? In caso come si stringe? Non vorrei fare modifiche o spendere soldi la tengo così com' è. Mi piace il suono, In fondo l ho presa e pagata per quello che è, se riesco a settarla bene non ha altri difetti. Anche l action friggevano i primi tasti ho alzato il ponte finché non friggevano più, ma da 10imo tasto risulta un po' alta, non vorrei toccare il truss road, semza strumenti adatti e un occhio adatto rischio di fare casini. Sapete dirmi qualcosa? Grazie

  • #2
    Il truss rod va' regolato, non regoli l'action a centro tastiera muovendo il ponte. E' una operazione relativamente semplice che non necessita di attrezzi particolari, basta il capotasto mobile: https://www.youtube.com/watch?v=7gXI6Z6-1mU

    Prova a passare la punta di una matita nei solchi del capotasto per lubrificarlo, comunque qualunque chitarra va' settatata da liutaio per essere suonata, ci vorra' un 30 euro tipicamente. Il liutaio ti sa dire anche di che materiale e' il capotasto, comunque uno nuovo in osso costa 4 euro (a parte la regolazione) e uno sintetico 9 euro, da questo dipende il sustain e quanto e' facile suonare i barre' quindi vedi tu ;)

    Commenta


    • #3
      Citazione da Alexrocklive Visualizza il messaggio
      So che il palissandro per legge non si può usare o esportare come prima.

      Non ti devi comunque preoccupare....

      La mia tastiera è chiara e dura, rispetto il palissandro,

      Se è chiara è in acero.

      il dado del sol cmq è più molle rispetto a quando giro gli altri 5, sarà svitato allentato? In caso come si stringe?

      Dovrebbe esserci una vistina sulla testa della chiavetta; prova a stringerla un po', anche se potrebbe non essere quella la causa della facilità nello scordarsi.

      non vorrei toccare il truss road,

      Purtroppo per te è la prima manovra da fare in caso di frittura dei tasti, ma devi priva verificare se il manico è troppo concavo o convesso. Su quali tasti frigge ?

      Commenta


      • #4
        segui questa guida : http://www.guitarmigi.it/_Setup/CmpGbs.html

        per le caratteristiche devi cercare un catalogo epiphone del 2012 almeno dato che è stato introdotta in quell'anno da quanto leggo

        " con un body in mogano e un top in acero, in questo caso impiallacciato, ma con una ricca figurazione che lo colloca nel grado AAA.
        Il manico, incollato e in mogano, presenta un profilo sottile a D di tipo slim taper e una tastiera in palissandro con raggio di curvatura da 12 pollici per 22 medium jumbo fret.
        Un binding color crema a strato singolo percorre tutto il bordo del top e della tastiera, arricchita da degli intarsi trapezoidali che fungono da segnatasti, accompagnando lo sguardo lungo i 24,75 pollici di diapason.

        Hardware nickelato spicca sia sul corpo, con il ponte LockTone Tune-o-Matic, sia sulla paletta, con le sei meccaniche Grover di tipo moderno.
        Un selettore a tre vie posto sulla spalla superiore premette di miscelare i due humbucker con cover metallica e i quattro potenziometri posizionati sotto il ponte lasciano regolare in maniera indipendente volumi e toni dei ProBucker modelli 2 e 3 rispettivamente impiegati al manico e al ponte. "
        Chitarrista dei Mercato Nero e Prototape

        Commenta


        • #5
          Citazione da SH Visualizza il messaggio
          Friggeva dal primo al quarto tasto, ma alzando di un giro e mezzo il ponte sul mi basso e 1 giro sul mi cantino adesso suona tutto bene senza friggere anche il sustain è migliorato, giistamente al dodicesimo tasto fare un solo risulta impegnativo visto l altezza che sarà circa 2.5mm o 3mm massimo, ma ad occhio il manico sembra dritto, purtroppo sono gravemente astigmatico ad emtrambi gli occhi e valutare con gli occhiali risulta difficile, però con gli accorgimenti dati da voi potrei riuscirci. La tastiera non è bianca cioè così chiara, l acero ce l ho sulla telecaster, questo è legno scuro, ma sembra poco stagionato cioè non marrone scurissimo come il palissandro, ma marrone noce.

          Commenta


          • #6
            Citazione da andream Visualizza il messaggio
            Il truss rod va' regolato, non regoli l'action a centro tastiera muovendo il ponte. E' una operazione relativamente semplice che non necessita di attrezzi particolari, basta il capotasto mobile: https://www.youtube.com/watch?v=7gXI6Z6-1mU

            Prova a passare la punta di una matita nei solchi del capotasto per lubrificarlo, comunque qualunque chitarra va' settatata da liutaio per essere suonata, ci vorra' un 30 euro tipicamente. Il liutaio ti sa dire anche di che materiale e' il capotasto, comunque uno nuovo in osso costa 4 euro (a parte la regolazione) e uno sintetico 9 euro, da questo dipende il sustain e quanto e' facile suonare i barre' quindi vedi tu ;)
            Ottimo, con questi accorgimenti dovrei riuscire a fare qualcosa, devo solo capire se il manico è un storto, da chi l ho comprata mi è stato detto che la chitarra l hanno messa a posto loro, ma mi sa che non avevano voglia di farlo, o l avranno fatto un anno fa quando è stata messa in esposizione.

            Commenta


            • #7
              Citazione da Alex.Tomasi Visualizza il messaggio
              segui questa guida : http://www.guitarmigi.it/_Setup/CmpGbs.html

              per le caratteristiche devi cercare un catalogo epiphone del 2012 almeno dato che è stato introdotta in quell'anno da quanto leggo

              " con un body in mogano e un top in acero, in questo caso impiallacciato, ma con una ricca figurazione che lo colloca nel grado AAA.
              Il manico, incollato e in mogano, presenta un profilo sottile a D di tipo slim taper e una tastiera in palissandro con raggio di curvatura da 12 pollici per 22 medium jumbo fret.
              Un binding color crema a strato singolo percorre tutto il bordo del top e della tastiera, arricchita da degli intarsi trapezoidali che fungono da segnatasti, accompagnando lo sguardo lungo i 24,75 pollici di diapason.

              Hardware nickelato spicca sia sul corpo, con il ponte LockTone Tune-o-Matic, sia sulla paletta, con le sei meccaniche Grover di tipo moderno.
              Un selettore a tre vie posto sulla spalla superiore premette di miscelare i due humbucker con cover metallica e i quattro potenziometri posizionati sotto il ponte lasciano regolare in maniera indipendente volumi e toni dei ProBucker modelli 2 e 3 rispettivamente impiegati al manico e al ponte. "
              Si questa descrizione la trovo da tutti i siti di rivenditori, ha i pick up splittabili ecc...solo che sul sito ufficiale epiphone dice delle cose in più sugli altri modelli, tipi les paul 50s 60s dice anche il materiale del capotasto, cmq so che di solito con questo budget e questi modelli confrontato con gli stessi modelli simile sembra graph tech, ho letto che è un ottico compromesso tra enfasi frequenze complesse, stabilità accordatura e sustain...sarebbe la versione moderna sintetica del grafite.

              Commenta


              • #8
                la 50s e la 60s erano le tribute che montavano alcune cose gibson ( pick up ponte ecc )
                Chitarrista dei Mercato Nero e Prototape

                Commenta


                • #9
                  Citazione da Alexrocklive Visualizza il messaggio
                  Ottimo, con questi accorgimenti dovrei riuscire a fare qualcosa, devo solo capire se il manico è un storto, da chi l ho comprata mi è stato detto che la chitarra l hanno messa a posto loro, ma mi sa che non avevano voglia di farlo, o l avranno fatto un anno fa quando è stata messa in esposizione.
                  Hai pensato, anzichè affidarti al fai da te, di portarla dal liutaio per farti settare correttamente l'action, fare l'intonatura della tastiera, verificare la curvatura del manico e sostituire eventualmente il capotasto? E già che ci sei gli fai cambiare pure le corde, che quasi sempre le corde che trovi su chitarre usate sono montate lì da anni e anni, quindi sono totalmente andate? Ti sembra una cattiva idea?
                  Da quel che scrivi, mi sembra che non hai la più pallida idea di come si regola un ponte o un truss-rod, quindi rischi davvero di andare a farfalle.
                  Spendiamo migliaia di euro in chitarre, ma quei 20-30-40€ per consentire alla chitarra di esprimere tutto il suo potenziale, no...

                  Anche io avevo una chitarra con mille problemi di intonazione, e no, la grafite non risolve una ceppa se hai un capotasto di un materiale pessimo o con solchi molto profondi come era il mio. Si deve sostituire. Dopo averlo fatto cambiare, insieme ai pickup, la chitarra è rinata.
                  Citazione da Vigilius
                  una volta le cose vecchie erano vecchie e basta, non vintage

                  Commenta


                  • #10
                    La graffite non serve per i problemi di intonazione, serve per far tenere l'accordatura. Poi ci sono le meccaniche che di tanto in tanto bisognera' tirarle dato che e' metallo su legno e vibrano. E anche una ingrassata una volta nella vita non farebbe male.

                    Cioe' non e' che ti puoi comprare un'automobile e poi intestardirti a non gonfiare le gomme, cambiare l'olio, pulire i vetri di tanto in tanto. Ma se ci godi a suonare una LP con 4mm di action, scordata (che gia' fa fatica di suo sul G) e con delle corde morte saranno poi fatti tuoi. Magari il prossimo strumento pero' che sia tipo: https://www.native-instruments.com/e...aschine-mikro/ , con quelli tradizionali ci vuole un po' di manutenzione.

                    Commenta


                    • #11
                      Sorry, volevo dire "problemi di accordatura". L'intonazione è un'altra cosa, ho scritto di fretta e me ne sono accorto solo ora!
                      Non so quante volte ci ho passato la grafite su quel capotasto, ma essendo fatto di plasticaccia e con solchi profondi come la fossa delle Marianne, c'era davvero poco da fare. Si scordava ogni 2x3. Capotasto in osso e ciao.

                      Forse meglio questo come strumento definitivo a zero manutenzione
                      https://youtu.be/O33BuHFX9gQ?t=81
                      https://youtu.be/1pwLUz-p73E?t=42

                      Citazione da Vigilius
                      una volta le cose vecchie erano vecchie e basta, non vintage

                      Commenta


                      • #12
                        Te scherzi, ma considerando che cambiare le corde del cello costa 130e, incrinare l'arco sono ~50e, zero problemi di umidita'... L'idea di usare un simulatore che e' polifonico e pure auto intonato quando serve non e' mica tanto da ridere.

                        BTW: il tusq o come cavolo si chiama dovrebbe tenere meglio l'accordatura dell'osso, magari suona un po' meno (mai capito, ma l'osso un po' ribrezzo mi fa...)

                        Commenta


                        • #13
                          Citazione da VSmolsky Visualizza il messaggio

                          Hai pensato, anzichè affidarti al fai da te, di portarla dal liutaio per farti settare correttamente l'action, fare l'intonatura della tastiera, verificare la curvatura del manico e sostituire eventualmente il capotasto? E già che ci sei gli fai cambiare pure le corde, che quasi sempre le corde che trovi su chitarre usate sono montate lì da anni e anni, quindi sono totalmente andate? Ti sembra una cattiva idea?
                          Da quel che scrivi, mi sembra che non hai la più pallida idea di come si regola un ponte o un truss-rod, quindi rischi davvero di andare a farfalle.
                          Spendiamo migliaia di euro in chitarre, ma quei 20-30-40€ per consentire alla chitarra di esprimere tutto il suo potenziale, no...

                          Anche io avevo una chitarra con mille problemi di intonazione, e no, la grafite non risolve una ceppa se hai un capotasto di un materiale pessimo o con solchi molto profondi come era il mio. Si deve sostituire. Dopo averlo fatto cambiare, insieme ai pickup, la chitarra è rinata.
                          È sensato ciò che dici, in questo caso le corde sono D'addario 0.10-0.46 ho già settato delle chitarre, ma mai una epiphone les paul, l ho fatto su fender telecaster e su ibanez jem 7v con ponte floyd rose, la chitarra adesso è nuova con corde nuove, ho portato l ibanez da 1900euro dal liutaio per farla settare e mi ha rovinato la chitarra, si è permesso di limarmi i tasti dal dodicesimo tasto in poi ed era nuova la chitarra, mi chiedo che bisogno c era non gliel avevo chiesto, mi ha saldato il selettore di pick up in contro fase e dopo un mese il pick up al ponte non funzionava più e ha fatto altre cose inutili si è preso 120euro e le corde continuavano a friggere e la chitarra ahimè non è stata recuperabile dopo quegli accorgimenti eppure era nuova e suonava abbastanza bene prima, era solo da regolare, il liutaio era rinomato e consigliato, ma a suo dire quelle chitarre tribute nascono così come sono e non si può fare più di tanto, sue testuali parole. A questo punto visto che ci tengo ce come dici spendiamo un sacco di soldi in questo caso neanche tanti, ma è una bella chitarra comunque preferisco mettere le mani io che sono premuroso con le mie cose sto molto attento a regolarla seguendo a puntino ciò che si vede nei video.Ho già capito come fare non c è problema. Grazie, il capotastp non lo voglio sostituire, va bene così.

                          Commenta


                          • #14
                            Citazione da andream Visualizza il messaggio
                            La graffite non serve per i problemi di intonazione, serve per far tenere l'accordatura. Poi ci sono le meccaniche che di tanto in tanto bisognera' tirarle dato che e' metallo su legno e vibrano. E anche una ingrassata una volta nella vita non farebbe male.

                            Cioe' non e' che ti puoi comprare un'automobile e poi intestardirti a non gonfiare le gomme, cambiare l'olio, pulire i vetri di tanto in tanto. Ma se ci godi a suonare una LP con 4mm di action, scordata (che gia' fa fatica di suo sul G) e con delle corde morte saranno poi fatti tuoi. Magari il prossimo strumento pero' che sia tipo: https://www.native-instruments.com/e...aschine-mikro/ , con quelli tradizionali ci vuole un po' di manutenzione.
                            La manutenzione è obbligatoria, difatti chiedo perché ci tengo a farla e farla bene, giustamente i vostri consigli sono utili per imparare e chi sa delle info utili le condivide come avete fatto, non ho capito che misura è la brugola del truss rod visto che non è compresa insieme alla chitarra.Ho letto nel forum a volte 4mm a volte in pollici che è diversa a volte 5mm per le epiphone, mentre quelle a pipa solo per gibson. Ma alla fine nessuno che ha questa chitarra e usa la suddetta brugola ha risposto in modo preciso. Conviene provarne un paio mi sa.Bello lo strumento linkato io uso il controller della beringher con jog, non ricordo il nome e una master keybord piano digitale casio privia px 120 per creare loop e suonare parti strumentali, abbinata al controller in post produzione.

                            Commenta


                            • #15
                              Non e' mica un grosso problema, la brugola la metti dentro e vedi se tira.
                              Piuttosto non dare piu' di 1/3 di giro alla volta perche' se scassi il truss rod su una chitarra con il manico incollato e' un problema.

                              Commenta

                              240x200 Colonna destra - Post

                              Comprimi

                              240x90 - Colonna Destra

                              Comprimi

                              240x480 - Colonna Destra Post

                              Comprimi

                              240x48

                              Comprimi

                              240x90

                              Comprimi

                              240x340

                              Comprimi

                              Footer 728x90

                              Comprimi
                              Sto elaborando... Non inviare di nuovo!
                              X