728x90

Comprimi

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Riparazione chitarra acustica/classica

Comprimi
X
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Riparazione chitarra acustica/classica

    Salve a tutti, vi presento il problema che ho avuto con una chitarra di vecchia data. Premetto che nonostante suoni la chitarra da 10 anni e ne conosca approssimativamente le meccaniche che la compongono e la costituiscono, in questo caso ho bisogno del parere di una persona più esperta e per questo mi sono rivolto a voi. Quando ricevetti questa chitarra avevo solo 10 anni e non avevo ancora mai tenuto in mano uno strumento. La chitarra è artigianale e mi è stata regalata da un vecchio signore, amante della musica e delle chitarre in generale, che aveva solo tre dita nella mano destra e suonava con quelle. La storia finisce qua, o quasi. Per quanto riguarda la chitarra, essa si presentava con corde in ferro (nessuna era in nylon) tenute al ponte con dei perni colorati, seppure la chitarra presenti più l’aspetto di una chitarra classica anziché di una acustica. Una volta, mentre la stavo facendo vedere ad un mio amico e la stavo accordando è successo che la tensione ha fatto sì che il ponte si scollasse. Ad oggi credo che sia stato dovuto anche alla presenza di quelle corde, che credo non fossero adatte alla fattura della chitarra. Quando poi iniziai i miei studi di chitarra, il mio maestro, disse che la chitarra non era adatta per iniziare lo studio dello strumento e fu così che quella chitarra finì nel dimenticatoio, fino a quando, già da un po’ di tempo a questa parte, non mi è venuta voglia di riprenderla e sistemarla accorgendomi però che si è creata una fessura abbastanza ampia sul top. Azzarderei nel dire che è proprio in corrispondenza di dove sono stati fissati i due pezzi di legno, in quanto sul lato posteriore si nota un segno in corrispondenza della stessa posizione. Io non saprei da dove partire. Credo che rivolgendomi ad un liutaio per il danno che presenta la chitarra andrei a spendere una cifra che la chitarra decisamente non vale, senza considerare che la chitarra non presenta per me un particolare valore affettivo visto che la chitarra con cui ho realmente iniziato a suonare è un’altra e che questa non ho avuto proprio il tempo di poterla suonare per bene (si è rotta prima!). Tuttavia mi dispiace avere una chitarra e non poterla suonare, quindi avevo pensato di mettermi in gioco e provare a sistemarla da solo, consapevole della difficoltà che ci sta dietro. La chitarra è già raffazzonata, quindi non mi preoccuperebbe un eventuale “difetto” estetico, che anzi darebbe sapore di vissuto alla chitarra, tuttavia vorrei cercare di limitare il più possibile modifiche della resa sonora. La chitarra ricordo che non aveva un gran bel suono, certo, dopo così tanti anni è comunque difficile dirlo, ma vorrei quantomeno farla ritornare a suonare, perché lasciandola così, non è né bella a vedersi né si può suonare. Vorrei inoltre sapere se consigliate di mantenere l’aspetto acustico della chitarra, vista la sua struttura, o se è meglio optare per una chitarra classica, con corde con una minore tensione per evitare che si verifichi nuovamente quello che vi ho appena raccontato, indicandomi eventualmente la scelta delle corde che voi più suggerite. Ci tango a precisare che lo spessore della cassa armonica è leggermente inferiore a quello delle standard chitarre classiche 4/4. Aspetto vostri chiarimenti in merito e ringrazio tutti coloro che vorranno rispondermi per la loro disponibilità.
    File allegati

240x200 Colonna destra - Post

Comprimi

240x90 - Colonna Destra

Comprimi

240x480 - Colonna Destra Post

Comprimi

240x340 - Colonna Destra

Comprimi

Unconfigured Ad Widget

Comprimi

Footer 728x90

Comprimi
Sto elaborando... Non inviare di nuovo!
X