728x90

Comprimi

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Viaggio al centro del digitale ovvero alla scoperta di Helix LT

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Viaggio al centro del digitale ovvero alla scoperta di Helix LT

    Sarà da millemila mesi che non pubblico un video qua e non se ne sentiva la mancanza

    Visto che sto tenendo una specie di video-diario delle mie peripezie con una nuova macchina digitale mi è venuta la malsana idea di mettere i video anche qui, magari serviranno a qualcuno per farsi una vaga idea di quello che è e quali sono le problematiche che dovrà affrontare.

    ATTENZIONE: non sono tutorial, ma delle specie di 'chiacchierate da bar', meglio da sala prove, in cui... bah, se vi va guardate, mi raccomando però: a piccole dosi!

    HELIXIR di lunga vita - Considerazioni varie sulle macchine digitali




    HELIXIR di suoni 'liberi' - Proviamo qualche patch free trovata in rete

    "Il problema è eleggere la strumentazione a 'fine', anziché a 'mezzo': questo è poco sano, perché l'unico elemento che si finisce per non migliorare siamo noi stessi, ..." (LUVI)

  • #2
    Molto interessante. Appena ho tempo me li guardo molto volentieri
    Regolamento Musicoff Forum - Come funziona il Forum - Tutta la verità su Musicoff

    Gli altri canali della community
    YouTubeFacebookInstagramTwitter

    Commenta


    • #3
      Ho visto entrambi i video... macchina interessante soprattutto in un'ottica di registrazione casalinga o per quei chitarristi che suonano dal vivo in progetti in cui servono molti suoni e versatilità. Per quanto mi riguarda preferisco ancora un ampli che urla alle mie spalle per i live.
      Regolamento Musicoff Forum - Come funziona il Forum - Tutta la verità su Musicoff

      Gli altri canali della community
      YouTubeFacebookInstagramTwitter

      Commenta


      • #4
        Citazione da zoso85 Visualizza il messaggio
        ...Per quanto mi riguarda preferisco ancora un ampli che urla alle mie spalle per i live.
        Senza dubbio, però ho visto che chi suona spesso live - non io quindi - fa il soundcheck in 15 minuti ed è un guadagno non da poco... di sicuro semplifica molte cose... per me analogico e digitale sono destinati a convivere con buona pace di tutti.
        Grazie di aver dedicato del tempo alle mie fregnacce... che temo per voi continueranno...
        "Il problema è eleggere la strumentazione a 'fine', anziché a 'mezzo': questo è poco sano, perché l'unico elemento che si finisce per non migliorare siamo noi stessi, ..." (LUVI)

        Commenta


        • #5
          Sarei molto curioso di provarlo in un live per capire se fa al caso mio. Le mie esperienze col digitale dal vivo purtoppo sono sempre state pessime, quindi rimango sempre scettico su questi dispositivi che, al contrario, adoro utilizzare in ambiente domestico dove un ampli occupa solo spazio e non viene sfruttato a dovere.
          Regolamento Musicoff Forum - Come funziona il Forum - Tutta la verità su Musicoff

          Gli altri canali della community
          YouTubeFacebookInstagramTwitter

          Commenta


          • #6
            indubbiamente a non avere l'ampli dietro ci si deve abituare. Così come a usare gli in-ear monitor se uno non li ha mai usati e inizia (le mie prime esperienze furono tragiche).

            Ma è una questione di abitudine, tra l'altro il nostro orecchio sente meglio i suoni da davanti che da dietro. Io adesso preferisco due spie davanti che l'ampli dietro, perché mi sono abituato facendo così tante volte sul palco. Mi è capitato anche di iniziare con spia davanti e spia dietro di me con solo chitarra per "simulare" avere un ampli dietro, usando un banalissimo Zoom G5n (anni luce indietro a un Helix). Ma a un certo punto passa...

            Commenta


            • #7
              Sempre gradevole vedere le tue "produzioni"

              Diciamo che secondo me non è tanto il problema del decretare il migliore tra il digitale e l'analogico, sono due "sistemi" che danno il meglio -appunto come dicevi tu- convivendo tra loro; Di ognuno sono ormai noti i pregi ed i difetti, la vera discriminante è costituita dalle esigenze (ed il gusto personale) del musicista che sceglierà l'uno o l'altro.

              Nel tuo caso specifico, credo semplicemente che tu abbia scelto una macchina un pò esagerata per le tue reali esigenze; La Helix LT non è sicuramente una entry level e a mio avviso trova modo di esistere solo nel caso in cui se ne faccia un uso quasi professionale; Io come te mi troverei sommerso e confuso dalla mole di parametri e configurazioni che la Helix consente, sono un chitarrista piuttosto basico, voglio infilare il Jack accendere l'ampli ed iniziare subito a suonare.

              Allo stesso tempo, soprattutto ultimamente, non disdegnerei mica avere qualche suono in più (pochi, sia chiaro ) e la possibilità di registrare le mie tracce di chitarra; Sto quindi pensando di attrezzarmi con una di quelle stregonerie digitali ma mi guardo bene dal comprare una Helix, o che so, un mostro come il Kemper

              Commenta


              • #8
                a me ispira molto la xh effects ma finchè non trovo una soluzione valida per interfacciarla col mesa non mi spingo ad acquistarla, purtroppo mesa per aver informazioni rimandano all'importatore italiano che non sa nemmeno se sta al mondo e la line6 fornisce supporto solo DOPO che hai acquistato il prodotto...
                Chitarrista dei Mercato Nero e Prototape

                Commenta


                • #9
                  Citazione da Vigilius Visualizza il messaggio
                  e non se ne sentiva la mancanza
                  Questo lo dici tu

                  Pur nella mia ignoranza in materia l'argomento mi incuriosce, e una recensione fidata è sicuramente più gradita del gettarsi alla ricerca più o meno casuale sul web. Vedrò e ascolterò con attenzione appena smaltisco i carichi di rientro dalle ferie
                  Regolamento Musicoff Forum - Come funziona il Forum - Tutta la verità su Musicoff

                  Gli altri canali della community
                  YouTubeFacebookInstagramTwitter

                  Commenta


                  • #10
                    Io partivo avvantaggiato rispetto agli perchè la chiacchierata introduttiva l'avevo già sentita

                    Il secondo video conferma le ottime impressioni avute col primo: suoni Marshall centratissimi, tanto che hanno stupito pure un long-time Marshall user come te.
                    Anche il preset Wall of Marshalls mi piace molto, così come quelli postati alla fine (SuperLead/Peavey 5150, Brit Plexi Jump, Cali Texas/Mesa Lonestar).
                    Quello dell'AC30 (Sunday Bloody Sunday, gotcha!) continua a non convincermi gran chè, ma ripeto, l'AC30 un chè di magico difficilmente emulabile tramite bit.
                    Suoni Fender apprezzabili, anche se non mi hanno fatto calare la mascella dallo stupore. Probabile che lavorandoci un po', tra IR di terze parti e tweaking spinto sulla Helix, si possano migliorare.

                    Un paio di curiosità
                    - se pensavi di farne un uso 100% home-recording, quindi no sala prove, no live, no piazze, no teatri, perchè non il più piccolo ed economico HX Stomp? I suoni sono gli stessi alla fine, cambiano solo i footswitches (3 anzichè 10) e qualche presa sul retro.
                    - e ancora, se pensavi di farne un uso 100% home-recording, hai valutato il programma Helix Native, ovvero il cervello di Helix senza la base hardware? Tanto alla fine tutte queste macchine sono dei mini-computer portatili dove girano dei VST con le loro emulazioni e patches. Ma se io ho già il computer....
                    - durante le tue provate hai usato degli IR a pagamento, tipo Celestion Plus, ChopTones, Ownhammer, o sempre e solo quelli di default nella Helix?

                    Comunque complimenti zioVigi, bellissima review, e continua con le tue videochiacchierate
                    Queste cose non dirle neanche per scherzo
                    che temo per voi continueranno...
                    che fanno malissimo!
                    Citazione da Vigilius
                    una volta le cose vecchie erano vecchie e basta, non vintage

                    Commenta


                    • #11
                      Ok, vediamo di rispondere con ordine:

                      - nel primo video lo spiego: io volevo prendere l'HX-Stomp, ma in negozio era esaurito, mi è stato detto che ne hanno venduti circa 12-15 in un mese, e la settimana dopo è saltata fuori questa LT usata che veniva meno dello Stomp nuovo quindi...
                      - Helix Native viene 399 euro, un'esagerazione per me (99 se hai anche uno delle loro pedaliere), opzione possibile ora, ma prima no: tra l'altro non è stand-alone quindi devi sempre caricarla come VST che per me è una scomodità (anche se mi hanno parlato di VST-host per bypassare questo problema);
                      - No, per ora niente IR a pagamento, sto procedendo per tappe per cercare di capire le differenze ad ogni passaggio, anzi per ora niete IR del tutto, sono ancora a Helix di default il più semplice possibile.

                      Il suono Fender non fa gridare al miracolo neppure a me, ricordo Amplitube anni fa essere persino migliore, ma il suo dovere lo fa; il Marshall sembrano cavarsela anche se Marco Fanton - un mostro nel fare i suoni - dice che è la parte meno riuscita di Helix, specie sul lato JTM45, specie se confrontata con Headrush e AXE FX III. L'AC-30 lo conosco poco e lo ricordo molto sparato sugli alti quindi non so giudicare bene; gli U2 non li so suonare ed ho usato quel brano solo perché so che utilizza AC-30, con Brian May mi sembrava già più vicino anche se il suono May è tutto particolare.

                      Appena ho tempo continuo il 'viaggio' e continuo ad alzare il livello magari con IR etc.; certo se spengo l'Hot Rod con i pedali e passo subito a Helix dai monitor del PC lo shock è pazzesco, ma se non accendo l'ampli e ascolto solo dai monitor Adam del PC alla fine non è affatto malaccio: insomma non è da confrontarsi con l'ampli, lì perde, ma in un mix ha il suo perché.
                      "Il problema è eleggere la strumentazione a 'fine', anziché a 'mezzo': questo è poco sano, perché l'unico elemento che si finisce per non migliorare siamo noi stessi, ..." (LUVI)

                      Commenta


                      • #12
                        non so se conosci questi bei video di Jason Sadites. In particolare questo l'ho trovato utilissimo perché parla di alcuni parametri che pochissimi si mettono a spippolare, e che servono proprio a spostare, anche parecchio, un ampli verso un suono più o meno "vintage"

                        Commenta


                        • #13
                          Citazione da Vigilius Visualizza il messaggio
                          - No, per ora niente IR a pagamento, sto procedendo per tappe per cercare di capire le differenze ad ogni passaggio, anzi per ora niete IR del tutto, sono ancora a Helix di default il più semplice possibile.
                          Quindi finora hai usato solo preamp-amp-cab. Il blocco IR non lo hai guardato.

                          Ti consiglio di attenzionarlo prima possibile. Se prendessi una Helix (ma anche gli equivalenti Fractal o Kemper), sarebbe la prima cosa su cui andrei a lavorare, ancor prima della parte drive/comp/amp/preamp, perchè la partita del digitale oggi si gioca su quello. Su come viene simulato il comportamento della cassa e dello speaker che monta.
                          Se vuoi ti giro un paio di IR di Greenback e Creamback microfonati con SM57, MD421 ed R121.

                          Puoi iniziare con questo, gratuito, della Marshall 1960A e vedere come ti trovi. Immetti la tua email e te lo girano via mail. Non ti arriva spam o newsletter a cadenza settimana, garantito.
                          https://www.redwirez.com/free1960g12m25s.jsp


                          Citazione da Vigilius Visualizza il messaggio
                          certo se spengo l'Hot Rod con i pedali e passo subito a Helix dai monitor del PC lo shock è pazzesco, ma se non accendo l'ampli e ascolto solo dai monitor Adam del PC alla fine non è affatto malaccio: insomma non è da confrontarsi con l'ampli, lì perde, ma in un mix ha il suo perché.
                          Tutti hanno avuto la medesima sensazione. Non è tanto questione di simulazioni, ma di fisica, ovvero di come risponde uno speaker per chitarra, paragonato a come risponde uno speaker di una cassa monitor.
                          Pensare di ottenere la stessa ciccia di una 412 (ma anche di una banale 112) da una coppia di casse da 5"-6" è utopia, anche fossero da 8". E' proprio tutta un'altra storia.

                          Il confronto quindi non è da farsi tra ampli e Helix, ma tra ampli microfonato ed Helix. Tra suono ripreso dal microfono, processato in un pre microfonico e poi al banco di regia, e la Helix. E' lì che Helix vince rispetto al rig tradizionale, nel mix come hai giustamente notato, perchè ti evita un passaggio aggiuntivo che sarebbe difficilissimo da fare a casa.
                          A meno di avere ambienti acusticamente trattati, stanze insonorizzate, microfoni e pre di alto livello (vai a vedere il costo soltanto di un Royer R121...ti ci compri una Helix e mezzo), tutta roba fuori dalla portata di un amatore.

                          Insomma, se metti un buon microfono davanti all'HotRod o al Marshall, lo colleghi a una scheda audio di alto livello e riprendi il suono che esce dall'ampli, quello che finirebbe sulla tua DAW è la stessa cosa che ci finisce oggi grazie alla Helix.
                          Citazione da Vigilius
                          una volta le cose vecchie erano vecchie e basta, non vintage

                          Commenta


                          • #14
                            Io invece uso gli stock cab solitamente in funzione dual cab e non ho mai sentito bisogno di IR. Questi video sempre dell'ottimo Jason Sadites mi sono venuti in aiuto perché impostando bene gli stock cab cambia radicalmente rispetto alle impostazioni di stock


                            Commenta


                            • #15
                              Grazie del link e già scaricato... no, niente IR fino ad ora per cercare di non mettere troppe variabili sul fuoco anche se so che possono fare una bella differenza.
                              Grazie

                              Mentre scrivevo arriva anche il consiglio per gli stock cabs... vediamo se riesco a capirci qualcosa, ma è argomento da affrontare con calma... ci vuole pazienza con questa macchina...
                              "Il problema è eleggere la strumentazione a 'fine', anziché a 'mezzo': questo è poco sano, perché l'unico elemento che si finisce per non migliorare siamo noi stessi, ..." (LUVI)

                              Commenta

                              240x200 Colonna destra - Post

                              Comprimi

                              240x90 - Colonna Destra

                              Comprimi

                              240x480 - Colonna Destra Post

                              Comprimi

                              240x48

                              Comprimi

                              240x90

                              Comprimi

                              240x340

                              Comprimi

                              Footer 728x90

                              Comprimi
                              Sto elaborando... Non inviare di nuovo!
                              X