31 Ottobre 2014, 06:28:14 *
Benvenuto, Visitatore. Per favore, effettua il login o registrati.

Login con username, password e lunghezza della sessione
   Home   Help Calendario Gallery Login Registrati  
  Aggiungi come Post Preferito  |  Invia questo topic  |  Stampa  
Autore Topic: Sax contralto: come ottenere un suono morbido e pieno  (Letto 47795 volte)
0 Utenti e 1 Visitatore stanno guardando questo topic.
Offline Offline
jamsax

MusicOff Member
Feedback Mercatino: (0)
Ehilà, sono nuovo!
*

Età: 31
Sesso:
Posts: 4
« il: 22 Marzo 2010, 15:14:42 »
Ciao a tutti,
mi chiamo Marco, sono un nuovo affiliato. Suono il sax da qualche anno e mi piacerebbe sviluppare un suono più personale e più caldo, visto che ritengo il mio un po' piatto e monotono. Mi piacerebbe ottenere un suono più morbido e pulito (es. Lee Konitz) e mi chiedevo se qualcuno potesse suggerire qualche modo di posizionare l'imboccatura (su youtube è pieno di maestri ed ognuno suggerisce un suo metodo e ciò secondo me aumenta la confusione...) o delle combinazioni ancia/bocchino/sax particolari.

Tenete conto che suono il sax contralto da 6 anni circa con le seguente combinazione:

- Sax contralto Floret (è un sax da studio, forse non granchè come timbro ma buona meccanica)
- Bocchino Vandoren A45
- Ance Vandoren Java 3

Grazie a tutti!!
Loggato
Offline Offline
victory

MusicOff Member
Feedback Mercatino: (0)
Però: niente male questo forum...
*

Età: 51
Sesso:
Posts: 27
« Risposta #1 il: 26 Marzo 2010, 21:38:48 »
Mi spiace non posso esserti di aiuto visto che sono proprio un neofita però ti suggerisco di editato per violazione del regolamento troverai una marea di consigli,ciao
Loggato
Offline Offline
ReMinore

MusicOff Member
Feedback Mercatino: (0)
Ehilà, sono nuovo!
*

Età: 53
Sesso:
Posts: 5
« Risposta #2 il: 25 Aprile 2010, 09:13:57 »
La ricerca del suono e' un processo lungo e difficile, puo' durare una vita enon e' semplice dare un consiglio sensato che accorci questo cammino. Detto questo, e visto che suoni da 6 anni, io sono dell'idea che il floret ti vada un po' strettino. Un sax migliore potrebbe senz'altro aiutarti ma non e' detto che basti da solo a risolvere il tuo problema.

Altre ragioni potrebbero dipendere dalla tua impostazione (i.e. il modo in cui soffi) e dal tuo "set up", ovvero l'insieme ancia e becco. Purtroppo non conosco i becchi vandoren, e quindi non so che tipo di suono possa dare il tuo, ma un paramentro molto importante e' l'apertura del becco: che misura hai? Lo trovi scritto sul becco da qualche parte.

Una cosa che si consiglia in genere, per ottenere un buon suono, e' quello di fare note lunghe. Io pero' questa e' una cosa che non ho mai fatto ed il mio suono me lo sono trovato in altri modi.

Se sei di roma ti posso far provare il mio sax, che e' un selmer SA 80II, e ti puoi fare un'idea personale di cosa puoi avere con uno strumento di buon livello.
Loggato
Offline Offline
jamsax

MusicOff Member
Feedback Mercatino: (0)
Ehilà, sono nuovo!
*

Età: 31
Sesso:
Posts: 4
« Risposta #3 il: 27 Aprile 2010, 18:25:05 »
Già...Effettivamente il mio è un Floret che ha circa 10 anni; nonostante lo abbia tenuto bene e costantemente revisionato non offre granchè per quanto riguarda il suono anche in confronto ad altri sax da studio...Attualmente sto provando un vecchio Orsi che, sebbene vintage e da revisionare, offre un suono migliore rispetto al mio.
Appena avrò l'occasione comunque mi piacerebbe comprare qualcosa di più professionale...Il Selmer SA80II sarebbe un sogno ma il prezzo si aggira attorno ai 3000 euro ed è un po' in la per le mie tasche; forse uno Yamaha YAS-62 sarebbe qualcosa di più appropriato (costa circa 100o euro in meno...).

Per quanto riguarda il becco ti posso dire che il Vandoren è un A45 ciò vuol dire che come apertura corrisponde al G della Selmer o all'8 della Meyer. Ha un'apertura di 2,20 mm e una camera tradizionale rotonda. Già di per sè dovrebbe avvicinarsi a dare il suono che cerco, tra l'altro credo che anche Lee Konitz utilizzi un becco simile.

Per quanto riguarda il modo di soffiare sono d'accordo con te: servono anni di pratica per arrivare al suono che abbiamo in testa ma sopratutto ascoltare e suonare con chi ha già maturato più esperienza di noi in modo da apprendere più velocemente.
Ti ringrazio per la gentile offerta ma abito in provincia di Varese, cosa che rende la trasferta a Roma un po' difficile...Nel caso mi capitasse di passare da quelle parti comunque ti farò sapere :wink:
Sarei curioso però di sapere, oltre alle note lunghe ed un sax migliore, quali tecniche hai usato per sviluppare il tuo suono?
Loggato
Offline Offline
ReMinore

MusicOff Member
Feedback Mercatino: (0)
Ehilà, sono nuovo!
*

Età: 53
Sesso:
Posts: 5
« Risposta #4 il: 29 Aprile 2010, 13:38:52 »
Se posso dare un consiglio, fatti un sax nuovo e possibilimente usato - che a parita' di spesa ti permette di avere uno strumento migliore rispetto al nuovo. Un alto selmer anni 80 / inizio 90 ti costa dai 1500 ai 1900 E ed e *MEGLIO* di uno nuovo, visto che ultimamente selmer ha peggiorato la qualita' dei propri tubi.

Uno YAS-62 lo trovi usato a circa 1000 E, e potrebbe essere una buona scelta... come anche no! Gli yamaha hanno una meccanica superba, intonazione impeccabile ma, a detta di molti, non sono il massimo per la resa sonora. Io, proprio per questo motivo, ho appena venduto un tenore 62: il suono non mi convinceva piu' di tanto. Oppure potresti provare uno Yamaha 82Z, che dicono abbia una resa superba, e che pui trovare usato a 2000 - forse - chi ce l'ha normalmente se lo tiene!  :wink: Io non lo ho mai sentito, ma... sul suono sono sempre valutazioni molto personali, devi ascoltarti con lo strumento in bocca e decidere di persona.

In ultimo, il mio suono non lo ho cercato: e' stato lui a trovare me! Scherzo, pero' e' vero che non ho mai perso troppo tempo sulla ricerca specifica del suono. Ho solo suonato, e suona che ti risuona prima o poi mi e' venuto.
Loggato
Offline Offline
beppesax

MusicOff Member
Feedback Mercatino: (0)
Ehilà, sono nuovo!
*

Età: N\A
Sesso:
Posts: 4
« Risposta #5 il: 10 Maggio 2012, 14:00:58 »
Ciao Jamsax,
non ho capito se suoni da autodidatta oppure ti fai seguire da un insegnante.
Nel primo caso, prima di spendere denari inutili, per ora, ti suggerirei di cominciare ad impostare il flusso d'aria, la posizione della gola e delle corde vocali. Dovresti imparare a suonare come se parlassi, variando la posizione delle corde vocali e l'apertura della gola: impara ad usare la muscaolatura per allargare fra loro le tonsille e sudia come controllare l'apertura e la chiusura delle corde.
Nel secondo caso, chiedi al tuo insegnante di sax di insegnarti alcuni esercizi per "sentire" e "controllare" questa muscolatura.
Poi penserai a sostituire bocchino ed ancia.
Buon lavoro!
Loggato
  Aggiungi come Post Preferito  |  Invia questo topic  |  Stampa  
 
Salta a:  

Second Hand Guitars & Ritmi Show

Cari MusicOffili, molto spesso ci chiediamo con quali forze e quali azioni poter supportare il mondo musicale italiano, in tutte ...

Corso di canto #19 - Esercizi per l'attacco della voce

Salve MusicOffili, eccoci all'ultima puntata riguardante gli esercizi per lo sviluppo ed il controllo di determinate capacità vocali, nei casi ...

FKA Twigs - LP1

"Le Sirene, sedendo in un bel prato, mandano un canto dalle argute labbra, che alletta il passeggier: ma non lontano ...

Vinci un Focusrite ISA 430 MKII

Focusrite nacque nel 1985 da una richiesta del produttore dei Beatles, George Martin, al progettista di attrezzature audio professionali Rupert ...

Nuovi pedali Carl Martin!

Grandi novità per quanto riguarda casa Carl Martin, il marchio ha presentato di recente alcune importanti new entry per la ...

The Edge Sound #3

Salve MusicOffili, terza ed ultima puntata del nostro speciale sul Guitar Tone di The Edge, chitarrista dei mitici U2, in ...

Guthrie Govan e Carl Verheyen in Italia

Il primo freddo ha iniziato a colpire il nostro paese in maniera improvvisa, è quindi tempo di chiudersi al caldo ...

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.8 | SMF © 2006-2008, Simple Machines LLC
Traduzione Italiana a cura di SMItalia
XHTML 1.0 Valido! CSS Valido!
Pagina creata in 0.213 secondi con 33 queries. (Pretty URLs adds 0.035s, 3q)