22 Luglio 2014, 20:56:29 *
Benvenuto, Visitatore. Per favore, effettua il login o registrati.

Login con username, password e lunghezza della sessione
   Home   Help Calendario Gallery Login Registrati  
  Aggiungi come Post Preferito  |  Invia questo topic  |  Stampa  
Autore Topic: Canzoni tristi e deprimenti  (Letto 30192 volte)
0 Utenti e 1 Visitatore stanno guardando questo topic.
Offline Offline
darktulipan78

MusicOff Member
Feedback Mercatino: (0)
MusicOff è la mia casa
*

Età: 36
Sesso: Maschile
Posts: 809
« Risposta #30 il: 01 Giugno 2009, 16:16:26 »
"song to the siren" è stata cantata anche da Elizabeth Frazer, alla chitarra Robin Guthrie

<a href="http://www.youtube.com/v/4mUmdR69nbM&rel=1" target="_blank">http://www.youtube.com/v/4mUmdR69nbM&rel=1</a>

Loggato

Offline Offline
dyd666
"Una termite alla reggia di Versailles..."
MusicOff Member
Feedback Mercatino: (0)
Cavaliere dell' "Ordine di Daisy"
*

Età: 27
Residenza: Senigallia(AN)
Sesso: Maschile
Posts: 7.382
« Risposta #31 il: 01 Giugno 2009, 16:21:35 »
In rete infatti si trovano solo ed esclusivamente cover di questa canzone....
Loggato

Offline Offline
wolsten
knight of cydonia
MusicOff Member
Feedback Mercatino: (0)
MusicOffilo affezionato
*

Età: 24
Residenza: milano
Sesso:
Posts: 215
« Risposta #32 il: 01 Giugno 2009, 16:23:17 »
forse è già stata detta..

hallelujah di jeff buckley

<a href="http://www.youtube.com/v/AratTMGrHaQ&rel=1" target="_blank">http://www.youtube.com/v/AratTMGrHaQ&rel=1</a>
Loggato
Offline Offline
secretary_fra
You're gonna hear my voiceWhen i shout it out loud
MusicOff Member
Feedback Mercatino: (0)
MusicOff è la mia casa
*

Età: 24
Sesso: Femminile
Posts: 649
« Risposta #33 il: 01 Giugno 2009, 21:24:39 »
The Verve-Drugs Don't Work

Loggato

[I'm a killer kiss under a friendly rain.]
Offline Offline
miovilovich
Ce monde est un vaste temple dédié à la discorde
MusicOff Member
Feedback Mercatino: (1)
MusicOff è la mia casa
*

Età: 58
Residenza: provincia di Milano
Sesso: Maschile
Posts: 676
« Risposta #34 il: 01 Giugno 2009, 22:01:05 »
Un mio amico ligure, anni fa, si preparava cassette audio di musica deprimente... Il bello e' che lui e' un tipo assai simpatico! Comunque, nella sua compilation non mancavano mai i Bauhaus (Passion of Lovers, Bela Lugosi's dead, soprattutto Silent Hedges) e praticamente tutta la discografia dei Joy Division (le loro canzoni erano cosi' paranoiche che alla fine pure il loro cantante, Ian Curtis, si suicido').

Per tornare alla musica Italiana, come dimenticarsi tutto Claudio Lolli, e poi forse la canzone piu' triste cantata nel nostro dolce idioma, ovvero Un Giorno Dopo L'altro di Luigi Tenco? Era la sigla degli impareggiabili telefilm di Maigret, interpretato dall'ottimo Gino Cervi. La canzone faceva cosi':

Un giorno dopo l'altro
il tempo se ne va
le strade sempre uguali,
le stesse case.
Un giorno dopo l'altro
e tutto e' come prima
un passo dopo l'altro,
la stessa vita.
E gli occhi intorno cercano
quell'avvenire che avevano sognato
ma i sogni sono ancora sogni
e l'avvenire e' ormai quasi passato.
Un giorno dopo l'altro
la vita se ne va
domani sarà un giorno uguale a ieri.
La nave ha già lasciato il porto
e dalla riva sembra un punto lontano
qualcuno anche questa sera
torna deluso a casa piano piano.
Un giorno dopo l'altro
la vita se ne va
e la speranza ormai e' un'abitudine.

Scusate se e' poco...

Ciao!! giorgio
Loggato

Tant qu?il y aura des fripons et des imbéciles, il y aura des religions. La nôtre est sans contredit la plus ridicule, la plus absurde, et la plus sanguinaire qui ait jamais infecté le monde. Voltaire, « Lettre à Frédéric II, roi de Prusse » (5 janvier 1767)
Offline Offline
Pier_

Visitatore
Feedback Mercatino: (0)


Età: 58
Residenza: provincia di Milano
Sesso:
Posts:
« Risposta #35 il: 01 Giugno 2009, 22:14:41 »
forse è già stata detta..

hallelujah di jeff buckley

(di Leonard Cohen, l'originale)
comunque non è propriamente un pezzo "triste e deprimente", è una maniera velata di parlare di sesso e di una storia finita, di cui il protagonista si ricorda.

tristi tristi ci sono una buona parte dei pezzi dei Cure dei primi tempi.

Funeral Party, Faith, The Drowning Man (questa è terribile, con il testo tratto da un libro altrettanto triste e deprimente), A Forest, The Holy Hour, quasi tutto il disco "Pornography", vari pezzi da Wish.

cen'è per deprimersi.

oppure gli Smiths. pezzi come "There is a light that never goes out" è deprimentissimo, ma velato (come più o meno tutti i pezzi loro) da una melodia pop quasi sempre evanscente ed allegra.

quoto i Joy Division, ma non troppo i Bauhaus. cioè, i Bauhaus avevano più l'aspetto "deprimente", ma i testi non mi sono mai sembrati così particolarmente pregni di deprimenza e tristezza.
al contrario, Curtis era davvero tosto.
"She's Lost Control" per me è uno dei testi meglio scritti di sempre, anche per le finezze: il mio verso preferito è

"and she gives away the secret of her past, and said "I've lost control again""

è una piccola finezza, in cui lui dice "da via il segreto del suo passato dicendo "ho perso il controllo di nuovo""

per non parlare di Disorder  o Love Will Tear Us Apart. Curtis è stato davvero un mito, peccato per il suicidio così giovane (23 anni). ma ce credo oh, farsi la moglie a 19, mettersi in casa una figlia altrettanto preso... ma pure io  icon_asd5.gif (si ride per non piangere. consiglio a tutti, e ne avevo anche fatto una recensioncina, il film "Control", su Ian Curtis ed i Joy Division. ora lo hanno anche tradotto in italiano).
Loggato
Offline Offline
Paul Olden

MusicOff Member
Feedback Mercatino: (0)
Veterano di MusicOff
*

Età: 45
Residenza: Ponente Ligure
Sesso: Maschile
Posts: 2.981
WWW
« Risposta #36 il: 01 Giugno 2009, 22:15:08 »
Per tornare alla musica Italiana, come dimenticarsi tutto Claudio Lolli, e poi forse la canzone piu' triste cantata nel nostro dolce idioma, ovvero Un Giorno Dopo L'altro di Luigi Tenco? Era la sigla degli impareggiabili telefilm di Maigret, interpretato dall'ottimo Gino Cervi. La canzone faceva cosi':

Wah! Tenco è fuori concorso! Imbattibile, anni luce più deprimente di chiunque! icon_asd5.gif
Loggato

Presente, ma intermittente. Non c'è da preoccuparsi, non è niente.
Olden daily log

Regolamentazione MusicOff Forum
? Regolamento MusicOff Forum ? Usanze definite scherzosamente Netiquette ? Regolamento Mercatino ?

Altri servizi della community
? MusicOff Portal ? Strumenti Online Shop ? Canale YouTube di MusicOff ? Facebook MusicOff Fanzine ? Il Myspace di MusicOff
Offline Offline
miovilovich
Ce monde est un vaste temple dédié à la discorde
MusicOff Member
Feedback Mercatino: (1)
MusicOff è la mia casa
*

Età: 58
Residenza: provincia di Milano
Sesso: Maschile
Posts: 676
« Risposta #37 il: 01 Giugno 2009, 22:33:17 »
... Curtis era davvero tosto.
"She's Lost Control" per me è uno dei testi meglio scritti di sempre

Bravo Pier, in effetti nella suicidal compilation del mio amico Giovanni detto Willie (per via della roba) She's Lost Control dei Joy Division non mancava mai!!

Per quanto riguarda i Bauhaus, eccoti l'inizio di Silent Hedges:

Following the silent hedges
Needing some other kind of madness
Looking into purple eyes
Sadness at the corners



Traduco a braccio:

Seguendo le siepi silenziose
Avendo bisogno di altre forme di pazzia
Guardando dentro occhi purpurei
Tristezza negli angoli...



Non mi pare ci sia troppo da ridere...

Ciao, giorgio
Loggato

Tant qu?il y aura des fripons et des imbéciles, il y aura des religions. La nôtre est sans contredit la plus ridicule, la plus absurde, et la plus sanguinaire qui ait jamais infecté le monde. Voltaire, « Lettre à Frédéric II, roi de Prusse » (5 janvier 1767)
Offline Offline
Pier_

Visitatore
Feedback Mercatino: (0)


Età: 58
Residenza: provincia di Milano
Sesso:
Posts:
« Risposta #38 il: 01 Giugno 2009, 22:37:00 »
eh lo so, sono un fanatico dei Bauhaus (in generale di post-punk e simili, sai, con tutto il basso che c'era  :evil:), però loro hanno sempre avuto più il concetto di "atmosfera cupa", piuttosto che "tristezza" e depressione vere.
depresso era appunto Curtis. i testi dei Bauhaus sono quasi sempre d'atmosfera, strani. mi vengono in mente "The Sy In The Cab" o "The Man With The X.Ray Eyes".

ma poi dipende da cosa intendiamo per "triste e deprimente"
Loggato
Offline Offline
Canadian
...Oppure Pasquale =)
MusicOff Member
Feedback Mercatino: (7)
Veterano di MusicOff
*

Età: 21
Residenza: Crotone
Sesso: Maschile
Posts: 2.453
« Risposta #39 il: 01 Giugno 2009, 22:54:15 »
Canzoni abbastanza tristi sono in mia opinione Suicide Note pt.1 e Floods dei Pantera, il testo di Time dei Pink, Lonely Day Dei SOAD, Eleanor Rigby che mi mette n'angoscia da far paura, When Sorrow Sang dei Blind Guardian e mooolte altre...dipende anche dal periodo..
Loggato

...And Justice for All....
Offline Offline
miovilovich
Ce monde est un vaste temple dédié à la discorde
MusicOff Member
Feedback Mercatino: (1)
MusicOff è la mia casa
*

Età: 58
Residenza: provincia di Milano
Sesso: Maschile
Posts: 676
« Risposta #40 il: 01 Giugno 2009, 22:56:29 »
Anche a me piacciono i Bauhaus, ma personalmente li ricollego agli anni 80, che non erano anni troppo allegri. I Bauhaus presero parte ad un film dell'epoca, Miriam si sveglia a mezzanotte (The Hunger), con Susan Sarandon, Catherine Deneuve e David Bowie. Questa storia curiosa di morti non-morti, di decrepitezza infinita e di infiniti languori e' sicuramente una bella metafora di quegli anni, anni in cui cadeva il muro di Berlino, crollavano - apparentemente - alcune ideologie, e soprattutto si preparava l'avvento del papi di tutti noi...  icon_nono.gif

Ciao ciao, giorgio
Loggato

Tant qu?il y aura des fripons et des imbéciles, il y aura des religions. La nôtre est sans contredit la plus ridicule, la plus absurde, et la plus sanguinaire qui ait jamais infecté le monde. Voltaire, « Lettre à Frédéric II, roi de Prusse » (5 janvier 1767)
Offline Offline
Fidelcaster
Sultan of Sweep
MusicOff Member
Feedback Mercatino: (1)
Cavaliere dell' "Ordine di Daisy"
*

Età: 39
Residenza: Roma
Sesso: Maschile
Posts: 7.337
« Risposta #41 il: 01 Giugno 2009, 23:05:52 »
Miriam si sveglia a mezzanotte (The Hunger), con Susan Sarandon, Catherine Deneuve e David Bowie

 icon_omg.gif Che m'hai fatto ricorda'!
Loggato

Remember it pays to pay the sandman well
Make no fuss, for you must - in stardust
He puts all the colours in your dreams
Offline Offline
Pier_

Visitatore
Feedback Mercatino: (0)


Età: 39
Residenza: Roma
Sesso:
Posts:
« Risposta #42 il: 01 Giugno 2009, 23:23:35 »
icon_omg.gif Che m'hai fatto ricorda'!

per altro una bellissima versione live di Bela Lugosi's Dead

ma appunto, una cosa a cui loro sono legatissimi era "l'horror".

loro erano più d'atmosfera dal punto di vista dell'horror, che non da quello della tristezza nei testi (almeno per come la vedo io)
Loggato
Offline Offline
docmau
veterobassista, decano del forum
Global Moderator
Feedback Mercatino: (4)
Il mio nome è Leggenda
*

Età: 57
Residenza: Spoleto
Sesso: Maschile
Posts: 15.959
« Risposta #43 il: 02 Giugno 2009, 07:31:33 »
Canzoni tristi e deprimenti?
TUTTI gli inni delle squadre di calcio e TUTTI gli inni dei partiti politici.
Menzione speciale, premio della giuria e della critica a "meno male che zilvio c'è". :lol: :lol: :lol: :lol: :lol:
Loggato

Prima Pensare Poi Postare Perché Post Poco Pensati Producono Pirlate
Regolamentazione MusicOff Forum
• Tutta la verità su MusicOff • Regolamento MusicOff Forum • Netiquette • Regolamento Mercatino

Altri servizi della community
• Canale YouTube MusicOff • Canale Facebook MusicOff

Offline Offline
J giulio

MusicOff Member
Feedback Mercatino: (0)
MusicOffilo affezionato
*

Età: 26
Residenza: Roma
Sesso: Maschile
Posts: 211
« Risposta #44 il: 02 Giugno 2009, 11:56:45 »
Canzoni tristi e deprimenti?
TUTTI gli inni delle squadre di calcio e TUTTI gli inni dei partiti politici.
Menzione speciale, premio della giuria e della critica a "meno male che zilvio c'è". :lol: :lol: :lol: :lol: :lol:

neanche troppo spesso eh...
Da 0:30
<a href="http://www.youtube.com/v/0nfFi-_Hb2A&rel=1" target="_blank">http://www.youtube.com/v/0nfFi-_Hb2A&rel=1</a>

ripresa anche dai pink floyd in quel pezzo in Meddle..
Loggato
  Aggiungi come Post Preferito  |  Invia questo topic  |  Stampa  
 
Salta a:  

Intervista a Thomas Colasanti di MusicOff

Ciao MusicOffili, tantissime volte, in questi anni, ci avete chiesto di conoscere la storia di MusicOff, come è nato, ...

3 Fingers Guitar - Rinuncia all'eredità

"Rinuncia All'Eredità" è il terzo album d'inediti del progetto 3 fingers guitar, fondato e capitanato dal musicista savonese Simone ...

H&K Grandmeister36 Remote Android App

La presentazione dell'applicazione per iPad GrandMeister36 Remote ha riscosso notevole successo, la testata di casa Hughes & Kettner ha trovato ...

Mirel Wagner, in arrivo il nuovo disco

La nuova scommessa musicale della storica label americana Sub Pop si chiama Mirel Wagner, raffinatissima compositrice nata in Etiopia ma ...

Dopo vent'anni tornano gli Sleep

Il seminale trio stoner Sleep torna a comporre materiale inedito dopo quasi vent'anni, "The Clarity" è il brano presentato nei ...

Robot da cucina per licks

Salve musicoffili, in questa nuova lezione vi propongo una sorta di macchina automatizzata per creare nuove "ricette" per i ...

Roy Hargrove Masterclass a Roma

Vincitore di due grammy awards, è una star indiscussa della scena Jazz mondiale. Raggiunta la maturità è ammirato in tutto ...

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.8 | SMF © 2006-2008, Simple Machines LLC
Traduzione Italiana a cura di SMItalia
XHTML 1.0 Valido! CSS Valido!
Pagina creata in 0.527 secondi con 42 queries. (Pretty URLs adds 0.034s, 3q)