728x90

Comprimi

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Nuova scheda audio UAD apollo solo usb: avrei qualche domanda da porvi da user di windows...

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Nuova scheda audio UAD apollo solo usb: avrei qualche domanda da porvi da user di windows...

    Sono in procinto di cambiare scheda audio e fare un salto di qualità passando dalla mia attuale Behringer umc204hd ad un prodotto di migliore qualità. Sopratutto ora che ho un pc nuovo con hardware più recente rispetto a quello che ho utilizzato fino ad oggi e che sopratutto ha porte usb 3.1 di seconda generazione anche di tipo C.
    Quindi nelle ricerche stasera sono incappato in questo nuovo prodotto della Universal Audio che andrà a rimpiazzare la serie "Arrow" e della quale è stata fatta una versione per chi ha un pc con Windows ed appunto una porta usb C nella sua scheda madre.
    Premetto che come DAW prevalentemente utilizzo reaper e non uso tanti VSTi togliendo superior drummer 3 che preferisco sempre però utilizzare in standalone per "comporre" ed editare la traccia di batteria utilizzando tutti gli ottimi strumenti che la versione standalone del programma ha per poi fare un bounce audio di tutte le tracce separate (cassa, rullante, tom, eccc) e caricarle successivamente nel mio progetto di reaper per poter poi apportare i piccoli ritocchi che mi servono per farla "stare meglio nel mix".
    Di altro mi registro sempre attraverso reaper per le tracce di chitarra e basso che solitamente poi vado ad effettare ultimamente usando tutti Vst della Neural Dsp.
    Per vari motivi sono costretto a fare tutto monitorando in cuffia: dalla registrazione al "mix e master"
    Non sono un professionista ed anche una completate le mie tracce sicuramente non ho intenzione di passarle a qualche studio per poi far uscire cd oppure altro, quindi mi basta ed avanza un master per tenerle in formato digitale inizialmente non troppo compresso (wav a 32 bit FP) per poi al massimo successivamente convertirle in mp3 per renderle più agevoli se volessi passarle a qualche amico. Nulla più e nulla di meno per il momento e credo ancora per un pò.
    Volendo posso comprarmi questa scheda UAD, anche se so già che ora che ho detto come la utilizzerò qualcuno giustamente mi dirà che posso puntare a qualcosa di meno costoso e più adatto al mio utilizzo.

    Magari farò pure così PERO' in caso comprassi questa scheda audio ho delle importantissime domande da fare a chi conosce già queste schede e le ha già utilizzate in ambito windows (io ho win 10 pro 64 bit). So che non è molto che queste interfacce sono compatibili anche con windows infatti le apollo duo twin uscite prima di questa "nuova serie" che si potevano utilizzare con windows (a detta della casa madre) in realtà hanno fatto disperare non poco chi le ha acquistate per questo utilizzo poichè ha speso un sacco di soldi per una scheda audio che in realtà su windows dava un sacco di problemi che ora, dicono, con questa nuova serie abbiano risolto. Le mie domande sono solo queste:

    1. Potrei utilizzare poi questa scheda sempre usando Reaper beneficiando di lavorare a basse latenze in registrazione (e già con la Behringer registro a 128/64 di buffer ASIO con driver nativi della casa madre) come Daw o per forza devo passare ad una Daw di quelle menzionate dalla UAD ovvero cubase o ableton o pro tools se non addirittura al loro sistema di registrazione/daw LUNA?

    2. Ho visto che, ad esempio Plugin Alliance fa delle versioni specifiche dei sui plug-in/vst per chi utilizza interfacce UAD e quindi questa è l'altra domanda: posso poi continuare ad utilizzare i miei vst (utilizzo prevalentemente VST 3) ad esempio della neural dsp o della waves che ho comprato e pagato non poco (ma sono soldi che sono contento di aver speso) oppure queste schede necessita appunto di VST o plugin particolari "versione UAD"?

    Lo so che sono domande stupide ma, ad esempio vedendo che su pro tools non si possono usare vst ma ci sono gli AXX (anche se qualcuno mi ha detto che, in realtà, esiste un'escamotage per utilizzare i VST con pro tools e che tutti i plug in che ho acquistato se volessi hanno già la versione Axx che posso "attivare" reinstallando e spuntando anche la casella axx nell'installer), e sopratutto siccome spenderei qualche soldino, anche se qualcosa in meno rispetto a schede audio già più professionali come la Babyface pro FS, vorrei capire meglio...

    In caso sò già che esistono schede comunque che qualcuno reputa migliori della behringer umc204hd come le scarlett di terza generazione o la audient id22 (che, però, ho già guardato al software per gestirla ed ho preso un pò di paura...scherzo, comunque sicuramente mi ci vorrebbe qualche giorno o più per iniziare ad imparare ad usarlo), perciò ben venga che qualcuno mi risponda "ma lascia stare e prenditi una.....", ma non è che mi senta così informato da non volere consigli su altre opzioni è che, indipendentemente da quello che poi acquisterò mi interessa avere la risposta esatta alle 2 domande che ho fatto, se qualcuno è in grado di farlo visto che, appunto, non è molto tempo che in abito pc+win vengono utilizzati questi dispositivi che per anni e per buone ragioni erano prodotti solamente per chi lavorava su sistemi mac e con pro tools, o al massimo Cubase.
    Grazie in anticipo per le eventuali delucidazioni.

  • #2
    Che io sappia Reaper non supporta UAD, sul DSP UAD girano solo ed esclusivamente i plug in dedicati. Chi si compra una scheda UAD penso lo faccia per usare (dopo averli pagati!) i plug in UAD, chi vuole risparmiare usa Waves / Neural in esecuzione come VST sul computer.

    Per altro la Apollo ha un solo slot quindi ha dei limiti importanti per i plug in che puo' eseguire contemporaneamente, quindi se questo e' quello che ti interessa compra direttamente un prodotto piu' performante.

    IMHO la 204hd e' la scheda ideale a basso prezzo per usare Reaper su windows dato che l'accopiata lavora bene con WDL. Se 2ms di latenza sono troppi usa il direct monitor, hai anche gli inserts...

    Commenta


    • #3
      Citazione da andream Visualizza il messaggio
      Che io sappia Reaper non supporta UAD, sul DSP UAD girano solo ed esclusivamente i plug in dedicati. Chi si compra una scheda UAD penso lo faccia per usare (dopo averli pagati!) i plug in UAD, chi vuole risparmiare usa Waves / Neural in esecuzione come VST sul computer.

      Per altro la Apollo ha un solo slot quindi ha dei limiti importanti per i plug in che puo' eseguire contemporaneamente, quindi se questo e' quello che ti interessa compra direttamente un prodotto piu' performante.

      IMHO la 204hd e' la scheda ideale a basso prezzo per usare Reaper su windows dato che l'accopiata lavora bene con WDL. Se 2ms di latenza sono troppi usa il direct monitor, hai anche gli inserts...
      Grazie della risposta. Ero praticamente sicuro che se avessi voluto usare plug-in sfruttando il processore DSP della scheda (ovvero la ragione per cui la paghi) avrei potuto utilizzare solo i plug in UAD, però effettivamente di quei plug in a me interesserebbero solo quelli che ti permettono di dare una "colorazione diversa" al pre-amp quando sfrutti l'ingresso DI, e poi per il resto continuerei ad usare i miei VST. Ed appunto, vista questa mia idea non ero sicuro poi di riuscire comunque a mantenere la latenza che ho ora usando la UMC che davvero, per quello che ho pagato questa scheda è irrisoria in più non è a zero ma appunto siamo intorno ai 3-3.5 ms di latenza totali che oltretutto poi comunque ora che ho imparato ad usare Reaper faccio compensare automaticamente in fase di registrazione dal programma.
      negli inserts da qualche mese sto usando il mio pedale Comp+a volte un TS (il clone della Mooer) ed il comp già mi ha portato una resa notevole solamente nella traccia di chitarra o basso perché il suono è più definito, e lo vedi già dalla forma dell'onda sonora, così come gli attacchi sono più precisi. Il TS quando lo attivo tenendolo a gain prossimo allo zero, volume a metà e tono impostato per far risaltare le medie invece mi porta quel leggero colore e leggerissimo overdrive, soprattutto o meglio esclusivamente per il double tracking recording delle parti ritmiche (una la registro con ts inserito, l'altra no ed ovviamente poi uso stesse impostazioni per AMP, Cab e microfoni, e casomai poi gioco un pochino sui Pan, le fasi ed il post da se proprio voglio qualcosa di leggermente più elaborato). I Midas, pur non essendo pre per la chitarra devo dire che non "colorano molto" il suono (e per me va benissimo visto che sono pre microfonici) con il pochissimo gain che a me serve sulla scheda audio per arrivare ad ottimi risultati nella registrazione, che poi si mantengano tali e senza clip digitali anche quando gli applico la mia chain di VST aka Fortin Nameless o Granophyre o Archetipe Nolly+un paio di eq della waves per eliminare il classico hi-end digitale e tagliare le basse che non mi servono ed un altro che mi aiuti a fare risaltare le parti in Palm muting

      Per farla breve ed essere più chiaro, ad esempio alcune persone mi hanno parlato molto bene dell'ingresso DI con pre Jfet che montano le Audient, e pure la id22 un insert S/R anzi, ne ha addirittura 2!
      Però non so, guardano i tutorial che ci sono in giro il software per gestire i suoi driver audio mi sembra un po' troppo macchinoso o meglio, qualcosa di più adatto a chi si compra ad esempio una rme Babyface e per forza è costretto a fare i conti anche con la gestione di un software della scheda professionale e non molto friendly-user. Questa nuova Apollo mi pareva guardando il primissimo video tutorial che è uscito ieri molto più ready-to-go ma... è un po' da stupidi spendere 500 euro per poi utilizzare un solo DSP che gira sul processore della scheda e poi comunque affidarsi a reaper ed Asio per monitorare perché oltretutto temo che paradossalmente aggiungerei latenza che ora non ho per cosa? Alla fine con la possibilità di intercambiate qualche modello di preamp su DSP della scheda audio quanto effettivamente mi farebbe guadagnare in qualità sonora volendo poi comunque continuare ad usare le distorsioni ed i crunch che già utilizzo?p davvero mi piacciono e so che forse con un pre specifico studiato per ingressi DI potrebbero migliorare ancora di più...

      Inizio a scartare l'Apollo, ritorno a dare un occhio alla Audient ma la mia Behringer comunque sia è ancora qui e da qui non si muove e non si muoverà, neanche quando e se prenderò una scheda audio nuova. La rivendo per 30-40 euro? Ma neanche per scherzo, è ridicolo, in più rimane sempre un OTTIMO backup se non addirittura salvagente, anche nel caso che, in un non tanto prossimo futuro, facessi un acquisto del quale poi mi pentirei amaramente
      ​​​​​

      Commenta


      • #4
        Ma non puoi usare WDL con windows + reaper + 204hd?

        Con un pc buono (che costa meno di quella roba) la latenza dovrebbe essere di 2ms con 32 di buffer.

        Io piuttosto guarderei a una babyface che ha dei buoni "driver" USB, ma che poi quando hai 2ms di latenza chissenefrega...

        Commenta


        • #5
          Certo che posso usare wdl. Ma siccome la latenza che ho per ora non mi ha dato nessun problema con gli asio della casa madre, nel senso che riesco in vari modi a gestire quei pochi millisecondi di latenza che ho tenendo appunto la compensazione di reaper attiva sula latenza durante la registrazione, usando il minimo indispensabile come plug in per registrarmi aka con la fortin suite della neural senza attuvare l'upsample e mettere altri effetti in catena, facendo il send della traccia che sto registando, di quella di batteria (ovviamente senza effetti/vst attivi su questa traccia) e del metronomo direttamente alla scheda audio senza passare per il master di reaper, posso tenere anche 128 come buffer durante la registrazione che, pure verificando aka miscelando il segnale del direct monitoring con quello invito dalle tracce di reaper, non ha una latenza percettibile ad orecchio. E pure sulla "stem", una volta finita e salvata la registrazione almeno che non sia stato io ad andare fuori tempo (e me ne accorgo quando accade), mi vanno benissimo gli ASIO nativi.

          Comunque un amico, se voglio, mi venderebbe la sua focusrite clarett 2 pre acquistata due mesi fa, ancora in garanzia ed ancora con scheda+tutti i sotware in dotazione da attivare e registrare perchè lui si è appena preso una rme Pcie (ed oltretutto l'aveva presa perchè voleva una scheda audio con pochi ingressi/uscite ma decente da utilizzare a cazzeggio con il suo portatile anche quando è in giro per lavoro), e mi farebbe un prezzo letteralmente da amico (220 euro). Oltre che aver letto le specifiche di questa scheda (i pre ed i convertitori che monta sono comletamente diversi dalla serie scarlett, decisamente superiori) ho avuto modo di provarla e mi piace. Ho provato a smanettare con i suoi driver su windows 10 (driver aggiornati all'ultimo firmware), a fare un test di registrazione usando le stesse impostazioni che uso di solito su reaper e come latenza ho ottenuto a pari impostazioi quella che ho sulla behringer con medesimo risultato. La differenza è che mi piace di più il suono di questi pre e, mi sembra di percepire il buon lavoro che fanno i convertitori che monta (che sono gli stessi che monta anche la RME su alcune sue schede entry-level).
          Quindi tenendomi la 204hd perchè mi conviene ed in caso d'emergenza è un più che ottimo backup credo proprio che comprerò questa clarett.
          Purtroppo la babyface pro fs usata è difficile da trovare, e quando le mettono in vendita in pochi giorni spariscono. Anche se vale i quasi 800 euro che costa per ora non è un acquisto che posso fare, e per motivi personali non sono solito a rateizzare pagamenti. Per una scheda audio poi, oltretutto non avendone una necessità per motivi professionali, non se ne parla di rate.
          Entro i 500 secondo me quindi, a parte magari qualche babyface pro non FS (e cambiano diverse cose sopratutto driver migliori e più "friendly user" compatibili 100% con win 10), mi sembra che questa sia l'unico piccolo investimento che vale la pena di fare e che su un paio di punti (tipo di pre e convertitori A/D-D/A) è un passo avanti rispetto alla umc 204hd.
          Per il resto ho letto, sentito di persona e provato altre schede nella fascia 500 euro con pc/daw/"recording rig" simili al mio: sicuramente non avrò passato al setaccio qualsiasi scheda audio usb in circolazione ma parecchie e davvero, anche se tanta gente è ancora diffidente, personalmente per me la 204hd e sorelle maggiori sono prodotti di una competitività estrema in rapporto prezzo/qualità.

          Io, per ora ho solo trovato un qualcosa in più nella clarett altrimenti si parla, se si vogliono davvero notare migliorie di non poco conto, se restiamo in ambito windows e con prestazioni "stabili" a livello di driver e su daw partendo da Pro Tools, passando per cubase e ableton per arrivare a reaper di puntare a MINIMO:

          .RME HDSPe AIO (che tra scheda e connettori base per iniziare a registrare siamo già oltre i 650 euro, in pù essendo pcie la configurazione del pc, case compreso, deve avere standard di qualità più che buoni per evitare interferenze rmorise sul segnale, surriscaldamenti, conflitti hardware e software o addirittura sbalzi di tensione abbastanza frequenti con alimentatori standard o di fascia media) o BABYFACE PRO FS

          SALENDO DI UN GRADINO ED OLTRE QUESTE RME (e tralasciando i modelli di questo marchio al di sopra della Babyface):

          . Presonus Quantum
          . Antelope Audio e momentaneamente conviene la zen tour sinergy zen core in offerta fino a fine mese a 2000 euro erotti con il bundle completo sofware di ciò che solitamente bisogna poi comprarsi extra+lo splendido ed utilissimo microfono Edge solo
          . Prism audio
          E mi fermo a queste ultime che già per avere un modello base e con in dotazione tutto cià che serve per farla lavorare senza troppi limiti software sfioriamo i 3000 euro.

          Poi c'è qualcuno che con focusrite, motu, tascam, steinberg, presonus e via dicendo nella fascia 200-500 ha trovato un compromesso per aver buoni risultati con win 10 e pc auto assemblati da 400 euro, ma parlo di poche recensioni-commenti trovati in giro per la rete, quasi tutti con DAW che portano il marchio della scheda audio acquistata o Pro Tools e zero menzioni da gente che conosco personalmente e so che per motivi professionali o semi-professionali ne sa qualcosa...

          Commenta

          240x200 Colonna destra - Post

          Comprimi

          240x90 - Colonna Destra

          Comprimi

          240x480 - Colonna Destra Post

          Comprimi

          240x48

          Comprimi

          240x90

          Comprimi

          240x340

          Comprimi

          Footer 728x90

          Comprimi
          Sto elaborando... Non inviare di nuovo!
          X