728x90

Comprimi

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Viaggio al centro del digitale ovvero alla scoperta di Helix LT

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • #16
    Io posso solo consigliarti la playlist "How to create great tone" di Jason Sadites, dove ormai è arrivato alla trentaquattresima o trentacinquesima puntata, parlando in ogni "lezione" di un argomento, partendo proprio dalle basi. E spiegando bene tutto in video da mezz'ora con esempi, valori e tutto.

    Anche io ero partito con "ho assolutamente bisogno degli IR", poi avendo visto la sua spiegazione ho cambiato idea, anzi pure a me, come succede a lui nel video, spesso preferisco gli stock cab. O comunque con entrambe le soluzioni si trovano suoni assolutamente usabili

    Helix rispetto a altre macchine è meno "pronta all'uso", sia perché i preset fanno pena, sia perché ha più parametri da spippolare che la maggior parte delle persone non usa, ma che permettono di scolpire tantissimo il suono come si preferisce. Marco Fanton ad esempio, che è bravissimo e fa un sacco di profili fighi per tutte le macchine, mi pare di ricordare abbia detto che i parametri hum sag ripple bias x non li tocca mai (come non li si tocca praticamente mai in analogico nel mondo reale, a parte il bias delle valvole), mentre invece secondo me sono essenziali e proprio il video di Sadites mi ha fatto capire come usarli

    Commenta


    • #17
      Mi piace molto il dibattito, seguo con interesse
      Art Of Motion, musica in movimento.
      https://artofmotion.bandcamp.com/releases

      Commenta


      • #18
        La sentite anche voi la differenza?
        Vi accorgete che uno sembra più realistico e brillante, mentre l'altro è più imballato e chiuso?








        Io ho notato dei miglioramenti sensibili io passando dagli IR Torpedo (alcuni anche a pagamento, intendiamoci...), agli IR Celestion Plus....immagino il salto passando dalle simulazioni di cassa della Helix a dei buoni IR.
        Ho anche un IR di una Matchless 212 coi G12H30 (credo di provenienza RedWirez), notevolissimo e nettamente superiore agli IR stock Torpedo.
        Citazione da Vigilius
        una volta le cose vecchie erano vecchie e basta, non vintage

        Commenta


        • #19
          sento la differenza ma Darrel Braun non ha impostato gli stock cab bene quanto Jason Sadites, e si sente. Lo dice anche in altri video dove usa Helix che non ci fa particolari regolazioni, ma usa le cose stock e sopratutto a parte i parametri che tutti conoscono sugli ampli non regola praticamente niente di tutti i parametri che i cab permettono. E non credo che stia usando la configurazione dual cab. Anche io all'inizio mi sono scaricato gli Ownhammer, ma dopo aver visto il video che spiega come impostare i cab non ne ho più sentito il bisogno.

          Nel video che ho postato di Jason Sadites in cui fa esempi e confronti cab e IR, a volte mi piace più uno a volte l'altro, ed è la stessa cosa che sento io normalmente. Il dual cab regolato con due microfoni diversi ormai è diventata la prassi per me e non sento necessità di IR, anche se ce ne sono tanti di bellissimi, beninteso. Il bello di Helix è che usando dual cab, shelf e tilt eq, hum sag bias e bias x, cioè tutte le cose che la maggior parte delle persone che lo usano non regolano, si ottiene un miglioramento sensibile del suono, e una personalizzazione notevole. Invece i parametri poco considerati sono proprio quelli che permettono di raggiungere il suono e la personalizzazione migliore.

          La differenza sta nell'approccio: un buon IR a pagamento risolve la situazione semplicemente usandolo. Impostare in maniera certosina tutti i parametri di cui sopra invece richiede tempo, e sopratutto voglia di capirli e di stare a smanettare un sacco. Se non si vuole perdere troppo tempo gli IR sono un ottima soluzione, ma se si impara a regolare bene le cose stock si ottengono praticamente gli stessi risultati. Poi va a gusti

          Commenta


          • #20
            Si Mariano, hai afferrato il senso del mio messaggio ovvero che un buon IR ti semplifica tantissimo la vita: lo scarichi sul PC, lo importi, lo attivi. That's it!! Non devi fare altro.

            E pure io avevo afferrato il concetto che smanettando in profondità si può migliorare la resa degli stock cab e far a meno degli IR.
            Però credo anche che chi prende la Helix, lo fa per una questione di praticità e immediatezza. Se devo smanettare in profondità su sag, clarity, bias e compagnia bella per farla suonare bene, tanto valeva andare su un Kemper, che usato costa tanto quanto una Helix floor nuova (1100-1200€) e probabilmente le lascia anche un piccolissimo gap in termini di realismo.

            Quello su cui Fractal vince rispetto a entrambi, è che i presets suonano già bene di default. Non devi cercarti l'IR giusto o studiarti in profondità mille regolazioni per arrivare al suono che hai in mente perchè gli IR che trovi sono già di altissimo livello. Per quanto complesso, è molto più plug 'n play, se mi passate il termine. Lo tiri fuori dalla scatola, lo accendi, scegli il tuo preset e suoni.
            Citazione da Vigilius
            una volta le cose vecchie erano vecchie e basta, non vintage

            Commenta


            • #21
              Citazione da VSmolsky Visualizza il messaggio
              La sentite anche voi la differenza?
              Vi accorgete che uno sembra più realistico e brillante, mentre l'altro è più imballato e chiuso?








              Io ho notato dei miglioramenti sensibili io passando dagli IR Torpedo (alcuni anche a pagamento, intendiamoci...), agli IR Celestion Plus....immagino il salto passando dalle simulazioni di cassa della Helix a dei buoni IR.
              Ho anche un IR di una Matchless 212 coi G12H30 (credo di provenienza RedWirez), notevolissimo e nettamente superiore agli IR stock Torpedo.
              la percezione che ho ascoltando questi video è la stessa che ho avuto io quando ho iniziato a usare Helix, e quindi selezionavo un cab e lo mettevo, poi ne provavo un altro fino ad arrivare a quello che mi piaceva di più. Poi ho provato gli IR e mi piacevano molto di più. Il punto è che non regolavo i cab, li usavo così com'erano, perché mi perdevo in mezzo a tutti i parametri che c'erano.

              L'IR è qualcosa di "pronto", fatto già da qualcun altro che risolve molti dei problemi di regolazione (che sono già state fatte a monte da chi a realizzato l'IR). Per quello di per sé suona meglio

              Helix però ha già dentro di sé tutti i parametri da regolare per ottenere lo stesso risultato. Se un suono è "boxy" "scratchy" "acid" "thin" "muddy" o altro, come spesso i cab di base possono risultare, ci sono parametri su cui agire che cambiano le cose, così come l'utilizzo in parallello di dual cab microfonati diversamente fa sopperire a uno le mancanze dell'altro. Non ho scoperto niente ovviamente quando l'ho capito, perché l'ho capito grazie a quei video dove in più di un ora si spiega facendo confronti come regolare tutte quelle cose che io da solo non capivo.

              E' una differenza di approccio: l'IR è un prodotto finito che di per sé suona già (quasi) perfetto. Quello che c'è dentro l'Helix permette di ottenere lo stesso risultato con molto spippolamento, possibilmente un analyzer grafico della curva del suono (perchè le orecchie non bastano), e qualche trucchetto poco usato (shelf e tilt eq ad esempio) dai più

              Citazione da VSmolsky Visualizza il messaggio
              Si Mariano, hai afferrato il senso del mio messaggio ovvero che un buon IR ti semplifica tantissimo la vita: lo scarichi sul PC, lo importi, lo attivi. That's it!! Non devi fare altro.

              E pure io avevo afferrato il concetto che smanettando in profondità si può migliorare la resa degli stock cab e far a meno degli IR.
              Però credo anche che chi prende la Helix, lo fa per una questione di praticità e immediatezza. Se devo smanettare in profondità su sag, clarity, bias e compagnia bella per farla suonare bene, tanto valeva andare su un Kemper, che usato costa tanto quanto una Helix floor nuova (1100-1200€) e probabilmente le lascia anche un piccolissimo gap in termini di realismo.

              Quello su cui Fractal vince rispetto a entrambi, è che i presets suonano già bene di default. Non devi cercarti l'IR giusto o studiarti in profondità mille regolazioni per arrivare al suono che hai in mente perchè gli IR che trovi sono già di altissimo livello. Per quanto complesso, è molto più plug 'n play, se mi passate il termine. Lo tiri fuori dalla scatola, lo accendi, scegli il tuo preset e suoni.
              hai ragione, dipende da come uno decide di lavorare. In questo senso fractal, ma pure headrush hanno dei preset già usabili, ben più di helix

              Helix però ha la miglior interfaccia. Io l'ho presa anche per quello: avendo già deciso di spippolarci a fondo davvero, la macchina con l'interfaccia migliore mi è risultata più congeniale. In questo senso credo che chi sceglie Helix per immediatezza sbaglia: degli attori sul mercato, è Helix è quella meno "pronta all'uso" appena scartata. Sopperisce a questo con l'interfaccia migliore, che permette quindi di lavorare facilmente, anche on the fly durante un live, su tutti i parametri possibili (credo che sia la macchina con più parametri regolabili a tutt'oggi, non sono sicuro al 100%)

              Su Helix bisogna lavorarci parecchio

              Commenta


              • #22
                Citazione da MarianoC Visualizza il messaggio
                ...

                Su Helix bisogna lavorarci parecchio
                Ecco perché non ho fretta.,.. puoi sempre passarmi le tue patches !

                "Il problema è eleggere la strumentazione a 'fine', anziché a 'mezzo': questo è poco sano, perché l'unico elemento che si finisce per non migliorare siamo noi stessi, ..." (LUVI)

                Commenta


                • #23
                  Citazione da Vigilius Visualizza il messaggio

                  Ecco perché non ho fretta.,.. puoi sempre passarmi le tue patches !
                  tra un mesetto, quando sarò pronto, molto volentieri ho dovuto stoppare tutto su Helix per fare i lavori e attrezzare una serie di sale per lezioni/prove/registrazioni in vista del nuovo anno scolastico. Quando avrò il nuovo studio pronto e potrò rinchiudermici dentro 24/7 da metà settembre conto di farmi almeno una settimana chiuso dentro soltanto con Helix, Logic e le chitarre e mettere a puntino le cose

                  Commenta


                  • #24
                    Citazione da MarianoC Visualizza il messaggio

                    tra un mesetto, quando sarò pronto, molto volentieri ho dovuto stoppare tutto su Helix per fare i lavori e attrezzare una serie di sale per lezioni/prove/registrazioni in vista del nuovo anno scolastico. Quando avrò il nuovo studio pronto e potrò rinchiudermici dentro 24/7 da metà settembre conto di farmi almeno una settimana chiuso dentro soltanto con Helix, Logic e le chitarre e mettere a puntino le cose
                    Non ho fretta! (anche per me inizia il nuovo anno scolastico questo giovedì con gli esami di riparazione come si chiamavano una volta)
                    "Il problema è eleggere la strumentazione a 'fine', anziché a 'mezzo': questo è poco sano, perché l'unico elemento che si finisce per non migliorare siamo noi stessi, ..." (LUVI)

                    Commenta


                    • #25
                      Io ho in programma di prendere Helix HX Effects e collegarla col metodo 4 cavi al mio ampli valvolare.
                      L'ho provata in negozio e ha dei delay/riverberi supendi, oltre a tutti gli altri effetti che si attestano su una qualità elevatissima.
                      Ok, non raggiungeranno la qualità di un pedalino boutique, però vuoi mettere la comodità di avere tutto a portata di mano (anzi di piede!) e poter richiamare tutte le pedalboard che si vogliono con i parametri già assegnati e tutto quanto?

                      Al prezzo a cui viene venduta, poi, (poco più di 400 euro) è un affare.

                      Commenta


                      • #26
                        Citazione da Vigilius Visualizza il messaggio
                        - Helix Native viene 399 euro, un'esagerazione per me (99 se hai anche uno delle loro pedaliere), opzione possibile ora, ma prima no: tra l'altro non è stand-alone quindi devi sempre caricarla come VST che per me è una scomodità (anche se mi hanno parlato di VST-host per bypassare questo problema);
                        La memoria mi ha ingannato, ricordavo sui 199 o 299.
                        Certo, 399 ($ = 360€) sono una esagerazione. Ma non in senso assoluto. I programmi professionali hanno costi ben più alti, basti pensare alla suite Adobe o a un programma di montaggio video come Sony Vegas (599€).
                        E' una esagerazione se rapportato al costo della pedaliera fisica. In questo momento vedo HX stomp nuovo a 457€ spedito dall'Italia. Se non hai fretta e aspetti un usato, te le cavi anche con meno di 400.
                        Line6 si fa concorrenza da sola in pratica...

                        Secondo me quel plugin avrebbe senso a 100-150€ massimo, e non un centesimo in più, oppure a 10€/mese, con una formula di abbonamento simile da quella adottata per molti programmi di grafica e video.
                        E metterlo a 99$ dopo aver preso la pedaliera, non ha senso nemmeno. Dovrebbe essere gratuito (pedaliera in sala prove, plugin a casa per farti i suoni e registrare).


                        Appena finisco i lavori qui a casa e trovo un po' di pace, scarico la trial di Helix Native e mi faccio 15 giorni di full-immersion provando svariate configurazioni con varie chitarre e paragondo il tutto all'ampli microfonato.
                        Poi vediamo il da farsi: un HX Stomp se sono strasoddisfatto del plugin e voglio usare i suoni di Helix anche non collegato al PC, oppure Native crackato se mi è piaciuto ma con molte criticità. Di sicuro non compro la versione full. Non a quella cifra almeno.
                        Citazione da Vigilius
                        una volta le cose vecchie erano vecchie e basta, non vintage

                        Commenta


                        • #27
                          Citazione da VSmolsky Visualizza il messaggio

                          ... Se non hai fretta e aspetti un usato, te le cavi anche con meno di 400.
                          ...
                          Ecco perché ho preso quella LT: dando dentro un pedale l'ho pagata meno della tua ipotesi di usato STOMP!

                          Certo lo Stomp è più piccolo e potrei tenerlo sul tavolo, ma ha anche il limite dei 6 slot che poi, forse, per un rockettaro come me non è limitante più di tanto. Per capirci qualcosa anche la LT adesso può bastare.

                          "Il problema è eleggere la strumentazione a 'fine', anziché a 'mezzo': questo è poco sano, perché l'unico elemento che si finisce per non migliorare siamo noi stessi, ..." (LUVI)

                          Commenta


                          • #28
                            uscita la stomp ho subito pensato che il futuro di queste macchine potrebbe essere modulabile. Se due stomp fossero patchabili insieme (quindi non come già si può fare usando i cavi audio) facendola diventare una macchina potente il doppio con 12 blocchi o il triplo con 18 blocchi unendone tre insieme, sarebbe la fine

                            differenti utenti non dovrebbero muoversi tra modelli diversi ma semplicemente dire: ok ne prendo una/due/tre/quattro e le monto insieme.

                            già col software identico per tutte le macchine line6 si sta muovendo in un territorio che permetterebbe una cosa del genere

                            Commenta


                            • #29
                              Citazione da Vigilius Visualizza il messaggio

                              Ecco perché ho preso quella LT: dando dentro un pedale l'ho pagata meno della tua ipotesi di usato STOMP!

                              Certo lo Stomp è più piccolo e potrei tenerlo sul tavolo, ma ha anche il limite dei 6 slot che poi, forse, per un rockettaro come me non è limitante più di tanto. Per capirci qualcosa anche la LT adesso può bastare.
                              Accidenti, un affarone allora! Hai fatto benissimo a prenderla


                              Con la LT quanti ne puoi usare contemporaneamente?

                              6 blocks, considerato che 2 sarebbero sempre attivi (amp+IR), significa 4 blocchi liberi.
                              overdrive/distorsione, modulazione, delay, rotary nel mio caso.
                              Certo, è una situazione un poco al limite. Se vuoi aggiungere un compressore non lo puoi fare, devi rinunciare a qualcosa, oppure fare la distorsione/overdrive con l'ampli e liberare 1 slot.
                              Se vuoi aggiungere un banale equalizzatore, idem.
                              Citazione da Vigilius
                              una volta le cose vecchie erano vecchie e basta, non vintage

                              Commenta


                              • #30
                                Citazione da VSmolsky Visualizza il messaggio

                                Accidenti, un affarone allora! Hai fatto benissimo a prenderla


                                Con la LT quanti ne puoi usare contemporaneamente?

                                6 blocks, considerato che 2 sarebbero sempre attivi (amp+IR), significa 4 blocchi liberi.
                                overdrive/distorsione, modulazione, delay, rotary nel mio caso.
                                Certo, è una situazione un poco al limite. Se vuoi aggiungere un compressore non lo puoi fare, devi rinunciare a qualcosa, oppure fare la distorsione/overdrive con l'ampli e liberare 1 slot.
                                Se vuoi aggiungere un banale equalizzatore, idem.
                                Onestamente in LT il limite è la potenza del processore quindi cosa stai usando; ci sono dei sistemi per risparmiare slot: ad esempio ci sono amp+cab che occupano solo uno spazio (altrimenti è amp+cab+IR) o altri effetti che sono più 'risparmiosi', ma che naturalmente sono meno 'perfetti' rispetto all'originale. Però so di gente che riesce a fare rig pure stereo con tutto doppio in STOMP
                                "Il problema è eleggere la strumentazione a 'fine', anziché a 'mezzo': questo è poco sano, perché l'unico elemento che si finisce per non migliorare siamo noi stessi, ..." (LUVI)

                                Commenta

                                240x200 Colonna destra - Post

                                Comprimi

                                240x90 - Colonna Destra

                                Comprimi

                                240x480 - Colonna Destra Post

                                Comprimi

                                240x48

                                Comprimi

                                240x90

                                Comprimi

                                240x340

                                Comprimi

                                Footer 728x90

                                Comprimi
                                Sto elaborando... Non inviare di nuovo!
                                X