728x90

Comprimi

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Cd o vinile? E perchè?

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • #16
    Tutto quello che avevo da dire l'ho già detto in questo articolo quindi evito di ripetermi: https://www.musicoff.com/storie/stor...ntro-il-vinile

    Per il digitale, oltre ai CD e ai nomi più conosciuti (iTunes, Spotify) consiglio di dare un serio sguardo al mondo della riproduzione in Hi Res della musica "liquida" e anche ai formati streaming di elevata qualità offerti da Tidal, Qobuz e prossimamente Amazon HD.
    Anche se, a onor del vero, addentrandomi nel mondo della musica liquida che alcuni conoscenti perseguono con mezzi notevoli e ingegnosi, ho capito che è un universo altrettanto difficile e intricato quanto certi formati fisici, per nulla "plug and play" come si può pensare e per fruire davvero delle alte risoluzioni i mezzi non sono né economici né semplici da imparare ad usare.

    In generale, comunque, il mio pensiero resta uno e solo uno: è solo il modo che scegliete di fruire della musica. Quello che vi fa rientrare a casa, togliere le scarpe, buttarvi sul divano, chiudere gli occhi e godere della musica.
    Amate farlo stringendo tra le mani un vinile o un cd? Volete abbandonarvi alla liquida senza mai alzarvi per cambiare disco? Fate come volete ma fatelo BENE.
    L'importante è quello, non vi perdete nelle chiacchiere di quale sia il formato migliore, tanto è tempo perso. Il formato è migliore quando voi decidete di far sì di avere il meglio da ciò che scegliete.

    E comprate i dischi. Soprattutto. O prendetevi un abbonamento. Non scaricate.
    Regolamento Musicoff Forum - Come funziona il Forum - Tutta la verità su Musicoff

    Gli altri canali della community
    YouTubeFacebookInstagramTwitter

    Commenta


    • #17
      Piu che altro: c'e' una piattaforma - formato - canale particolarmente efficace per noi musicisti?

      Pensavo a qualcosa che permetta di avere i brani suddivisi almeno in traccie distinte, per poter mettere in solo / muto singoli strumenti. Per trovare live, arrangiamenti, cover catalogati per qualche criterio.

      Oppure un qualche canale in cui ci siano delle versioni delle varie release con pack di suoni, director cut della produzione, commenti degli autori, spartiti, info su come sono stati fatti i suoni... Piuttosto che la "edizione da collezione" con il libricino con gli schizzi e le polaroid dell'autore di cui mi frega il giusto ;)

      Commenta


      • #18
        Questi sono discorsi pericolosi per via che la qualità di riproduzione di questi due supporti dipende da un sacco di variabili, anche molto profonde (insomma, non stiamo parlando di ficcare il cd nel computer e ascoltarlo con le casse Logitech da gaming, ma di audiofilia). A livello di mera riproduzione sarei portato a dire che preferisco il vinile ma che vuol dire questo? Non vuol dire assolutamente niente perchè il MIO impianto risalta il vinile, conferendogli una certa corposità che tendo ad apprezzare maggiormente rispetto alla riproduzione, seppur ottima, dei CD. Ma ciò appunto non vuol dire niente perchè la resa dipende da tantissimi fattori, attivi e passivi, inoltre, cosa penserei se li testassi con elettroniche high-end costosissime in ambienti perfetti? Non lo so, sul mio impianto, come me lo sono impostato io, tendo a preferire il come suona il vinile ma per via appunto di un suono corposo e vissuto che non ottengo dal CD, ripeto sul mio impianto, inoltre chi me lo dice che il mio sia un gusto obbiettivo o prettamente personale?
        Insomma, non mi permetterei mai di esordire a spada tratta che è meglio il vinile o il CD, che solitamente sono argomenti spinosi che possono pure generare flames.

        Se invece devo parlare di collezionismo allora, senza pensarci, dico il vinile, maneggiandoli ho la pelle d'oca, sono piccoli pezzi di storia.
        Insomma, mi piace il vinile, per quanto la sua riproduzione non sia di semplice utilizzo, mi piace come mi suona sull'impianto e mi piace a livello collezionistico, da appassionato.

        Commenta


        • #19
          Per il discorso "testare il digitale costa come l'hi fi - hi end" un DAC USB integrato con amp per cuffie base costa un 100-150e e ci potete pilotare un paio di cuffie "medie" sotto ai 150ohm.

          I vecchi Fiio tipo l' e10k dovrebbero fare 96k di bitrate, che e' giusto quello a cui sono ottimizzati generalmente i VST synth se volete suonare in diretta (ma non so se hanno ASIO dedicati!), per ascoltare e' giusto la meta' dei 192 che sono il "massimo" a cui si masterizza. Il bello e' che essendo USB class compilant dovrebbero funzionare anche con android, quindi smartphone e tablet economici possono essere usati come player (anche il consumo elettrico e' molto contenuto).

          Oppure una raspberry pi puo' pilotarli senza problemi. Usati con 50e si prendono.

          Commenta


          • #20
            Preferisco il 33 con il loro sfrigolare perché sono un nostalgico.

            Purtroppo per problemi di equilibrio devo usare i CD con il telecomando
            La musica aiuta ad infrangere ogni barriera!

            Commenta


            • #21
              Vinile
              Regolamento Musicoff Forum - Come funziona il Forum - Tutta la verità su Musicoff

              Gli altri canali della community
              YouTubeFacebookInstagramTwitter

              Commenta


              • #22
                Bravo Scavion

                La musica aiuta ad infrangere ogni barriera!

                Commenta

                240x200 Colonna destra - Post

                Comprimi

                240x90 - Colonna Destra

                Comprimi

                240x480 - Colonna Destra Post

                Comprimi

                240x48

                Comprimi

                240x90

                Comprimi

                240x340

                Comprimi

                Footer 728x90

                Comprimi
                Sto elaborando... Non inviare di nuovo!
                X