728x90

Comprimi

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Manutenzione chitarra, quanto ci tenete?

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Manutenzione chitarra, quanto ci tenete?

    Per curiosità personale, quanto dedicate alla manutenzione del vostro strumento? Con cosa e con che prodotti lo pulite? Ogni quanto cambiate le corde? A fine suonata lo pulite? Inoltre, quando non lo usate, lo tenete in giro per la casa su di un supporto o lo rimettete nella custodia?
    Io per ora ho acquistato un pannetto avvolto su un pezzo di plastica da far slittare sotto e sopra le corde, ci sono rimasto nel constatare quanto sporco che ci si era annidato sopra!

  • #2
    ho il kit della dunlop per la pulizia ( vari flaconi per la pulizia della tastiera, cera per lucidare ecc ) poi ho il kit per la lucidatura dei fret della GHS ( ottimo ) , cambio le corde circa ogni 2 mesi avendo molte chitarre, quando ne uso una più spesso rispetto ad altre arrivo a cambiarle anche una volta al mese, solitamente le tengo nella custodia e a volte ne ho una sul porta chitarra vicino all'ampli/scrivania pronta all'uso
    Chitarrista dei Mercato Nero e Prototape

    Commenta


    • #3
      Citazione da Alex.Tomasi Visualizza il messaggio
      ho il kit della dunlop per la pulizia ( vari flaconi per la pulizia della tastiera, cera per lucidare ecc ) poi ho il kit per la lucidatura dei fret della GHS ( ottimo ) , cambio le corde circa ogni 2 mesi avendo molte chitarre, quando ne uso una più spesso rispetto ad altre arrivo a cambiarle anche una volta al mese, solitamente le tengo nella custodia e a volte ne ho una sul porta chitarra vicino all'ampli/scrivania pronta all'uso
      Molto interessante, inutile dire che le vostre risposte mi daranno spunti vari, dato che ho una casa che tende a richiamare abbastanza polvere e non mi piace lasciare la chitarra o le future chitarre lì a prendersela, a ungersi, a rovinarsi (errori passati come bagaglio d'esperienza, soprattutto una bella tastiera dovuta cambiare, tanti anni fa, gracchiante a causa di polvere annidatasi dentro o con tasti sporchi, errori che non voglio più ricommettere).
      Presumo che la tastiera la pulisci senza corde no? Magari è un procedimento che fai prima di sostituirle o ci passi qualcosa sotto le corde?

      Commenta


      • #4
        solitamente quando cambio le corde faccio le " pulizie di primavera " a tutta la chitarra e si smonto completamente tutte le corde, pulisco, lucido ecc , nell'uso normale passo solo il panno col pulisci corde ( ghs fast fret ) quando sento le corde che non scivolano bene ma spesso è poco prima del cambio corde perchè se non vedo/sento le corde in forma le cambio
        Chitarrista dei Mercato Nero e Prototape

        Commenta


        • #5
          A me piace ravanare quindi ci tengo molto, giusto l'altro ieri ho pulito per bene la tastiera della HB, idratata, lucidato i fret, lubrificato il capotasto (dopo averlo limato un altro po'...), pulito il corpo col polish, montate un set di Elixir che sono 1/4 del costo della chitarra ;), tirate le meccaniche, regolato il truss rod.

          Poi corde e chitarre diverse hanno esigenze diverse: es la roundback l'ho suonata in giardino con 10 gradi, la puoi sbattere ovunque senza pieta', l'acustica sarebbe meglio stesse dentro la custodia rigida con l'umidificatore.

          Commenta


          • #6
            Prima ero estremamente maniaco, la pulivo molto spesso; Nel corso degli anni ho adottato una politica un pò diversa, ho ridotto all'osso l'utilizzo dei vari prodotti/solventi per la pulizia, detergo perlopiù con acqua distillata e panno umido per la pulizia "giornaliera", poi 2 massimo 3 volte l'anno per la pulizia approfondita uso un kit Gibson che contiene un detergente adatto per le finiture nitro (quindi molto leggero), un fretboard conditioner per il manico e un abbrasivo per lucidare le parti in metallo (che in onestà evitato di usare).

            Ho spostato l'attenzione più che sul far risplendere le chitarre a tenerele sempre nella custodia, evitando sbalzi termici (ad esempio non le porto mai da una stanza all'altra della casa che hanno una forte differenza di temperatura) e quando sono costretto a portarle in altro ambiente non apro mai la custodia immediatamente, cerco di lasciare sempre un pò di tempo di "adattamento".

            Poi anche io come Alex.Tomasi ne ho una sullo stand pronta all'uso, quindi niente custodia, però bisogna pur vivere

            Ad ogni modo, ciò che davvero è importante e a cui ti consiglierei di prestare attenzione è:
            - Passare un panno in microfibra con cadenza regolare (il sudore è micidiale per le varie finiture).
            - Tenere la chitarra in una ambiente con temperatura il più possibile costante (evitando ovviamente situazioni estreme; Insomma non è il caso di tenerla all'umidità di una cantina così come non è saggio esporla al calore di una cucina con stufa/camino/caldaie varie).
            - Tenere la chitarra nella custodia (della giusta misura).
            - Non abbondare in prodotti vari per la pulizia; Non è un dato scientifico eh (eccetto ovviamente per determinati solventi dichiaratamente incompatibili con alcune finiture) però qualcuno sostiene che alla lunga possano fare qualche dannuccio; Nell'incertezza....

            P.S.: Da come mi sono espresso sembra che io a casa abbia chitarre dal valore incalcolabile; Non è così manco per sbaglio, però mi dispiacerebbe ugualmente maltrattarle

            Commenta


            • #7
              un paio di volte al mese, cera d'api sul corpo e una bella spolverata. Un paio di volte all'anno pulisco anche la tastiera e sgrasso per bene i tasti.

              Questo sulle 3 chitarre che uso di più. Le altre sono in stato di totale abbandono tranne quando per vergogna do una pulita e un cambio corde anche a loro

              Commenta


              • #8
                Bel topic

                Invecchiando ci tengo sempre di più, ricordo nei primi anni tra pigrizia e incapacità pratica di aver trascurato davvero parecchio i miei strumenti, anche quelli un po' più impegnativi
                In realtà mi balocco continuamente con l'idea di prendere un vero kit da manutenzione, ma finora non ho mai fatto il miracolo

                Pulisco a fondo tastiera e tasti ogni volta che cambio le corde, approfittandone anche per passare di straccio pulito in tutti quei punti del resto dello strumento che sono poco o per nulla accessibili a corde montate.
                Fortunatamente le mani mi sudano pochissimo e lavandole ogni volta che sto per suonare riesco a tenere tutto piuttosto pulito senza particolari sforzi.
                Dopo le prove dò una passata di panno asciutto su corde (quando sono ancora "fresche", su quelle stagionate non lo faccio) e sulle parti dello strumento che entrano in contatto con le mani.
                Riporre sempre gli strumenti nella rispettiva custodia me li risparmia da accumuli di polvere eccessivi, anche se non nego che questo apri e chiudi costante sia piuttosto fastidioso.
                Regolamento Musicoff Forum - Come funziona il Forum - Tutta la verità su Musicoff

                Gli altri canali della community
                YouTubeFacebookInstagramTwitter

                Commenta


                • #9
                  Nel mio caso, attualmente, la chitarra sta in bella vista vicino all'amplificatore sullo stand, questione di comodità d'uso, la prendo, la suono, la rimetto a posto. Quando mi arriverà invece la strato penso la terrò dentro la custodia e la tirerò fuori solo quando devo suonarla. Generalmente, anche se non sempre, tendo a pulire le corde dopo averle suonate, prima usavo un panno, ora appunto uso quell'affare di plastica col panno avvolto nella quale ci si infilano in mezzo le corde e lo si fa slittare su e giù per la tastiera, non so nemmeno come si chiami ma penso avrete capito.
                  Sui prodotti stavo pensando di prendermi qualcosa, mi infastidisce vedere la polvere annidarsi negli angoli degli humbuckers sporgenti e soprattutto vedere le ditate sopra, avendo un battipenna lucido che trattiene appunto ditate e unto, pertanto qualcosa si dovrà fare, anche per la tastiera. Spolverate ne dò ma per andare in profondità ci serve qualcosa in più!
                  Per le corde non saprei, valuterò col tempo, purtroppo ho un difetto: sono pigro, quindi può capitare di rimandare a domani, al giorno dopo ancora, poi ancora quello dopo, quello dopo ancora

                  Commenta


                  • #10
                    Citazione da SilvioRCR Visualizza il messaggio
                    ...mi infastidisce vedere la polvere annidarsi negli angoli degli humbuckers sporgenti e soprattutto vedere le ditate sopra, avendo un battipenna lucido che trattiene appunto ditate e unto
                    Tieni un pennello morbido vicino allo stand.
                    Se e' la solita "strato industrial" con 1 mm di guscio di poliuretano potresti pulirla anche in lavastoviglie ;)
                    Scherzo ovviamente, il polish tiene lontani i microsolchi e fa anche un buon odore di nuovo.

                    Commenta


                    • #11
                      Citazione da andream Visualizza il messaggio
                      Tieni un pennello morbido vicino allo stand.
                      Giustissimo!! Non mi era passato per la testa! Ottimo consiglio!

                      Citazione da Fugu Visualizza il messaggio
                      Ad ogni modo, ciò che davvero è importante e a cui ti consiglierei di prestare attenzione è:
                      - Passare un panno in microfibra con cadenza regolare (il sudore è micidiale per le varie finiture).
                      - Tenere la chitarra in una ambiente con temperatura il più possibile costante (evitando ovviamente situazioni estreme; Insomma non è il caso di tenerla all'umidità di una cantina così come non è saggio esporla al calore di una cucina con stufa/camino/caldaie varie).
                      - Tenere la chitarra nella custodia (della giusta misura).
                      - Non abbondare in prodotti vari per la pulizia; Non è un dato scientifico eh (eccetto ovviamente per determinati solventi dichiaratamente incompatibili con alcune finiture) però qualcuno sostiene che alla lunga possano fare qualche dannuccio; Nell'incertezza....
                      Tengo a mente!

                      Commenta


                      • #12
                        E stai attento che "spolverare" vuol dire tenere la superficie a faccia in giu' e gentilmente muovere i detriti per farli cadere. Se pigli uno scottex o anche un panno e ti metti a spingere verso il basso mentre muovi il panno il risultato che ottieni e' un centinaio di micro solchi, se e' riflettente si vede. Anche un pennello troppo duro puo' segnare.
                        Poi comunque il polish e' la morte sua.

                        Miiii se penso a questa estate quando c'e' da pulire la bici in carbonio opaco.

                        Commenta


                        • #13
                          Citazione da andream Visualizza il messaggio
                          E stai attento che "spolverare" vuol dire tenere la superficie a faccia in giu' e gentilmente muovere i detriti per farli cadere. Se pigli uno scottex o anche un panno e ti metti a spingere verso il basso mentre muovi il panno il risultato che ottieni e' un centinaio di micro solchi, se e' riflettente si vede. Anche un pennello troppo duro puo' segnare.
                          Poi comunque il polish e' la morte sua.

                          Miiii se penso a questa estate quando c'e' da pulire la bici in carbonio opaco.
                          Non tocchiamo questo tasto

                          Commenta


                          • #14
                            SilvioRCR hai ordinato la strato?

                            Commenta


                            • #15
                              Citazione da Rock Visualizza il messaggio
                              SilvioRCR hai ordinato la strato?
                              Non ancora ma entro due o tre mesi dovrei prenderla, a seconda della disponibilità economica.

                              Commenta

                              240x200 Colonna destra - Post

                              Comprimi

                              240x90 - Colonna Destra

                              Comprimi

                              240x480 - Colonna Destra Post

                              Comprimi

                              240x48

                              Comprimi

                              240x90

                              Comprimi

                              240x340

                              Comprimi

                              Footer 728x90

                              Comprimi
                              Sto elaborando... Non inviare di nuovo!
                              X