728x90

Comprimi

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Sensazione naso chiuso

Comprimi
X
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Sensazione naso chiuso

    Ciao a tutti!
    Sto studiando canto moderno con metodo voicecraft di Seth Riggs dallo scorso novembre.
    Ho notato che dopo un po' che faccio gli esercizi per direzionare il suono, mi si tappa il naso!! Come se avessi il raffreddore sento il bisogno di doverlo soffiare ma cmq non esce niente.
    C'è qualcuno che hai mai sperimentato questa cosa??
    Secondo voi a cosa è dovuto??
    Mi devo preoccupare?
    Grazie a tutti in anticipo

  • #2
    Leggendo il titolo stavo pensando avessi li problema di una voce nasale alla Ramazzotti. Ti hanno parlato del velo palatale? Mai sentito, in effetti del naso che si tappa cantando, per caso senti solletico al naso quando focalizzi la risonanza a livello faringeo? L'unica cosa che mi viene in mente è questa, come alcuni, in certe situazioni riferiscono un solletico al labbro in tonalità che si possono far risuonare più nella bocca. Io posso sperimentare questa sensazione ma è poco più di un lieve e momentaneo solletico. Però se molto pronunciato e la sensibilità è più forte, non saprei, potrebbe elicitare starnuti. Mi puoi dire subito se è questo che ti capita.
    Fosse questo il caso, proviamo innanzitutto a vedere se alzando il velo palatale il problema scompare, provando con K ovvero C dure e velari per poi mantenere la vocale emessa, partendo dalla O, che rivela più facilmente nasalità. Consiglierei tra Sib2 e Re3, poi tapparti il naso per vedere se cambia la voce .

    Commenta


    • #3
      Ciao Oblomov, grazie mille per la tua risposta!!
      Non mi hanno mai parlato del velo palatale... non sento solletico al naso e non mi viene neanche da starnutire, sento proprio che mi si tappa! Il solletico lo sento solo quando faccio gli esercizi di riscaldamento BRRRRR e se mi tappo il naso la voce non cambia!
      Cmq questo problema lo ho solo quando faccio gli esercizi per direzionare (o frontalizzare) il suono, quindi quelli con la M e con la N.
      Adesso che è un po' di tempo che non sto più facendo questo tipo di esercizi non ho più questo problema! Per quello mi chiedevo se mi devo preoccupare o xkè succede...

      Commenta


      • #4
        Figurati è un piacere.
        La M e la N sono in effetti consonanti nasali, che aprono la risonanza faringea, soprattutto la N delimitando proprio la zona della faringe, il velo palatale in tal caso si abbassa e permette alla voce di risuonare nel naso.
        E' un problema interessante di cui indagare la natura e le vere cause, anche se ovviamente mi dispiace, per i problemi che ti da. L'unico modo in cui ti si può tappare il naso è se si tappano le narici o se si gonfia e congestiona la mucosa interna, appunto come nel caso del raffreddore, almeno in certi tipi di raffreddore, non è solo il muco è la congestione in sè a tappare il naso. Oppure per qualche motivo non riabbassi bene il velopendulo quando smetti di vocalizzare, ma questo darebbe l'effetto russamento, che è diverso . Non respiri bene e fai fatica a far passare l'aria, giusto?
        Se in queste situazioni provi a emettere consonanti nasali come appunto M e N, cosa succede?
        Il problema era presente da prima delle lezioni con Sls o Evt?
        A proposito, Voicecraft non è di Seth Riggs, il suo metoto è appunto Sls, "speech level singing" canto a livello del parlato, Voicecraft è invece nato da Jo Estill, da cui il nome Evt, Estill voice training.
        In Sls dovrebbe esserci un focus, almeno inizialmente sulla voce mista e sul cantare mantenendo un opposizione costante al fiato lungo l'estensione, per distenderla ed evitare di spingere o urlare, mentre in Voicecraft si vocalizza su vari registri e qualità timbriche che eserciti all'inizio separatamente, per poi aggiungerci varianti dette talvolta "permutazioni".
        Dipende da cosa ti stanno insegnando come esercizi di base e concetti.
        A presto.

        Commenta


        • #5
          Buongiorno, sono Serena Ottaviani e mi occupo del video corso di canto sui canali di MusicOff, ho letto la sua domanda e voglio provare a fornirle una mia personale spiegazione. Nel direzionare il suono "avanti", probabilmente invia un eccesso di aria verso il naso, scambiando - come spesso accade- un suono nasalizzato per un suono in "maschera", "avanti" e giustamente piazzato. Questo può creare una eccessiva vibrazione nel naso che va a "staccare" (mi perdoni il termine) delle secrezioni se presenti, o che comunque va a creare un effetto congestionante sulla mucosa del naso dando la sensazione, per l'appunto, di naso chiuso.
          Il velo palatino a mio avviso, in questo caso, non c'entra nulla. La funzione del velo è di alzarsi e abbassarsi, chiudendo e aprendo la via al naso per le risonanze. Problemi legati al velo palatino possono generare una rinolalia (voce dal timbro fortemente nasale) o problema di roncopatia (il russare notturno), cose che però lei non dichiara avere.
          Casomai sarebbe bene fare una visita otorinolaringoiatrica e indagare con fibroscopio se si abbia un setto nasale deviato o adenoidi che non danno fastidio nell'atto del parlato, dove la voce solitamente è più in orofaringe (ovvero di posizione vibratoria più "in basso"), ma che invece procurano questa sensazione fastidiosa se sollecitati da risonanze più avanti come si verifica nel canto, solitamente.
          Spero di esserle stata d'aiuto e continui a seguirci su questi canali! Serena Ottaviani

          Commenta


          • Oblomov
            Oblomov ha commentato
            Modifica di un commento
            Non ci sono ancora gli Mp, ma te lo chiedo qui, è una mia curiosità. Sento parlare del Twang, ma in definitiva conosco quello ariepliglottico. Praticamente la lingua si retrae leggermente come in un principio accennato di degluttizione e l'epiglottide si approssima all'ingresso della laringe, delineando la camera di risonanza faringea maggiormente. Questo se ho capito bene. Ho però sentito parlare spesso di Twang nasale, contrapposto a quello cosiddetto orale, che non so se sia quello di cui parlo sopra. Ha a che fare con la risonanza dei seni nasali? Qual'è la sua utilità e magari alcuni esempi.
            Grazie mille e a presto.

        • #6
          Benvenuta Serena Ottaviani, lieto di leggerti anche sul Forum
          Regolamentazione MusicOff Forum
          Tutta la verità su MusicOffRegolamento MusicOff ForumRegolamento Mercatino

          Altri servizi della community
          Canale YouTube MusicOff Canale Facebook MusicOff

          Commenta


          • #7
            Ciao Serena, sì stavo pensando qualcosa di simile, anche se lei afferma che la voce non cambia se si tappa il naso, certo se lo fa quando è congestionato è normale che non cambi. Non so se puoi confermare che se c'è flusso d'aria nasale oltre alla risonanza, la voce cambia quando ci si tappa il naso, altrimenti no. E i suoi dettagli sono ancora poco precisi a riguardo.
            E' vero che è un errore comune di quando si ricerca il Twang, che però avviene in gran parte nello spazio ariepiglottico, quindi vicino all'ingresso della laringe. Questo dovrebbe enfatizzare le frequenze e le formanti sui 2000 - 3000 hertz e quindi proiettare la voce creando squillo e brillantezza, delineando maggiormente la risonanza faringea. Questo, se ho ben capito, può suonare nasale, se molto pronunciato e magari associato ad alcune vocali, soprattutto con laringe alta, ma nasale non è.
            E' vero che la voce nasale o "rinolalia" suona chiara principalmente per l'assorbimento e la dispersione delle frequenze scure, a differenza del twang, che aggiunge brilantezza e mi sembra possa persino venire coniugato con lo scuro, specialmente nell'opera?
            Sei sicura però che il velo non c'entri? Lei ha parlato della N e M, consonanti nasali per le quali sappiamo che il velo si abbassa e si apre necessariamente a differenza di altre, per questo motivo non pronunciabili correttamente col naso congestionato, per l'impossibilità dell'aria di passare nel naso.
            Tu stessa parli di eccesso di flusso d'aria inviato verso il naso, dici che questo può avvenire anche con il velopendulo alzato? Che io sappia questa sensazione di risonanza alta molto pronunciata può essere data anche da forte twang, ma senza flusso d'aria verso il naso.
            Mi incuriosisce e forse un chiarimento tornerà utile a tutti noi, grazie molte e a presto .

            Commenta


            • #8
              Wow! Non mi aspettavo delle risposte così specifiche! Ora ci capisco meno di prima
              Oblomov una certa sensazione di "naso chiuso" sinceramente mi pare di averla sempre... non sento il passaggio dell'aria proprio libero libero.. se invece con le dita mi tiro le narici per dilatarle allora sì che sento l'aria che passa liberamente
              Comunque quando mi capita quella sensazione, se emetto le consonanti M e N le sento che risuonano molto davanti, le sento molto più squillanti del solito, visto che quando parlo normalmente le sento più a livello delle labbra per la M e del palato duro per la N.
              Eh no, prima di cantare con questo metodo non avevo mai avuto questo problema!
              Ti ringrazio per il chiarimento riguardante i diversi metodi di canto.
              No, non mi riferisco al twang!! Con quello non ho nessun problema!

              Serena riguardo al fatto che l'eccessiva vibrazione nasale potrebbe far muovere la mucosa all'interno del naso e quindi darmi questa sensazione di naso chiuso, voglio aggiungere che tale sensazione la sento nella parte alta del naso, in profondità! Se non sbaglio lì è normale che ci sia della mucosa, giusto? Quella che serve a limitare l'ingresso di batteri nel naso... quindi a questo punto potrebbe davvero essere così!
              No, non ho la voce nasale (ci mancherebbe pure questo )
              Mi parli di adenoidi... (sinceramente non so neanche cosa siano, sono i turbinati?) e fatalità proprio ieri la mia insegnante di canto mi ha chiesto se da piccola sono stata operata di adenoidi perchè sentiva un suono strano! Però no, non ho mai subito nessun intervento... casomai come potrei sapere se ho effettivamente qualche problema?

              Commenta


              • #9
                Ciao, le adenoidi si trovano a fianco alle tonsille (più interne verso il centro) e discendono da quel diaframma o arco che si congiunge all'ugola costituendo il velo palatale, se sono troppo grosse possono occludere il fiato dal naso. Io sono stato operato di adenoidi da piccolo, per questo motivo lol.
                Ovviamente la sensazione di scuotimento della mucosa in risposta alle vibrazioni, riguarda l'interno del naso, non la zona delle narici e delle pinne nasali. I turbinati penso che siano delle cavità interne alle vie nasali, analoghe ai seni nasali. Questi ultimi possono anche ottundersi di catarro durante un'infiammazione di tipo batterico, virale o per pollini e altre allergie.
                Come ti dicevo la M e la N ti mettono la voce in "maschera" e la proiettano nei seni nasali o nei turbinati, questo perchè il velo palatale si deve necessariamente abbassare per eseguirle e lasciare passare l'aria e il suono. Il twang forse non te lo fa, perchè comunque non è nasale, anche se si parla talvolta di "twang nasale" oltre che orale, forse usato talvolta da Stevie Wonder, anche se sono convindo che sia in gran parte twang e squillo unito a vocali "sorriso" come I ed E chiuse.
                Ma la M e la N intendi con o senza la vocale finale, per dire Mo MO MO e NEI NEI NEI?

                Commenta


                • #10
                  Come mai sei stato operato?? Non riuscivi a respirare bene??
                  Cioè come hai scoperto di avere bisogno di essere operato?
                  Mah ti dirò la mia storia è questa: ho studiato 2 anni canto classico ed è da novembre che studio canto moderno... forse la mia insegnante di canto moderno all'inizio mi faceva fare gli eserczi con la M e la N per farmi frontalizzare il suono per farmi togliere l'impostazione classica... perchè sono mesi che non mi fa più fare quegli esercizi. Tra l'altro ogni tanto quando riprovo a farli, sento che la mia voce con il suono frontalizzato fa proprio schifo. E' gracchiante. Mi suona molto più bello evitare di frontalizzare i suoni.
                  Sì sì intendo proprio con la vocale finale!! M-M-MA, M-M-MA-A-A, M-A M-E M-OM A-M E-M O-M-A, N-NA N-NE N-NO, ecc

                  Commenta


                  • #11
                    Beh ero molto piccolo, quindi non l'ho scoperto io, all'epoca . Ma era per quello sì.
                    Capisco il discorso della tua insegnante, l'emissione lirica è coperta e scura e lei così cerca di farti schiarire e immascherare, la nasalizzazione può essere efficace ma è solo una parte del puzzle. Ad esempio non necessariamente bisogna eliminare del tutto la copertura, e inoltre rimanendo nel naso la voce rischia di nasalizzarsi, quando invece è il twang che si cerca, oltre al rinforzo delle formanti del parlato, più attenuate, in lirica, passato il Mi3 per tutte le voci, (discorso differente per i passaggi di registro, che sono differenti tra levoci), in quanto le voci tendono a schiarirsi naturalmente da quella nota in poi.
                    Nasalizzare può elicitare il twang, ma se questo avviene, bisogna nuovamente sbarazzarsi del naso. Altro aspetto sono le vocali, il canto moderno si distingue per vocali più aperte e parlate, quindi è più la forma della bocca e la posizione della lingua che ci interessa, che non nasalizzare. La bocca verticale tende a scurire, quella a "morso", coi denti in evidenza, per intenderci, e a sorriso, a schiarire. Bisogna pensare di chiamare con i classici HEEY! OOH! AAH!, da non intendersi come tirare su di petto eccessivamente, ma proprio in termini di vocale e squillo.
                    Ti aiuta, soprattutto in zona acuta, il twang ariepiglottico, non nasale. Se hai fatto classico, ti sarai resa conto, che oltre alla copertura, per squillo e proiezione, un po' di twang lo usavi anche lì, altrimenti la voce si intubava, ma la voce non si nasalizzava di certo. Nel moderno, semplicemente ne userai di più, sembra nasale semplicemetne quanto è associato a vocali chiare e aperte e laringe alta (nel moderno non è sempre alta, tende solo ad essere un po' più alta che nel classico, ma va tenuta sotto controllo) e/o se è molto marcato, come nel caso di Anastacia. Nella lirica è presente, ma essendo coperto difficilmente suonerà nasale.
                    Curiosità, ma essendo formata col classico come gestivi il passaggio rispetto al moderno? So che nelle donne, il canto classico prevede sostanzialmente un passaggio anticipato, rispetto agli uomini*. Mentre il moderno tende a trattare ugualmente quello di uomini e donne.
                    *Si intende relativamente alle zone della propria estensione, chiaro che ciò che è tra Mib3 e Fa3 in un uomo si trova tra Sol#3 e Sib3 in una donna, mediamente.

                    Commenta


                    • #12
                      Dici che nel canto moderno le vocali sono più aperte rispetto al canto classico?? Ecco allora xkè la mia insegnante mi dice sempre che ho le vocali molto chiuse!! xkè nel canto classico avevo imparato a farle così!! Grazie per avermi dato questa delucidazione in effetti faccio molta molta fatica ad aprire le vocali, tendo sempre a farle chiuse... non so poi se dipende anche da proprio accento e cadenza
                      Per quanto riguarda la posizione della lingua rimango sempre moooooolto confusa!! Penso che la mia lingua non sia dotata di muscoli volontari e ti dirò che penso proprio che probabilmente il mio problema principale sia proprio sulla lingua! Dico anche le volte che il suono è nasale, mi sa che la parte dietro della lingua rimanendo alta, fa sì che il suono suoni nasale... secondo me... unito all'effetto di chiudere le vocali la situazione peggiora... che poi non intendo neanche nasale, xkè il mio suono non è nasale, ma poco pulito, poco squillante, crudo, con poche armoniche, non saprei bene come definirlo.
                      Nel canto classico non avevo passaggio! Facevo tutto col registro di testa, pure le note basse! Non quelle bassissime ovvio

                      Commenta

                      240x200 Colonna destra - Post

                      Comprimi

                      240x90 - Colonna Destra

                      Comprimi

                      240x480 - Colonna Destra Post

                      Comprimi

                      240x340 - Colonna Destra

                      Comprimi

                      Unconfigured Ad Widget

                      Comprimi

                      Footer 728x90

                      Comprimi
                      Sto elaborando... Non inviare di nuovo!
                      X